Le luminarie di Como Città dei Balocchi, che hanno reso famosa la città in tutta Europa, sbarcano sul Lario con l’iniziativa Lake Como Christmas Light.

E’ STATO ACCESO L’ALBERO DELLA CITTA’ DEI BALOCCHI

Lake Como Christmas Light: i borghi del Lario presepi viventi

“Che meraviglia, sembra proprio un presepe”. Quante volte lo abbiamo sentito dire ai turisti che per la prima volta ammiravano lo splendore dei borghi del Lario? Proprio da questo immaginario collettivo, è nata l’idea di Lake Como Christmas Light. Ventotto meraviglie architettoniche in posizioni panoramiche strategiche sul lago di Como, saranno illuminate con la tecnica dell’archistruttura artistica, nel segno del successo della Città dei Balocchi nel capoluogo.

Villa Carlotta a Tremezzo, la chiesa di San Giovanni a Bellagio ma anche San Antonio Abate a San Fedele Intelvi e Villa del Balbianello a Lenno sono solo alcuni dei punti che saranno illuminati a partire dal 15 dicembre e fino al 6 gennaio. L’itinerario “illuminato”, pensato per i turisti da Tino Tajana, grande esperto e conoscitore dell’arte e della cultura locale e fine paesaggista, si articolerà dal capoluogo al centro lago. Un percorso che si svela al viaggiatore con gradualità mantenendo alta la tensione e il senso della sorpresa.

Una volta a terra il tema del presepe e del paesaggio del lago troveranno ulteriore articolazione: dal capoluogo, immersi nell’atmosfera unica della Città dei Balocchi, sarà possibile vivere la mostra dei Presepi (oltre 150 installazioni) nella antica chiesa di San Giacomo. Arrivati in centro lago con il battello l’itinerario in Tremezzina si concluderà tra i “Presepi nei borghi”, manifestazione giunta alla ottava edizione e l’esperienza in centro lago sarà arricchita con le molte iniziative di Natale proposte nei comuni aderenti al progetto, ben 14: ne sono state censite dal 1 dicembre al 31 dicembre 136.

Leggi anche:  Si celebrano gli 80 anni dal grande Congresso eucaristico di Olgiate Comasco

L’itinerario tra paesaggio e tradizione si concluderà “virtualmente” con una visita al nuovissimo museo del paesaggio in Tremezzina. L’ecomuseo è una sfida ancora tutta da vincere, un luogo in cui si conserva la memoria delle comunità locali. Villa Mainona, sede del museo, è stata sfruttata non soltanto per i suoi spazi interni, allestiti con tecnologie multimediali e lavagne interattive touch screen ricche di informazioni, ma anche per le vedute che offre sul tratto di lago antistante.

Un progetto per valorizzare il territorio

Un progetto pensato per valorizzare tutto il Lario durante il periodo natalizio, tanto che sette hotel del centro lago hanno deciso per la prima volta di rimanere aperti anche in questa stagione. Entusiasti dell’iniziativa i sindaci dei Comuni aderenti: Tremezzina, Menaggio, Bellagio, Varenna, Torno, Blevio, Nesso, Cernobbio, Carate Urio, Moltrasio, Brienno, Argegno, Pigra e Centro Valle Intelvi.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU