“Il varo del cavalcavia di Annone è stato riprogrammato rispetto alla tempistica inizialmente prevista sia perché le attività avrebbero coinciso con il ponte delle festività pasquali e con quelle successive del 25 aprile e 1 maggio, causando possibili disagi al traffico lungo la statale 36, sia per la necessaria disponibilità di una gru delle dimensioni adeguate per la posa della struttura”.Così il Senatore lecchese della Lega Paolo Arrigoni,Questore a Palazzo Madama, dopo aver sentito personalmente i vertici di Anas, spiega le ragioni dei piccoli ritardi per la riapertura del cavalcavia di Annone.

LEGGI ANCHE Ponte di Annone: se ne riparla tra giugno e luglio

La riapertura del Ponte di Annone

“Il varo della struttura, che richiederà necessariamente la sospensione della circolazione lungo la statale, sarà programmato anche in considerazione delle condizioni generali di traffico su questa arteria, la cui carreggiata nord è attualmente chiusa all’altezza di Lierna (a circa 20 km da Annone Brianza) per l’esecuzione delle operazioni di messa in sicurezza del versante”, spiega ancora Arrigoni. “La posa in opera è comunque prevista tra la fine maggio e l’inizio di giugno, a cui seguiranno circa 30 giorni di tempo prima della riapertura al traffico, necessari per realizzare la pavimentazione, eseguire le prove di carico ed allestire barriere e apposite segnaletiche”.

Leggi anche:  Bambino di 2 anni trovato morto in casa: il padre ha confessato

LEGGI ANCHE Super 36: la carreggiata nord riapre entro 3 settimane

L’impegno di Arrigoni

“Ad ogni modo – conclude il Senatore lecchese – garantisco che proseguirà il mio impegno nel seguire passo passo l’iter di apertura, nella consapevolezza che si tratta di una priorità per il territorio”.