Un esperienza unica e irripetibile. A Livigno la possibilità di soggiornare in una camera fatta di neve, destinata a sciogliersi a primavera, quindi effimera come l’arte. Nata dall’iniziativa organizzata da Lungolivigno, che da 20 anni si cimenta a trasformare in opere d’arte maestosi blocchi di neve, per la stagione 2018/2019 l’idea di creare degli esclusivi chalet fatti interamente di neve e ghiaccio dove vivere la così detta Snow Dream Experience.

Inaugurazione Snow Chalet

Mercoledì 19 dicembre si svolgerà l’inaugurazione degli Snow Chalet che sorgeranno in via Saroch alla partenza di Carosello 3000. Per salutare il loro esordio e festeggiare il vicino solstizio d’inverno è stata organizzata una grande festa: a partire dalle 14 dj set, un buffet di dolci e uno spettacolo con grosse snow ball all’interno delle quali danzeranno dei ballerini. Tutti sono invitati, chi parteciperà avrà inoltre la possibilità di partecipare al concorso che mette in palio una notte all’interno denno Snow Chalet con cena e ingresso alla Mandira SPA dell’Hotel Lac Salin.

LEGGI ANCHE: Impianti aperti a Livigno 2018: QUALI E QUANDO

Esperienza unica e romantica

E’ il terzo anno che a Livigno è possibile soggiornare in una stanza con pareti e mobili di neve, “all’interno è costante una temperatura di zero gradi, anche se fuori fa -20°, dormire in uno snow chalet è qualcosa di straordinario oltre che molto romantico, ovviamente bisogna coprirsi e dentro è fornito tutto il necessario” ha spiegato Fabio Giacomelli con Leila Giacomelli di Lungolivigno che hanno presentato l’evento a Sondrio all’interno dell’Hotel della Posta con il direttore Giuseppe Chimenti e Simona Nava. Quest’anno la magia degli snow chalet porterà gli ospiti, e anche i curiosi che potranno ammirare l’opera dato che è visibile da tutti, dentro un bosco incantato fatto di neve abitato da scoiattoli e cervi ma anche da creature mitiche come il Dahu, animale leggendario simbolo del Piccolo tibet.

Leggi anche:  Neve sulla strada via per Alzate chiusa al traffico

Artita Vania Cusini

Un grosso pallone gonfiato e ricoperto da 2 metri di neve fresata e compattata sono la base dello snow chalet poi “l’artista livignasca Vania Cusini ha trasformato i blocchi informi in due camere dal design alpino, la neve diventerà legno offrendo una stanza rustica ma romantica e abitata dagli animali della foresta. Ma non solo verrà ricreata anche la casa del contadino ispirata al vecchio mulino di Livigno, con la grande ruota della segheria e al suo interno gli attrezzi del falegname e l’atmosfera dei vecchi tempi” ha aggiunto Laila Giacomelli.

LEGGI ANCHE: Il fontanile diventa oasi di benessere VIDEO