Estorsioni e recupero crediti, sgominata dai Carabinieri un’associazione legata alla ‘Ndrangheta che operava in  Lombardia.

‘Ndrangheta in Lombardia: è scattata l’operazione Papa

Come riporta il giornaleditreviglio.it dalle prime ore di questa mattina, i Carabinieri del Ros e del Comando Provinciale di Bergamo stanno dando esecuzione a 19 provvedimenti cautelari emessi nei confronti di appartenenti a una cosca operante in Lombardia legata alla ‘Ndrangheta. Gli arresti sono in corso  in diverse località delle regioni Lombardia e Calabria. L’operazione è stata battezzata “Papa”.

A Brescia il  Procuratore Nazionale Antimafia 

Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Brescia, hanno accertato come gli indagati fossero dediti alle estorsioni e al recupero crediti, nonché alla commissione di danneggiamenti a mezzo incendio e al riciclaggio. L’operazione sarà illustrata a Brescia stamani, presente il Procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho.

Ricordiamo che a Como in queste settimane sta andando in scena il processo contro i presunti ’ndranghetisti accusati di avere tentato di mettere le mani sulla movida di piazza Garibaldi a Cantù tra il 2016 e il 2017. Qui tutti i dettagli:

Leggi anche:  Giro d'Italia 2019 Cantù si prepara al passaggio della corsa

Il presidente della Commissione Antimafia: “Testimoni terrorizzati”

In aula il titolare della discoteca “Spazio”

M5s: “Situazione che preoccupa”

Il direttore del Progetto San Francesco: “Testimoni impauriti, è grave”

M5S: “Comune e Regione hanno lasciato soli i testimoni”

In Tribunale parla l’ex titolare del Grill House: “Erano dei bulli…”