Omicidio a Como: emergono nuovi dettagli sulla morte dell’uomo, il cui corpo è stato ritrovato ieri, giovedì 11 ottobre, nei boschi di Tavernola.

Omicidio a Como: la morte causata da un colpo alla testa

Proseguono le indagini della Squadra mobile della Questura di Como per scoprire cosa sia accaduto all’uomo ritrovato ieri nei boschi di Tavernola che circondano il centro migranti dei Salesiani in via Conciliazione. Il cadavere dell’uomo, uno straniero di colore, è stato ritrovato del tutto casualmente da un passante ed era già in stato di decomposizione. Una morte quindi avvenuta diverse settimane fa e su cui al momento Squadra Mobile e Procura stanno indagando per omicidio.

Da quanto si è potuto apprendere infatti l’uomo avrebbe ricevuto un forte colpo alla testa, forse con un oggetto pesante, che ne ha causato la morte. Ad ogni modo a dare certezza sulla morte e qualche informazione in più agli inquirenti sarà solamente l’autopsia. Un altro dettaglio importante sul caso è che con tutta probabilità l’uomo non è stato ucciso dove è stato trovato il corpo: è plausibile infatti che in questa zona boschiva e isolata sia stato solo abbandonato il corpo.

Leggi anche:  Omicidio a Oltrona, il racconto in immagini della nottata FOTO e VIDEO

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU