Il sottosegretario all’Interno, Nicola Molteni si è detto soddisfatto per l’operazione condotta nel pomeriggio di ieri dalle Forze di Polizia e che ha portato alla scoperta di una “base di spaccio” tra Fino Mornasco e Montano Lucino, nel territorio del Parco delle Sorgenti del Lura (QUI I DETTAGLI).

Operazione contro lo spaccio Molteni

L’operazione, condotta da uomini della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza insieme alla Polizia locale, è stata condotta nell’ambito del piano di interventi ad alto impatto deciso lo scorso 28 giugno nella riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica tenutosi in Prefettura a Como, al quale Molteni aveva preso parte.
L’intervento ha condotto all’arresto di un cittadino marocchino irregolare senza fissa dimora, di un italiano e al sequestro di quantitativi di sostanze stupefacenti.

“Non daremo tregua agli spacciatori”

Il sottosegretario ha voluto ringraziare tutte le Forze dell’ordine per l’attività straordinaria che continuano a garantire sicurezza e legalità sul territorio comasco. “Non abbasseremo mai la guardia – afferma il sottosegretario – e non daremo tregua agli spacciatori di morte! Siamo impegnati a liberare totalmente il nostro territorio dalla criminalità e permettere a tutti i cittadini di tornare a vivere serenamente gli spazi verdi dei nostri parchi”.