Spaccio a Como. Tre cittadini gambiani erano stati arrestati per spaccio di droga in un parco pubblico lo scorso 28 novembre. Due di loro saranno espulsi (QUI I DETTAGLI).

Spaccio a Como espulsi due gambiani. L’assessore De Corato: “E’ la direzione giusta”

“Apprendiamo positivamente che due dei tre cittadini gambiani arrestati per spaccio di droga in un parco pubblico lo scorso 28 novembre a Como sono stati trasferiti nel Cpr di Bari e saranno espulsi. Finalmente si va nella direzione giusta: chi viene in Italia a delinquere deve essere espulso”. A dirlo l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale della Regione Lombardia, Riccardo De Corato.

Gli episodi

“Per citare qualche esempio – ha aggiunto De Corato – nel capoluogo lombardo da giugno ad oggi sono parecchi gli spacciatori gambiani, tra clandestini e pregiudicati, che sono finiti sulle
pagine della cronaca milanese. Il 24 giugno 2018, dopo che alcuni residenti hanno segnalato la presenza in zona via dei Termopili di soggetti dediti allo spaccio, sono finiti in
manette 3 gambiani di 20, 23 e 26 anni. L’11 agosto scorso è stato inoltre arrestato un cittadino del Gambia di 23 anni che nascondeva 138 grammi di marijuana, 10 di hashish e 2 di cocaina
sotto le grate del piazzale della stazione. Ed ancora nei giorni successivi in via Cola Montano, zona Isola, a finire in manette sono stati due spacciatori suoi connazionali di 19 e 21 anni.
Altro episodio il 30 settembre, giorno in cui è stato arrestato con una ‘cartucciera’ piena di droga nei pressi del parco della Martesana un altro gambiano di 33 anni, con precedenti per droga
e irregolare in Italia. Per finire gli ultimi due episodi: il 17 dicembre al parco Sempione è stato fermato un cittadino del Gambia con precedenti e irregolare in Italia con le accuse di
detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. In Stazione Centrale, il 4 gennaio 2019 è stato arrestato un gambiano di 22
anni sorpreso mentre vendeva 11 grammi di marijuana. Al momento non ci risulta siano stati presi nei loro confronti di tutti questi individui provvedimenti come quelli di Como”.

Leggi anche:  Rissa a Como SIRENE DI NOTTE

“Speriamo sia solo l’inizio”

“Questa è sicuramente la direzione giusta – ha evidenziato l’assessore – da tempo ripeto che chi viene in Italia non deve pensare di poter delinquere restando impunito. Non mancano
certamente gli spacciatori, con precedenti e spesso irregolari, da espellere nella nostra regione. Su tutto il territorio lombardo – conclude De Corato – sono 112.000 i clandestini presenti, 630 dei quali provenienti dal Gambia. Speriamo che questo sia solo l’inizio e che sia da esempio per tutte e 11 le Questure e Prefetture lombarde”.