Arancia meccanica sul Lago: padre e figlia rapinati e malmenati in casa. Ad entrare in azione sono stati due rapinatori con pistole finte e il volto coperto.

COLICO SOTTO CHOC: ECCO CHI SONO LE VITTIME

LEGGI ANCHE Rapina dell’orrore a Colico, Santanchè: “Alle bestie va garantita la punizione più severa”

I banditi hanno forzato la porta e fatto irruzione con le armi spianate

Hanno fatto irruzione in una casa di via Posallo, a Colico,  con le pistole in pugno e il volto travisato da sciarpe e cappelli. La rapina è avvenuta questa mattina, giovedì, alle 10 ai danni di un pensionato di 87 anni. I due malviventi hanno forzato la porta dell’abitazione e poi sono entrati  in casa dove c’era l’87enne. Il pensionato è stato immobilizzato con delle fascette e imbavagliato con nastro adesivo mentre i ladri cercavano soldi e gioielli.

LEGGI ANCHE Rapina con coltello in casa a Olgiate Molgora, vittima moglie di un noto artista

E’ sopraggiunta la figlia

Mentre i banditi stavano mettendo a soqquadro ogni stanza, nell’abitazione è arrivata la figlia del proprietario, una donna di 52 anni (che abita in un appartamento ricavato nella stessa struttura), che si è trovata davanti i rapinatori. I due malviventi hanno malmenato la 52enne  nella speranza di farsi dire dove si trovavano i soldi. Immobilizzata la donna i ladri le hanno prelevato le chiavi di casa dalla borsa e sono entrati nel suo appartamento,  dove hanno trovato le chiavi della sua Fiat Panda sulla quale si sono dati alla fuga in tutta fretta.

Leggi anche:  Cristian Elzi è stato ritrovato

LEGGI ANCHE:  Tre arresti, ma le rapine in Lombardia sono tornate di “moda”

Immediata la chiamata d’aiuto

Immediata è partita la chiamata d’aiuto al numero unico per le emergenze 112. Sul posto sono arrivate due autoambulanze del Soccorso Bellanese  e della Croce Rossa di Colico che hanno trasportato la donna. che ha riportato ferite al volto e alla spalla, all’ospedale di Gravedona. Mentre il pensionato ha rifiutato il trasporto. In via Posallo sono giunte anche alcune pattuglie dei carabinieri di Colico che hanno avviato le indagini per risalire ai colpevoli.