Le Fiamme Gialle della Compagnia di Erba, nel corso di un’ampia attività di controllo del territorio con l’obiettivo di garantire un presidio di legalità, sicurezza e tutela della salute, a Merone, hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato, di un soggetto di nazionalità marocchina, C.M., classe 1995, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio mentre era intento a cedere, ad un cliente, 8 grammi di cocaina.

Arrestato per spaccio a Merone

In particolare, i Finanzieri hanno notato un soggetto all’interno di un parcheggio a bordo della propria auto in attesa di incontrare qualcuno. Poco dopo, sopraggiungeva, a piedi, C.M. che si avvicinava all’autovettura con il finestrino lato guida già abbassato. Alla vista dei militari, il soggetto riponeva nella tasca dei pantaloni la dose di cocaina che stava per cedere al cliente per poi darsi alla fuga, prontamente intercettato dai Finanzieri. La successiva perquisizione personale ha permesso di rinvenire e sequestrare 8 grammi di cocaina già suddivisa in dosi e 150 euro in banconote di piccolo taglio quale provento dell’attività di spaccio. Il responsabile, tratto in arresto e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria locale, è stato processato per direttissima e condannato, dal Tribunale di Como, alla pena di 8 mesi di reclusione nonché al pagamento di una multa di duemila euro.

Leggi anche:  Ferito nello scontro tra un'auto e una moto sulla statale

Le attività delle Fiamme Gialle, scaturite anche a seguito delle numerose segnalazioni giunte al numero di pubblica utilità “117”, si inseriscono nel quadro della costante azione di controllo del territorio, svolta nei principali punti di aggregazione della città e della Provincia, finalizzata a tenere alto il livello di attenzione sulla diffusione e sul consumo di droghe.