Anche Albiolo ha voluto partecipare alla Giornata contro la violenza sulle donne.

Giornata contro la violenza sulle donne: Albiolo si tinge di rosso

Ieri sera, alle 19, un gruppo di circa 20 persone si è riunito fuori dal Comune di Albiolo per celebrare la Giornata contro la violenza sulle donne. I partecipanti hanno formato un cerchio attorno a cinque candele poste su un drappo rosso, simbolo del sangue versato in questi anni. L’incontro è iniziato con un momento di riflessione attorno ai dati sui femminicidi, sulle violenze sessuali, fisiche e psicologiche perpetrate nei confronti del gentil sesso. Successivamente sono state lette alcune poesie sulla loro forza, la loro fragilità, la loro bellezza, con un accompagnamento musicale suggestivo. Infine, attraverso un filo rosso, tutte le persone accorse sono state collegate, creando una rete in cui nessuna donna è mai lasciata sola.

Un flash mob improvvisato

Il raduno è stato organizzato in brevissimo tempo, ma ha ottenuto i risultati sperati. L’associazione culturale “Extra Moenia” ha proposto nei giorni scorsi, ad Albiolo e ai Comuni limitrofi, di illuminare di rosso i negozi. La commissione Cultura del paese, però, ci teneva a realizzare un vero e proprio evento in cui le persone fossero protagoniste. Su iniziativa di Renata Carnini, membro della commissione, è stato realizzato un flash mob. Il presidente Gino Zavalani commenta: “Ho trovato la proposta molto interessante e ho preso subito la palla al balzo. Domenica sera ci siamo messi al lavoro e in due giorni abbiamo organizzato il tutto. Devo dire che è stato un momento magico. A volte le cose improvvisate sono quelle che riescono meglio. Ringrazio tutti i partecipanti: donne, uomini e bambini, che hanno imparato che l’amore non è mai violento”.