L’emergenza idrica a Uggiate Trevano sembra ormai essere alle spalle.

Emergenza idrica: nuova ordinanza

Superati i disagi che hanno attanagliato il paese per qualche giorno, il Comune di Uggiate Trevano ha revocato l’ordinanza che  vietava l’utilizzo dell’acqua per fini non domestici a tutti gli orari. Ciononostante l’utilizzo dell’acqua non tornerà ad essere a libera discrezione del cittadino, infatti, resterà in vigore fino al 30 settembre la precedente ordinanza. Questo il testo: “Tenuta in considerazione l’inevitabilità  di un notevole aumento dei consumi idrici a causa dell’inizio della stagione estiva, si vieta al cittadino di utilizzare acqua potabile erogata dall’acquedotto dalle  5 alle o 24 per scopi non legati al soddisfacimento dei fabbisogni alimentari e igienici come lavaggio di autoveicoli o di superfici pavimentate scoperte, irrigazione di orti e giardini o riempimento di piscine (a meno che quest’ultime non costituiscano un’attività lavorativa). Si ricorda inoltre che ai trasgressori verrà applicata una sanzione amministrativa che varia da un minimo di 25 euro a un massimo di 500 euro”.