Dal 9 al 17 febbraio nello spazio espositivo “La Bottega” in via Santo Stefano, 51, a Mariano Comense andrà in scena  una “Collettiva fotografica” della Scuola d’arte di Cabiate, a cura di Andrea Caldera e Danilo Fabbri.

Fotografie in mostra alla Bottega di via Santo Stefano

La scuola d’Arte di Cabiate nasce nel 1894 come “Scuola d’Arte applicata all’Industria” (industria da intendersi anche riferita all’industriosità delle persone).
Intorno al 1990 la denominazione della scuola è cambiata: oggi è diventata SCUOLA D’ARTE
E’ mutata anche l’utenza. “Se fino ad una decina d’anni fa la nostra istituzione scolastica veniva frequentata prevalentemente da giovani che avevano appena ottenuto il diploma di terza media ( 15-18 anni), oggi si ha un’utenza di allievi adulti, molto motivati e consapevoli”.

Ancor oggi l’insegnamento mantiene la caratteristica di trasmettere la cultura tradizionale incentrata sullo studio degli stili classici, sull’intaglio, sull’intarsio, sulla costruzione del mobile, sulla tecnologia del legno pur aprendosi però notevolmente alla cultura artistica contemporanea. Le tradizionali discipline sono ora affiancate dall’insegnamento del CAD ed è in atto una collaborazione con l’ ENAIP di Cantù, per meglio capire e soddisfare le esigenze di formazione professionale del territorio.