Incidente mortale, la vittima è di 18 anni, si chiama Greta Dicorato  e abitava a Cormano

Lo schianto fatale è avvenuto nel tratto tra Meda e Lentate

L’incidente è avvenuto a mezzanotte e mezza nel tratto tra Meda e Lentate e ha coinvolto quattro giovanissimi. L’esatta dinamica è ancora da chiarire, ma sembra che la “Toyota Aygo” sulla quale viaggiava la giovane con tre amici, in direzione Nord,  si sia schiantata da sola senza coinvolgere altri mezzi.

La prima ricostruzione

Secondo i primissimi rilievi, l’autista avrebbe perso il controllo del mezzo, quindi l’auto prima ha colliso contro il new-jersey che divide le due carreggiate della superstrada, poi è carambolata dalla parte opposta. Quindi la vettura è finita contro il guardrail e si è finalmente fermata  nella corsia centrale con il muso rivolto in senso opposto rispetto al senso di marcia.

Sul posto Polizia stradale, ambulanze e vigili del fuoco

Sul posto sono accorsi a sirene spiegate i mezzi del “118” con ambulanze della Croce bianca di  Cesano Maderno, la Croce rossa di Lentate (prima sul posto), automedica di Desio e dell’Avis Meda. Con loro anche i Vigili del fuoco di Lazzate e agli agenti della Polizia stradale di Milano con tre pattuglie.

Leggi anche:  Erba incendio devasta la sede del Gs Arcellasco

Sarebbe morta sul colpo

Nonostante i soccorsi, per la 18enne non c’è stato nulla da fare. Sembra sia infatti morta sul colpo. Il ragazzo che viaggiava accanto a lei è stato a sua volta sbalzato fuori dall’abitacolo dopo lo schianto, ma è sopravvissuto.

Gli altri ragazzi e l’autopsia

La conducente e l’altro passeggero che occupavano i sedili anteriori hanno riportato a loro volta diverse lesioni, al momento non sembra vi siano ragioni per temere per la loro vita e sono stati ricoverati negli ospedali di Desio e Monza. Il pm ha disposto che la salma della ragazza fosse trasferita all’Istituto di Medicina legale di Milano a disposizione dell’autorità giudiziaria mentre l’auto è stata posta sotto sequestro.

Il tratto di strada interessato dallo schianto è stato chiuso al traffico per parecchie ore, precisamente fino alle 3.40 quando è stata riaperta, per consentire i rilievi e la rimozione dei veicoli con l’ausilio dei carabinieri di Meda.