Mancano pochissimi giorni all’edizione 2019 del Festival di Cultura e Musica Jazz di Chiasso, che anche quest’anno dal 14 al 16 marzo porterà al Cinema Teatro della città svizzera grandi nomi riconosciuti a livello internazionale.

Festival di Cultura e Musica Jazz di Chiasso

Artist in residence sarà Fred Hersch (in foto), che si esibirà in tre concerti che lo vedranno sul palco da solo con il suo pianoforte, in uno spettacolare duo con Gwilym Simcock e nella serata finale di nuovo in prima assoluta con Drew Gress e Joey Baron.

Naturalmente le tre serate chiassesi proporranno, come ormai da tradizione, diversi momenti di altissimo livello, con Camille Bertault Quartet, Trilok Gurtu, Septeto Internacional, Incognito. Durante il Festival sarà pure data l’occasione – prima dei concerti, nelle pause e fino alla chiusura – di ascoltare i vinili di DJ Souljazz.

Chiuderanno la XXII edizione del Festival Jazz di Chiasso i Flanard, giovane duo di talentuosi musicisti (Leonardo Degli Antoni – batteria – e Flavio Calaon – synth) che già si sono fatti notare su diversi palchi ticinesi.

Leggi anche:  Al Teatro Sociale le pazienti oncologiche salgono sul palco

Il programma

L’edizione 2019, dal titolo “Segni di Jazz” che vuole sottolineare l’universalità e la libertà di un genere musicale arrivato in America in catene dall’Africa, facendosi mezzo per l’affermazione dei diritti di una comunità, ha un programma ricco di concerti di artisti noti.

Si parte giovedì 14 marzo con Fred Hersch, Camille Bertault Quartet e DJ Souljazz. Venerdì 15 invece protagonisti Trilok Gurtu (solo percussioni), Septeto Internacional e Fred Hersch & Gwilym Simcock in anteprima assoluta insieme al pianoforte. Per Jazzafterjazz, torna DJ Souljazz.  Infine sabato 16 marzo si parte con Fred Hersch, Drew Gress e Joey Baron in uno “Special Trio”; a seguire Incognito. Per Jazzafterjazz invece DJ Souljazz e Flanard.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU