La tubercolosi è una malattia contagiosa che si trasmette per via aerea mediante un batterio, il Mycobacterium tuberculosis, e può avvenire tramite saliva, starnuto o colpo di tosse. Nonostante negli ultimi anni i casi siano in netto calo, a Sondrio uno studente si è ammalato mentre in Piemonte un 19enne è morto.

Un caso di tubercolosi a scuola a Sondrio

La malattia è stata diagnosticata a uno studente residente a Tirano che frequenta un istituto a Sondrio. La diagnosi è stata fatta il 14 di marzo all’ospedale di Sondalo dove il giovane è stato ricoverato. Il ragazzo sta bene, è seguito dai medici e sta seguendo un percorso di cura per superare la tubercolosi. La comunicazione è giunta all’ATS della Montagna che ha provveduto a effettuare un’inchiesta epidemiologica richiesta in questi casi così da risalire alle persone con la quale il paziente è entrato in contatto in modo stretto. In particolare i membri della famiglia, i compagni di scuola, i docenti e il personale non docente sono stati controllati e sono stati sottoposti ad esami. Oggi, venerdì 22 marzo 2019, – fanno sapere dall’ATS – si avranno gli esiti.

LEGGI ANCHE: Sondrio: caso di TBC a scuola

Morto di TBC uno studente in Piemonte

Un altro caso di TBC si è verificato in Piemonte dove, qualche giorno dopo il ricovero all’ospedale Amedeo di Savoia di Torino lo studente del Politecnico, appena 19anni, che aveva contratto la tubercolosi, è morto. Il ragazzo, originario dello Sri Lanka, aveva probabilmente contratto la malattia nel suo Paese. Come da prassi intanto sono stati avviati i controlli su coloro che sono entrati in un modo o nell’altro in contatto con il 19enne. Sono circa 250 le persone sottoposte a controllo e dall’Asl fanno sapere che per ora non sono emerse criticità.

Leggi anche:  Spaccio nei boschi: scoperta una "base" tra Fino Mornasco e Montano Lucino

LEGGI ANCHE: Morto di tubercolosi a 19 anni studente del Politecnico

Secondo decesso in pochi mesi

In Italia si tratta del secondo caso di morte per tubercolosi nel giro di pochi mesi: lo scorso ottobre era deceduta una dottoressa dell’ospedale San Paolo di Napoli. I casi di tubercolosi però sono in netto calo negli ultimi anni, anche se i dati statistici dicono che ogni ora in Europa vengono diagnosticati 30 casi.