Paratie: il consigliere regionale Angelo Orsenigo (Partito democratico) incalza la Regione.

Domani question time in Regione

La validazione, il bando di gara, l’inizio dei lavori: Angelo Orsenigo porta il tema delle paratie in Consiglio regionale, chiedendo precise informazioni alla Giunta sull’opera. Se ne discuterà domattina, martedì 4 giugno, a partire dalle 10, nell’Aula del Pirellone, durante le question time.

Orsenigo chiede risposte immediate

“Con la delibera di ottobre 2016, Regione Lombardia ha revocato l’individuazione del Comune di Como quale soggetto attuatore delle opere di difesa della città dalle esondazioni del lago, attribuendo contestualmente le funzioni di stazione appaltante a Ilspa, Infrastrutture lombarde Spa, e ha costituito una Unità di crisi a supporto, presidio e coordinamento di tutte le attività, in particolare quelle relative ai rapporti con il territorio e le istituzioni coinvolte – premette Orsenigo nell’interrogazione a risposta immediata – Ilspa ha sviluppato un progetto esecutivo che è stato presentato pubblicamente l’8 ottobre 2018 dall’assessore regionale agli Enti locali e montagna Sertori nella sede dell’Utr di Como ai rappresentanti politici e istituzionali dell’area comasca e, nella medesima serata, è stato illustrato alla cittadinanza nella biblioteca comunale”. Quindi, continua una nota del Pd, a novembre la Regione procedeva all’affidamento dell’incarico di stazione appaltante a Ilspa per l’esecuzione delle opere previste dal nuovo progetto relativo all’intervento. “Nella presentazione avvenuta a Como, a ottobre, era stato comunicato anche un cronoprogramma che indicava, appunto, novembre 2018 quale termine per la fase di approvazione del progetto esecutivo e inizio della fase di gara lavori, e settembre 2019 come termine d’inizio della fase di esecuzione dei lavori – ricorda ancora il consigliere Pd – Sul suo sito la Regione tiene una pagina intitolata “Diario delle paratie di Como” nella quale si raccontano le iniziative e si danno le notizie relative all’opera. Ma l’aggiornamento è fermo proprio a quel famoso novembre 2018”.

Leggi anche:  Aggressione a Rovellasca SIRENE DI NOTTE

Promesse e attese

Il Partito democratico in pressing per ottenere una tempistica certa, evidenziando come, nel gennaio scorso, l’assessore Sertori dichiarava, al termine della Conferenza dei servizi per l’espressione dei pareri sul progetto, che si trattava di “un passaggio importante  per procedere verso la gara di appalto europea entro la fine di febbraio”. E il 18 aprile veniva pubblicato un video nel quale lo stesso assessore, assieme al sottosegretario Turba, affermava che “era arrivato l’ultimo aggiornamento del progetto, comunque in progress; da 15 milioni si era passati a 15 milioni e 900 mila euro; il progetto era definitivo, chiuso e già in fase di validazione; a giugno si andrà a gara”, come Orsenigo riassume nell’interrogazione. Ora il consigliere Pd chiede di “sapere l’esito della procedura di validazione e i termini che la Giunta indica ufficialmente per la pubblicazione da parte di Ilspa del bando di gara internazionale delle opere di difesa della città di Como dalle esondazioni del lago e l’inizio della fase di esecuzione dei lavori”.