Hanno volti giovani gli organizzatori della prima edizione di Floating Moving Concerts, il concerto sull’acqua che si svolgerà il 28 e 29 agosto a Cernobbio. Come anticipato, protagonisti della prima edizione sono il pianista e compositore comasco Alessandro Martire e la violinista Anastasiya Petryshak, stabilmente in tour mondiale con Andrea Bocelli. Oggi, in conferenza stampa all’Hilton Lake Como, tra i partner dell’iniziativa, è stato svelato qualcosa in più del progetto.

Concerto sull’acqua

Alessandro Martire, 26 anni, ha spiegato la nascita di questo innovativo progetto: “Qualche tempo fa un mio amico, Andrea Bernasconi, mi chiese se mi sarebbe piaciuto suonare in mezzo al lago. Da quel momento non ho più smesso di pensarci, così ho cominciato a ideare il progetto, rivolgendomi per un aiuto più concreto a due amici: Claudio Grassi e Lorenzo Prete”.

Entrambi giovanissimi, 23 anni, laureandi in Economia e Management d’Impresa. “Con motivazione e ambizione ce l’abbiamo fatta – ha commentato Lorenzo Prete – Le difficoltà sono state molte, per la nostra giovane età e inesperienza ma soprattutto in ambito economico e per questo non possiamo che ringraziare partner e sponsor per averci sostenuto. Nel frattempo pensiamo già alla prossima edizione”.

Ma come concretamente prenderà vita il concerto di fronte alla Riva di Cernobbio? “Sia il 28 che il 29 agosto si terranno due concerti, alle 18.30 e alle 20.30 – spiega Claudio Grassi – Alessandro e Anastasiya suoneranno su una passerella galleggiante che verrà trainata da un motoscafo Riva elettrico. Partiranno dallo specchio d’acqua di fronte a piazza Risorgimento, costeggerà la Riva di Cernobbio sino ad arrivare a Villa Erba. Lungo tutta la costa saranno posizionate delle casse, collegate via radio, che trasmetteranno il suono”.

Leggi anche:  Seconda edizione per Fuori Mercato: al cinema Gloria 24 film da tutto il mondo

In prima fila a sostenere questo giovane e ambizioso progetto Hilton Lake Como. A spiegare il motivo di questo appoggio Stefano Zanetti, direttore commerciale dell’hotel di via Borgovico: “Tutto è nato alla fine dello scorso anno. Alessandro è venuto da me con una grande idea e la voglia di fare in cerca d’aiuto. Noi abbiamo creduto nel progetto perché incarnava la nostra filosofia aziendale: sostenere iniziative culturale sul territorio che viviamo”.

Allo stesso modo Alessandro Martire ha conquistato il Comune di Cernobbio, rappresentato dall’assessore alla Cultura Maria Angela Ferradini, e la Provincia di Como, per la quale era presente in conferenza il consigliere Paolo Furgoni. “Abbiamo deciso di sostenerlo per la grande innovazione che porta son sé questo progetto – ha commentato Ferradini che aggiunge – Per questo abbiamo richiesto che il parco di Villa Erba rimanesse aperto al pubblico nei due giorni dalle 16 alle 23”. Furgoni ha quindi concluso: “E’ con eventi di questo tipo che dobbiamo valorizzare tutto il territorio comasco”.