Oggi Lara Comi e stata interrogata dal gip: cinque ore di colloquio.

Un lungo interrogatorio

Una difesa senza indugi, con documenti che secondo il legale di Lara Comi Giampiero Biancolella dimostrerebbero l’insussistenza di tutti gli elementi accusatori. È quanto emerge dopo le 5 ore di interrogatorio dell’ex europarlamentare di Forza Italia davanti al gip Raffaella Mascarino, seguito all’arresto la scorsa settimana con le accuse di frode all’Europarlamento e giri illeciti di denaro attraverso alcune consulenze.

“Convinta di non aver commesso alcun reato”

Così il legale al termine dell’interrogatorio: “La Comi non si riconosce nella rappresentazione che le è stata fatta di soggetto che non ha rispetto delle regole, ha risposto a tutto, è convinta di non avere commesso nessun reato“. Biancolella riferisce di essere convinto che “ci siano tutti gli estremi per revocare la misura cautelare ma anche per una declaratoria di insussistenza degli elementi accusatori. È ovvio che è un processo complesso, agiremo nel migliore dei modi”.

Leggi anche:  Serata cinofila a Montorfano: "Il cane: conoscerlo, rispettarlo e amarlo"

Continuano i domiciliari

Da giovedi intanto Comi è ai domiciliari, come misura di custoda cautelare viste le accuse legate all’inchiesta “Mensa dei Poveri”. E al momento, i suoi legali non hanno chiesto la revoca della misura, riservandosi comunque la possibilità di farlo in un secondo momento. In particolare, la difesa avrebbe fatto ascoltare al gip “le registrazioni che provavano che la Bergamaschi, a nostro avviso aveva fatto delle affermazioni non veritiere”, spiega sempre Biancolella. “Abbiamo prodotto – conclude – la documentazione di Aliverti che dimostrava che aveva svolto le attività, abbiamo prodotto le mail del Parlamento europeo”.

LEGGI ANCHE: 

Inchiesta tangenti, lunedì Lara Comi interrogata dal gip VIDEO

Arrestata Lara Comi: le reazioni del mondo della politica

Consulenze e truffa: ecco il perché dell’arresto di Lara Comi

Arrestata Lara Comi, il commento di Fontana VIDEO

Arrestata Lara Comi, l’ex eurodeputata accusata di corruzione