Situazione critica per quanto riguarda gli incendi boschivi sia nella Provincia di Como che in altre Province della Lombardia.

Incendi boschivi: situazione critica nel Comasco

A Gera Lario, in località Berlinghiera da inizio incendio ad oggi è stimata una superficie andata a fuoco di 600 ettari, dei quali 360 di bosco ceduo e 240 di bosco di conifere. Nella mattinata odierna sono intervenute 13 unità antincendio boschivo e 6 squadre di volontari dei Vigili del fuoco. Sempre in provincia di Como, a Valbrona, in località Monte Megna la superficie stimata percorsa dal fuoco ad oggi è di 15 ettari di bosco ceduo.

Tra Lecco e Varese

In Località Campo dei Fiori, provincia di Varese, da inizio incendio ad oggi la superficie stimata percorsa dal fuoco è di 222 ettari di bosco ceduo. L’incendio risulta ancora attivo e il personale all’opera è costituito da 40 persone che fanno parte delle squadre AIB (antincendio boschivo) e 20 di Vigili del fuoco volontari.  A Sueglio, provincia di Lecco, in Loc. Loco Penano, sono stati interessati dal fuoco 10 ettari di bosco ceduo. L’incendio è in bonifica con l’impiego di 2 squadre anticendio boschivo e 2 di vigili del fuoco.

Codice arancione

La Sala operativa della protezione civile Regione Lombardia ha confermato il livello di moderata criticità (codice arancione) per rischio incendio boschivo nelle aree di: Val Chiavenna, Alpi Centrali, Alta Valtellina (per la provincia di Sondrio), Verbano (per la provincia di Varese), Lario (Como, Lecco) e Area Pedemontana Occidentale (Varese, Como, Lecco); Brembo, Alto Serio-Scalve, Basso Serio-Sebino (Bergamo), Mella-Chiese, Garda, Valcamonica (Brescia)e Oltrepò Pavese.

Leggi anche:  Momenti shock in via Paoli: soccorso un uomo sanguinante gravemente ferito FOTO E VIDEO

Vigili del fuoco ancora al lavoro

Stanno attualmente operando su tre incendi (Varese – Loc. Campo dei Fiori, Como – Gera Lario e Como – Valbrona) 11 elicotteri, 5 dei quali sono regionali.  “La situazione rimane critica – ha affermato l’assessore al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni – a causa di condizioni meteo che sinora hanno impedito di portare completamente al termine le bonifiche. Sono ancora al lavoro le squadre antincendio e i mezzi di soccorso. Il mio ringraziamento va al prezioso lavoro dei volontari e del personale che opera da ore in condizioni avverse e mettendo a rischio la propria incolumità”.