La stagione invernale parte sempre dalla provincia di Sondrio, e Livigno darà la possibilità di sfoderare con largo anticipo i propri sci stretti vista l’apertura dell’anello di fondo dal 13 ottobre. Questo grazie alla particolare tecnica dello snowfarming, che permette la conservazione della neve durante il periodo estivo (custoditi 220.000 metri cubi di neve – numeri considerevoli che superano anche quelli dello scorso anno).

Anello di fondo

L’obiettivo dell’Associazione per il Turismo di Livigno è di aprire i primi 3.5 km di pista in modo tale da garantire ampia libertà ai fondisti nelle giornate di sabato e domenica, e di delimitare gli orari della mattinata – a partire da lunedì 15 ottobre – con pista accessibile dalle ore 8 alle ore 10.30 agli atleti professionisti, dalle ore 10.30 alle ore 12.30 alle squadre di 2° livello e dalle ore 12.30 in poi al pubblico.

Nazionale Italiana a Livigno

A partire dal 20 ottobre, inoltre, la Nazionale Italiana di sci di fondo sarà presente in terra livignasca con i seguenti atleti: la ‘stella’ Federico Pellegrino, Francesco De Fabiani, Maicol Rastelli, Mirco Bertolina, Elisa Brocard, Ilaria Debertolis, Lucia Scardoni, Greta Laurent, Dietmar Noeckler, Giandomenico Salvadori, Stefan Zelger, Caterina Ganz, Anna Comarella, Sara Pellegrini e gli allenatori Marco Selle e Paolo Riva assieme a tutto lo staff tecnico composto da ski men, fisioterapisti e medici del team azzurro. Numerosi i campioni nella località dell’Alta Valtellina, e già presente all’appello vi è il fondista finlandese Iivo Niskanen, fratello dell’altra titolata fondista Kerttu e laureatosi recentemente campione olimpico per la seconda volta, nella 50 km di Pyeongchang 2018.

Leggi anche:  Chalet fatto di neve, a Livigno un'esperienza unica VIDEO

LEGGI ANCHE: Livigno: la palestra a 1816m d’altezza ospita i nuotatori azzurri