Di Mattia Mingarelli ancora nessuna traccia. L’agente di commercio originario di Como è scomparso nel mistero.

Scomparso in Valmalenco

Di lui non si sa più nulla da venerdì 7 dicembre quando, dopo aver raggiunto località Barchi a Chiesa Valmalenco dove ha preso in affitto un appartamento, si è allontanato con il cane. Da quel momento è stato irrintraccibile, il cane Dante è stato senza padrone e, a quanto pare, anche il cellulare è stato ritrovato da un rifugista malenco, tra gli ultimi ad averlo visto.

Ricerche di Mattia Mingarelli

Dopo il mancato rientro sono iniziate le ricerche attraverso anche l’utilizzo di cani molecolari. Diversi gli uomini impegnati dei Vigili del Fuoco, Soccorso Alpino, Polizia, SAGF della Guardia di Finanza e Protezione Civile ma per ora le ricerche, concentrate a 1700 metri di quota nell’area boschiva vicino all’ultimo avvistamento, non hanno avuto nessun esito. Sul luogo delle indagini si è attivato anche il RIS di Parma. Oggi, 11 dicembre 2018, a dare una mano alle ricerche da Malpensa si è alzato anche un elicottero dei Vigili del Fuoco. Sulla faccenda vige il massimo riserbo e domani il Procuratore di Sondrio, Dott. Claudio Gittardi, ha indetto una conferenza stampa presso il Comando Provinciale dei Carabinieri. Da quanto trapelato però nessuna ipotesi è esclusa.

Leggi anche:  Strage di patenti sulla Statale 36: in un anno oltre 1000 multe

LEGGI ANCHE: Mattia Mingarelli scomparso in Valmalenco, mistero l’ultimo post su Instagram