Sospesa la festa del paese a Veniano per una sera, in segno di rispetto dopo la scomparsa di Hans Junior Krupe.

Veniano, un paese in lutto

Nel giorno dei funerali del giovane ucciso, in programma domani mattina, il comitato organizzatore del “Giugno Venianese” ha deciso di fermare  la manifestazione. “In segno di rispetto e cordoglio verso la famiglia del giovane scomparso, questo comitato organizzatore, in accordo con l’Amministrazione comunale, ha deciso di sospendere la festa nella serata di venerdì 21 giugno”, hanno  fatto sapere in un comunicato. Poi aggiungono: “Alla luce delle numerose notizie di cronaca che hanno accostato la manifestazione Giugno Venianese al tragico evento avvenuto nel parco comunale di Veniano in data 16 giugno 2019, pare opportuno rimarcare con nettezza la totale estraneità del grave fatto verificatosi rispetto al contesto della sagra. Esprimiamo nostro disappunto verso chi, per semplicismo o suggestione giornalistica, ha rappresentato il fatto come svoltosi nel contesto della sagra laddove, invece, il tragico evento si è consumato in luogo isolato rispetto all’area feste ove si svolge la manifestazione. L’accostamento tra i due eventi, oltre che rappresentare un’erronea ricostruzione dei fatti, appare ingeneroso nei confronti di una storica sagra di paese che da 37 anni è sinonimo di incontro e gioia”.

Leggi anche:  Omicidio a Veniano: venerdì i funerali di Hans Junior Krupe

Parco “chiuso” alle attività ricreative

Sempre in segno di rispetto, e sempre per  domani, il sindaco di Veniano Graziano Terzaghi ha emesso un’ordinanza tramite la quale vieta le attività ricreative all’interno del parco nell’arco di tutta la giornata. I cancelli saranno aperti fino alle 14.30 esclusivamente per accedere al Municipio, agli ambulatori medici e agli uffici di Poste italiane.