Messina si accende di luce nuova grazie all’accordo siglato dall’Amministrazione comunale locale con l’associazione temporanea di impresa formata da Varese Risorse del gruppo Acsm Agam (mandataria), A2A Illuminazione Pubblica e Di Bella Costruzioni per la gestione degli impianti d’illuminazione pubblica nel territorio.

Acsm Agam illumina Messina

“Messina è un passo importante per noi in termini di sviluppo e di affermazione delle nostre capacità – ha commentato il BU leader di Energia e Tecnologie smart di Acsm Agam, Giovanni Chighine -. La sinergia con A2A ci ha portati lontano sotto ogni punto di vista e la società che si occupa del ramo illuminazione pubblica per il nostro Gruppo intende crescere ulteriormente”.

“Le attività – ha aggiunto Chighine – affermano i valori dell’efficientamento e della tutela ambientale, principi al centro delle politiche di Acsm Agam, con riduzione delle emissioni atmosferiche e risparmio energetico come nel caso della città siciliana”.

L’appalto di circa 30 milioni di euro in sei anni prevede l’installazione di oltre 28 mila nuove luci a led gestite da remoto, interventi di riqualificazione o sostituzione della maggior parte dei pali già presenti e nuove linee elettriche. Una scelta innovativa, in linea con altre metropoli europee e città italiane quali Milano, Bergamo, Brescia.

Leggi anche:  Assemblea Assolombarda 2019: l'intervento integrale del presidente Bonomi

La nuova illuminazione garantirà uguale efficienza e resa luminosa con un forte risparmio sui consumi elettrici, pari a circa il 65%. Rilevanti anche i vantaggi ambientali, all’insegna dello sviluppo sostenibile che guida le politiche delle società: la trasformazione a led
consentirà infatti di ridurre di circa 2400 tonnellate le emissioni di Co2 a Messina. La maggior durata dei led, fino a cinque volte quella delle lampade tradizionali, diminuisce inoltre le attività legate alla sostituzione delle lampade.

Il nuovo sistema di illuminazione assicura una migliore concentrazione del fascio luminoso, evitando così la dispersione della luce verso l’alto, con un effetto complessivo di maggiore luminosità e minore inquinamento visivo.