Fine anno di grandi appuntamenti culturali al Teatro Sociale di Como.

Capodanno in teatro

Quest’anno sarà infatti possibile trascorrere l’ultimo dell’anno a teatro. Il Sociale ha in programma sul proprio palcoscenico la messa in scena del “Don Chisciotte”, balletto in tre atti con le musiche di Ludwig Minkus.

Appuntamento ancora più interessante perché sul palco ci saranno i ballerini del Balletto di Mosca “La Classique”.
Protagonisti saranno Nadejda Ivanova, Olena Antsupova e Sergey Kuptsov. Questi ultimi, con la presenza scenica che li contraddistingue, il vigore e l’energia, oltre alla precisione tecnica, trasmetteranno tutto il temperamento e il carattere necessario per raccontare il trionfo dell’amore del Don Chisciotte, una vera prova di bravura per ogni étoile.

Una festa di colori, costumi ricchi di dettagli che richiamano l’ambientazione spagnola, mantelli rossi, toreri, ventagli e gonne flamenche saranno l’intrattenimento perfetto in attesa della mezzanotte. C’è infatti anche la possibilità, rigorosamente su prenotazione, di partecipare dopo lo spettacolo al cenone di Capodanno e brindare alla mezzanotte in teatro.

Leggi anche:  Mostra asilo Sant'Elia: un'esposizione artistica e una visita per i bambini

A gennaio

La programmazione teatrale di inizio gennaio non sarà meno interessante. E’ infatti in calendario un doppio appuntamento (martedì 9 e mercoledì 10 gennaio alle ore 20.30) con lo spettacolo teatrale di Mario Gelardi e Roberto Saviano “La paranza dei bambini”. Sarà portato in scena dalla compagnia Nuovo Teatro Sanità.

Inoltre per domenica 7 gennaio alle ore 15.30 è in calendario la finale del 69esimo Concorso AsLiCo. E’ un’iniziativa promossa con Fondazione Teatro alla Scala di Milano e OperaLombardia. Dopo le preselezioni organizzate in tutta Europa, degli oltre 250 iscritti arrivano a Como solo una sessantina di giovani talenti per le ultime fasi del concorso comasco. Solo in pochi vinceranno e parteciperanno alla stagione lirica successiva, muovendo i primi passi della propria carriera nel mondo professionale dell’opera.