Lecchese fa sesso con un trans e poi viene ricattato: due in manette. Ad essere arrestati nei giorni scorsi dai Carabinieri del Comando Provinciale di Lecco sono stati Albino Giraldo Luis Alberto, 40enne, originario del Perù e Chiparca Marian Ovidiu, 30enne, originario della Romania, residenti in Milano. L’accusa, nei confronti di entrambi è quella di  estorsione continuata in concorso.

Lecchese fa sesso con un trans e poi viene ricattato: due in manette

A far scattare le  indagini, svolte dai militari del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo, è stata la denuncia presentata da un 41enne residente in provincia di Lecco. L’uomo infatti ha raccontato ai militari  di aver avuto diversi rapporti sessuali con Albino Giraldo Luis Alberto, transessuale dedito alla prostituzione nella vicina provincia di Como che si faceva chiamare Silvana. Durante gli incontri a luci rosse il trans inoltre aveva ceduto al 41enne anche diverse dosi di droga.

Il ricatto a luci rosse

Ma la situazione è trascesa ben presto tanto che “Silvana” e Ovidiu, che si spacciava per suo marito, hanno  iniziato a ricattate il lecchese. “Se non paghi diciamo tutto alla tua famiglia” avrebbero detto i due al malcapitato chiedendogli il pagamento di svariate migliaia di euro e minacciandolo di  gravi conseguenze sia sul piano fisico sia sul piano morale.

Leggi anche:  Chiuso il Bar Luca's dopo i controlli della Polizia

Gli arresti

L’attività, coordinata dalla Procura della Repubblica di Como, supportata da intercettazioni e mirati servizi di osservazione, controllo e pedinamento sul territorio ha consentito agli investigatori di arrestare, lo scorso 11 marzo,  “Silvana” in flagranza di reato a Inverigo, mentre riceveva dalla sua vittima ben 4.500 euro in contanti. Il provvedimento di arresto nei confronti di Ovidiu è invece stato eseguito il 15.

Non un caso isolato

Al momento i due si trovano in carcere a Como e a Milano disposizione della competente Autorità Giudiziaria. Sembra comunque che il lecchese non sia l’unica vittima.