Con la rinnovata stagione autunnale tanti appuntamenti sono in programma al Museo della Seta di Como.

Museo della Seta ospita la mostra su Manlio Rho

Il Museo, fulcro della documentazione e testimonianza storica della tecnologia e della creatività serica comasca, inaugura giovedì 18 ottobre con la curatela di Luigi Cavadini e Francina Chiara, la mostra “Manlio Rho: il senso del colore. Tra tessile e arte”. La mostra , aperta al pubblico dal 19 ottobre al 31 marzo 2019, esplora le pratiche dell’artista in ambito tessile, dove egli ha esercitato le sue molteplici competenze nella veste di disegnatore e di esperto di colore, nell’insegnamento alla scuola Setificio di Como e nella consulenza a numerose aziende del settore. Esposti al Museo della Seta un centinaio di materiali (di cui molti inediti) tra disegni, tessuti, dipinti, cartelle colori e documenti cartacei.

FAMU: la Giornata per le famiglie

Il Museo della Seta non dimentica però i suoi visitatori più piccoli. Anche quest’anno infatti l’ente partecipa all’iniziativa nazionale FAMU, la Giornata nazionale delle Famiglie al Museo. Per l’occasione si terrà un divertente laboratorio; stimolati dalla lettura animata del libro “Il filo magico” di Mac Barnett i piccoli visitatori daranno vita a personaggi, alberi, fiori, animali e tutto quello che nascerà dal magico incontro tra fili di colori e materiali differenti. Le sale del Museo ispireranno i piccoli artisti attraverso le affascinanti e misteriose macchine esposte. L’appuntamento è per domenica 14 ottobre dalle 10.30 alle 12; prenotazione obbligatoria all’indirizzo prenota@museosetacomo.com.

Leggi anche:  "Presenze ingombranti" mostra a Uggiate Trevano

Ultimo appuntamenti di “Trame”

Infine, la struttura dà spazio nella sua sede anche agli amanti della lettura con il ciclo di incontri letterari “Trame”. Proprio domenica 14 ottobre, a partire dalle 11, nella sede di via Castelnuovo a Como si terrà l’ultimo appuntamento del ciclo al quale seguirà un aperitivo a fine lettura. Una mattina di letture al Museo tra Calvino e Melville, Murakami e Primo Levi, fino a Proust e Marco Polo. Si ricorda che la prenotazione è obbligatoria a info@museo della seta.com.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU