Le parole di Ernesto Maltecca, presidente onorario della Federazione interprovinciale  dei Combattenti e Reduci, presidente del sodalizio di Olgiate Comasco sino all’ultimo istante della propria vita, avvenuta domenica notte 15 settembre, restano come una grande lezione di democrazia e libertà.

Le parole dell’ultima intervista

La dedizione alla propria comunità civica, da consigliere comunale e da rappresentante di un’associazione importante. La passione per la difesa dei valori fondamentali sui quali è stata fondata la Repubblica italiana. La capacità di parlare alle nuove generazioni, con quel suo filo di voce e gli occhi chiarissimi. Di Ernesto Maltecca, scomparso a 96 anni – mente lucidissima, carattere forte oltre ogni acciacco – resta tanto. Tantissimo. Un’impronta indelebile a Olgiate Comasco e non solo. La sua esperienza da partigiano e i molteplici incarichi utili alla collettività: prima nel sindacato, poi nell’Amministrazione comunale e nell’associazionismo, nelle scuole in cui per anni ha incontrato e stimolato generazioni di studenti. Sempre e comunque manifestando l’irrinunciabile missione di ricordare ciò che è stato (l’orrore della Seconda guerra mondiale) e ciò che merita di essere difeso mettendoci la faccia, anche a 96 anni (la libertà e la democrazia conquistate col sacrificio di innumerevoli vite umane). Qui pubblichiamo un video in cui, lo scorso aprile, dopo una telefonata di Maltecca, ci incontrammo a casa sua per poi pubblicare un ampio servizio sul Giornale di Olgiate, in occasione dell’anniversario della Liberazione. Ernesto era fatto così: alzava il telefono, chiamava e ogni volta era un privilegio ascoltarlo. Sempre con la moglie Ines accanto, tra un appello ai giovani d’oggi e un narrare peripezie della propria gioventù.

Leggi anche:  Mostra micologica con 200 specie di funghi, microscopio e pannelli didattici FOTO e VIDEO

Il pubblico riconoscimento del gruppo di maggioranza olgiatese

Oggi, martedì 17 settembre, alle 20.30 in chiesa parrocchiale a Olgiate Comasco, la preghiera del rosario, stringendosi ai familiari di Maltecca. Domani, mercoledì 18 settembre, alle 14.30 il funerale. E dal gruppo di maggioranza al timone della città di Olgiate Comasco, un riconoscimento pubblico al cittadino Ernesto Maltecca. “Ernesto Maltecca è stato un esempio limpido e concreto di cittadinanza attiva e dedizione gratuita per Olgiate e per il nostro Paese. Vogliamo ricordare in particolare la sua attenzione ai giovani, l’importanza che dedicava in tantissime occasioni alla trasmissione dei valori fondanti della nostra Repubblica alle nuove generazioni. Sentiva il peso di questa responsabilità e ha cercato di onorarla raccontando gli orrori della dittatura e della guerra a generazioni di studenti. Un abbraccio a Ines, Franca e tutta la sua famiglia. Grazie Ernesto”. Un messaggio commosso firmato dagli Amici di Svolta Civica.