Uno strano connubio andrà in scena giovedì 19 settembre, dalle 18.45, presso i nuovi spazi di AttivaMente in via Pastrengo a Como. Un dialogo sugli alberi per sostenere la partecipazione degli studenti dell’Istituto Pessina al progetto “Questo Mostro Amore“, dedicato alla promozione del rispetto nelle giovani coppie.

“Chiama gli alberi per nome”, convegno negli spazi di AttivaMente

Una serata fortemente voluta da Giulia e Giuseppe Casartelli, mecenati e co-organizzatori dell’incontro, che hanno coinvolto Gianluca Borroni, autore del libro “Chiama gli alberi per nome”. Borroni combatte da anni una battaglia personale per far conoscere l’importanza degli alberi, svelarne i segreti e farne conoscere i nomi. Perché, per entrare in sintonia con loro, occorrono attenzione, pazienza e rispetto: non basta chiamarli semplicemente “alberi”.

Ma non dovrebbe avvenire lo stesso in ogni relazione? “Attenzione”, “Pazienza”, “Rispetto”, diventano quindi parole chiave che dovrebbero connotare ogni vero contatto con l’altro che si possa definire aperto e amorevole. Sono anche le stesse parole su cui si fonda il progetto “Questo Mostro Amore”, portato avanti da ormai quattro anni nella città di Como da AttivaMente.

Leggi anche:  Ricerca scientifica, l'Europa che funziona

L’ingresso è a offerta (minimo 10 euro) a sostegno della partecipazione dell’Istituto Pessina al progetto Questo Mostro Amore. A causa delle difficoltà economiche di alcuni ragazzi che lo frequentano, infatti, la sua partecipazione non è stata possibile in alcuni degli anni passati, nonostante la volontà dei docenti. Il buon successo dell’iniziativa permetterà quindi a circa 100 ragazzi di prendere parte al progetto.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU