Oggi, martedì 2 aprile 2019, in Tribunale a Como il Pubblico Ministero Sara Ombra ha formulato le richieste di codanna agli imputati per i fatti di violenza avvenuti in piazza Garibaldi.

‘Ndrangheta Cantù arrivano le richieste di condanna

Richieste di condanna esemplari per gli imputati. Riconoscendo l’aggravante di associazione mafiosa il Pm ha chiesto al Tribunale 18 anni di reclusione per Giuseppe Morabito, ritenuto il capo dell’organizzazione malavitosa. Chiesti 16 anni per Rocco De Pretis, già condannato per la gambizzazione avvenuta nei confronti di Ludovico Moscatello, 16 anni per per Domenico Staiti.

Chiesti poi 9 anni e 4 mesi nei confronti di Luca di Bella, 10 anni e 4 mesi per Jacopo Duzioni, 12 anni ad Antonio Manno, già in carcere per il tentato omicidio nei confronti di Andrea Giacalone, 10 anni ad Andrea Scordo, 12 per Valerio Torzillo, 10 anni e 6 mesi per Emanuele Zuccarello.

Con queste richieste il Pm evidenzia l’esistenza dell’Ndrangheta a Cantù il suo radicamento con comportamenti estorsivi e violenti nei confronti degli esercenti e di chi frequentava piazza Garibaldi tra il 2016 e il 2017.

Leggi anche:  Soccorsi quattro operai alla Mantero

Per approfondire

Il presidente della Commissione Antimafia: “Testimoni terrorizzati”

In aula il titolare della discoteca “Spazio”

M5s: “Situazione che preoccupa”

Il direttore del Progetto San Francesco: “Testimoni impauriti, è grave”

M5S: “Comune e Regione hanno lasciato soli i testimoni”

In Tribunale parla l’ex titolare del Grill House: “Erano dei bulli…”