Dopo il successo dello spettacolo messo in scena al Sociale di Como, i ballerini del Teatro alla Scala di Milano tornano nel capoluogo comasco con un nuovo spettacolo dedicato alla seta, con l’obiettivo di sostenere la candidatura a Città Creativa Unesco.

I ballerini della Scala danzano a Villa Olmo

Giovedì 12 settembre, a partire dalle 20.30, andrà in scena lo spettacolo di danza “La seta accarezza Nureyev. Il filo d’oro che lega la danza delle virtù”, organizzato con il Comune di Como, il comitato per la candidatura a Città Creativa Unesco e la partnership degli Amici di Como. Protagonisti del gala di danza saranno solisti e primi ballerini del Teatro alla Scala tra i quali Beatrice Carbone, Marco D’Agostino, Antonella Albano, Martina Arduino, Sabrina Brazzo, Claudio Coviello, Nicola Del Freo, Federico Fresi, Virna Toppi, Vittoria Valerio e Mick Zeni.

L’evento, oltre a essere un’iniziativa a sostegno della candidatura di Como a Città Creativa Unesco, sarà anche a scopo benefico a favore di tre importanti realtà: School for Children onlus, Dee di Vita e My Life Design onlus. Fulcro dello spettacolo sarà la riflessione attorno alla seta, attraverso un programma ispirato a Rudolf Nureyev, fra i massimi esponenti del balletto mondiale. Durante questa speciale occasione saranno presentate tre coreografie inedite, create appositamente per questo spettacolo intorno alla seta che sarà materialmente presente sul palco grazie ai turbanti di Dee di Vita ma anche ai costumi che indosseranno i ballerini: la seta è stata donata da Clerici Tessuto mentre i modelli sono stati confezionati dalla stilista Silvia Valli.

Leggi anche:  “Chiama gli alberi per nome”, l'evento per sostenere gli studenti del Pessina nel progetto "Questo Mostro Amore"

“Siamo onorati di ospitare i ballerini della Scala in questa serata benefica” ha commentato l’assessore alla Cultura Carola Gentilini, cui ha fatto eco il sindaco Mario Landriscina: “Aumentiamo la consapevolezza della gente attorno alla candidatura con questo evento, sono felice di questa contaminazione, di questa adesione nella sostanza visto che l’idea è partita da due donne del territorio: Carmela Vitali e Francesca Sartorelli”.

E per quel che riguarda la candidatura Unesco è il coordinatore degli Amici di Como Daniele Brunati ad aggiornare sulle novità: “Il territorio adesso crede nella candidatura. Abbiamo stampato degli adesivi per le flotte delle aziende tessili ma anche per i taxi e i noleggiatori della città. Stiamo trattando anche con la Navigazione per averli anche sui loro mezzi”.

600 i posti a disposizione nei giardini di Villa Olmo per lo spettacolo, dei quali ne restano ancora in vendita circa 150. Per info e prevendita online: http://bit.ly/33LrzDt.