A partire da giovedì e per tutto il fine settimana, i Baschi Verdi della Guardia di Finanza di Como hanno dato corso ad un’ampia attività di controllo del territorio contro lo spaccio di sostanze stupefacenti o psicotrope e il contrabbando. Sono stati monitorati oltre 120 soggetti, 50 veicoli e 10 Tir tramite l’impiego di 30 militari specializzati, 8 automezzi e 2 unità cinofile del Gruppo di Ponte Chiasso.

Trovata droga a Fino Mornasco

Le operazioni sono state fatte nelle aree boschive e luoghi di raduno dei Comuni di Como, Cantù, Erba, Appiano Gentile, Cadorago, Mariano Comense, Villa Guardia, Guanzate e Fino Mornasco. Proprio in quest’ultima località, i Baschi Verdi, nei pressi del palazzo comunale, notavano tre soggetti che si nascondevano all’arrivo dei militari. Nel corso del controllo venivano sequestrati 4 grammi di hashish e 4 grammi di marijuana nei confronti di due giovani italiani, successivamente segnalati alla Prefettura.

Il pusher abitava a Vertemate

Le attività proseguivano con l’identificazione del pusher e la perquisizione della sua abitazione a Vertemate con Minoprio, dove sono stati rinvenuti, all’interno di uno zaino e dell’armadio della camera da letto, ulteriori 41 grammi di marijuana, 40 grammi di hashish, 0,5 grammi di cocaina, materiale per il confezionamento, 1 bilancino, due cellulari utilizzati per contattare i clienti e i fornitori, la somma di 1.770 euro, quale provento del reato di spaccio, occultata in un pacchetto di sigarette e 1 targa risultata rubata mesi prima a Milano per la quale il pusher non ha fornito alcuna giustificazione.

Leggi anche:  Incendio casa a Erba: le fiamme forse partite da un materasso FOTO

In arresto

Il responsabile, è stato tratto in arresto e messo a disposizione della locale Autorità Giudiziaria. E’ stato portato alla Casa Circondariale “Bassone”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU