Questa settimana sono state eseguite, nelle Province di Milano e Monza, tre ordinanze di custodia cautelare, emesse dal Tribunale di Como. In manette sono finite tre persone che scassinavano auto noleggiate dai turisti. Gli episodi si sono verificati a Menaggio.

Scassinavano auto noleggiate dai turisti

L’attività è il frutto di un’indagine, coordinata dal Sostituto Procuratore Antonio Nalesso e condotta dall’Aliquota Operativa della Compagnia di Menaggio, che ha avuto inizio nel mese di luglio del 2017. Nell’estate dello scorso anno, infatti, il Nucleo Operativo di Menaggio, dopo aver tratto in arresto due soggetti per furti su autovetture ai danni di turisti stranieri ha avviato una complessa ed articolata indagine.

Rubavano valigie ed effetti personali

Sono quindi stati individuati i responsabili dei crimini commessi a Menaggio. Si tratta di tre, italiani, con precedenti specifici in materia di reati contro il patrimonio. Rubavano valigie ed effetti personali di valore. Nel corso dei mesi sono stati già assicurati alla giustizia diversi soggetti, arrestati a vario titolo per reati relativi al patrimonio, recuperata diversa refurtiva e sequestrati artigianali ed ingegnosi arnesi atti allo scasso.

ECCO COME AGIVANO 

I furti avvenivano con grande rapidità e in pieno giorno. Utilizzavano una chiave con una leva e aprivano i bagagliai delle auto che sceglievano con cura. Spesso le vittime si accorgevano diverse ore dopo di aver subito un furto. In totale sono sei i crimini accertati su turisti stranieri, tutti commessi nel 2017.

Leggi anche:  Stupro di gruppo a Menaggio: non convalidato il fermo degli indagati

In manette

L’articolato dispositivo messo in opera dalla Compagnia Carabinieri di Menaggio ha consentito di rintracciare i tre destinatari della misura, italiani tutti senza fissa dimora, dei quali due di origini Sinti. Si tratta di Lemman Chanis, classe 1980, arrestato a Carugate, Huier Renato, classe 1963, arrestato a Sesto San Giovanni, Nicola Caputo, classe 1978, arrestato a Monza. I tre destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere sono portati al carcere di Monza.

Ricosegnata diversa refurtiva

I Carabinieri di Menaggio, come ha spiegato il comandante della Compagnia, Filippo Bentivogli, sono riusciti anche a restituire la refurtiva ritrovata. Un turista inglese si è visto riconsegnare un palmare e un I-Pad. Mentre in Olanda è stato rispedito un computer portatile. “Queste persone sono state molto felici di poter riavere i loro oggetti” ha spiegato Bentivogli.