Dopo la tragedia di Ancona, si ripete un caso di spray urticante in discoteca anche nel Comasco.

Spray urticante in discoteca

La tragedia di Corinaldo, in provincia di Ancona, con morti e feriti in gravi condizioni, sembra non aver insegnato nulla. Dopo quanto accaduto alla Lanterna Azzurra, un episodio estremamente simile arriva proprio da Cantù. Nella notte tra sabato e domenica infatti una persona, dalla zona esterna dedicata ai fumatori, ha spruzzato dello spray urticante all’interno della discoteca Spazio Cantù. Dal fastidio provocato dalla sostanza sono state circa 60 le persone che si sono recate fuori dal locale. Grande spavento e ancora una volta il rischio che il panico potesse portare qualcuno a farsi male. Sul posto sono stati chiamati a intervenire i Carabinieri.

Anche due episodi nelle scuole lombarde

Spruzza spray al peperoncino in classe, panico e studenti intossicati a Soncino, in provincia di Cremona. A riportare la notizia è il Giornale di Treviglio che racconta come l’allarme sia scattato oggi, intorno alle 13, in una scuola superiore. Lo spray al peperoncino è stato spruzzato nella classe 1° CFP cuochi e ha finito per coinvolgere 20 studenti. Per fortuna solo sei hanno avuto bisogno di ulteriori accertamenti in ospedale.

Leggi anche:  Controlli straordinari nel Comasco: 1500 le auto esaminate

–> MAGGIORI DETTAGLI SU GIORNALE DI TREVIGLIO

Era già successo. A ottobre un sabato sera nella discoteca Tsunami Club di Osnago era finito nel panico sempre a causa dello spray al peperoncino.  QUI LA NOTIZIA

La stessa cosa era accaduta anche a Treviglio, a fine ottobre 2015. Questa volta lo spray urticante era stato spruzzato in un’aula della scuola agraria Cantoni causando una trentina di intossicati. Quella che dovrebbe essere un’arma alleata in caso di aggressione, una sola difesa, sta diventando un gioco pericoloso in mano ai giovanissimi.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU