Come cucinare l’agnello irlandese? Ecco una ricetta a base di carne di agnello irlandese, le cui qualità pregiate ed estremamente versatili sono alleate irrinunciabili in cucina. La carne ‘Irish’, infatti, deriva da animali allevati secondo la più autentica tradizione irlandese, pascolando in piena libertà e alimentandosi per oltre l’80% di erba fresca. A farcele conoscere è Bord Bia, ente governativo per la promozione del food e beverage irlandese. Si tratta di uno spunto originale per preparare in modo diverso il tradizionale agnello, piatto che abitualmente si cucina in Italia per celebrare questa festività.

Come cucinare l’agnello irlandese

Il piatto in questione è la coscia d’agnello irlandese con mostarda e rosmarino. Ed ecco gli ingredienti per dieci persone: si parte con un cosciotto d’agnello di 2½ kg. Per il condimento si usano 2 cucchiai di mostarda di buona qualità, 2 cucchiai di salsa di soia, 1 spicchio d’aglio schiacciato, 1 cucchiaio di foglie di rosmarino, tritate, 2-3 cm di zenzero, sbucciato e grattugiato, 1 cucchiaio di olio d’oliva.

Leggi anche:  Menù di fine agosto, tante proposte creative

Preparazione

Preriscaldare il forno a 220°C. Mettere l’agnello in una teglia. Mescolare la senape, la salsa di soia, l’aglio, il rosmarino e lo zenzero insieme, quindi aggiungere gradualmente l’olio d’oliva per fare una pasta. Spargere questo condimento sull’agnello. Mettere in forno e arrostire per 20 minuti, quindi ridurre la temperatura a 180°C e continuare ad arrostire per altri 50 minuti. Conclusa la cottura, togliere l’agnello dal forno, avvolgerlo nella carta stagnola e lasciare riposare per 15 minuti prima di tagliarlo.

La carne irlandese

La migliore carne irlandese è frutto di una filosofia di allevamento rispettosa del benessere animale e dei ritmi di crescita naturali della vegetazione. Sono questi infatti gli elementi che conferiscono alla carne irlandese quel tipico gusto deciso che la rende un prodotto pregiato ed estremamente versatile in cucina. I prodotti alimentari irlandesi sono da sempre sinonimo di alta qualità, nel massimo rispetto dell’ambiente e del patrimonio del paese.