La Porta Rossa, un’attrice marianese nel cast

Chi non vorrebbe una seconda possibilità? Chi non vorrebbe poter rimediare ai propri errori? Chi non vorrebbe riuscire a recuperare una grande storia d’amore rovinata da stupide incomprensioni?
Il commissario Leonardo Cagliostro questa possibilità la riceve. Ma la riceve da morto. Sì, perché Cagliostro viene ucciso. Ma rimane in questo mondo per scoprire il suo assassino, poiché comprende che la stessa mano che ha aperto il fuoco contro di lui ucciderà anche sua moglie.

Ha poco tempo. Poco tempo per trovare il colpevole, poco tempo per far capire a sua moglie quanto la ami ancora. Poco tempo per rimettere insieme i pezzi di una vita che solo ora realizza essere stata unica e preziosa.
Sembra un’impresa disperata. Ma nulla è precluso a chi non si rassegna. Nemmeno alla morte.

E’ attualmente in onda su Rai Due la fiction “La porta rossa”, prima serie, in cui recita anche Lavinia Longhi, attrice marianese, classe 1980.

Presto in onda le nuove puntate della fiction con Lino Guanciale

Sei prime serate all’insegna dell’adrenalina e del “noir”. Ideata da Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi la serie racconta il percorso investigativo difficile e “straordinario” del commissario Leonardo Cagliostro per scoprire il proprio assassino. Colpito mortalmente alle spalle durante un’operazione anticrimine, infatti, Cagliostro è presente a se stesso, ma capisce subito di ritrovarsi ad “esistere” in una nuova condizione.

 

Leggi anche:  Al Teatro di Capiago arriva la commedia "Non c'è due senza te" FOTO

Lavinia recita nella prima serie accanto a Lino Guanciale, Gabriella Pession ed Ettore Bassi. A febbraio partirà la seconda serie della fiction tv, chissà se la troveremo ancora sullo schermo in compagnia della sua vecchia squadra.

Dal bacio saffico con la Bellucci al film di Maccio Capatonda

Nata a Mariano Comense, in provincia di Como, da padre italiano e da madre montenegrina, intraprende sin da giovane la carriera di attrice teatrale, studiando recitazione presso la scuola di teatro “Quelli di Grok” di Milano. Si laurea poi in Storia e conservazione dei beni teatrali, cinematografici e televisivi presso l’Università Statale di Milano.

La prima apparizione televisiva avviene nella sit-com Il supermercato, con Enrico Bertolino e Angela Finocchiaro. Nel 2008 recita nel film Sanguepazzo diretto da Marco Tullio Giordana con Monica Bellucci, presentato al 61º Festival di Cannes.

Nel 2010 è la protagonista femminile del film indipendente I giorni della vendemmia. Nel 2012 è nel cast del film Immaturi – Il viaggio di Paolo Genovese, mentre nel 2013 è nel cast fisso della serie televisiva Mario di Maccio Capatonda, interpretando la parte di Melany Micidial.

Nel 2015 è nel cast del film Italiano medio di Maccio Capatonda, interpretando il ruolo di Franca. Nello stesso anno, interpreta il ruolo della madre di Chiara Biffi (Benedetta Cimatti) in Fuoriclasse 3. Nel 2017 partecipa a una puntata della seconda stagione della fiction “Non uccidere”.