A causa di alcune esplosioni in una cascina disabitate, tre Vigili del fuoco hanno perso la vita nell’Allessandrino. Altri due, insieme ad un Carabinieri, sono rimasti feriti. Una squadra di pompieri è intervenuta dopo la segnalazione di una fuga di gas a Quargnento, dopo la mezzanotte. Secondo alcuni testimoni c’era stata una piccola esplosione che aveva causato un incendio. Mentre l’intervento era in corso c’è stata la deflagrazione e l’edificio è crollato. Anche l’Amministrazione comunale comasca si unisce al dolore di questa tragedia.

LEGGI ANCHE >> Tragedia di Quargnento, chi sono i Vigili del fuoco morti 

Morti vigili del fuoco ad Alessandria: il cordoglio di Como

Queste le parole del primo cittadino di Como, Mario Landriscina: “A nome dell’amministrazione e della città di Como esprimo il cordoglio e la sentita partecipazione al dolore dei familiari e dei colleghi di Matteo Gastaldo, Marco Triches e Antonio Candido, i vigili del fuoco che la scorsa notte sono morti in servizio a causa dell’esplosione in un cascinale a Quargnento, nell’Alessandrino. Il nostro pensiero va inoltre agli altri due vigili del fuoco e al carabiniere intervenuti sul posto e rimasti feriti nella tragedia. In questa occasione desidero ribadire la gratitudine al Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e all’Arma dei Carabinieri per l’impegno personale e quotidiano nell’importante servizio che assicurano alla cittadinanza”.