La manifestazione di venerdì mattina, 14 dicembre, di fronte alla tessitura Canepa ha fatto parlare tutta la Provincia. Oltre 300 lavoratori in sciopero e presidio di fronte all’azienda per avere risposte. Con loro i sindacalisti e i politici del territorio comasco. Deputati ma anche consiglieri regionali che si sono già attivati per far presente la situazione al Governo centrale e a Regione Lombardia.

Canepa: il tema verrà discusso in Regione

Circa 400 lavoratori temono per il loro posto di lavoro. A sorpresa infatti l’azienda tessile di San Fermo della battaglia ha chiesto accesso al concordato preventivo con riserva. Attentissimi alla situazione i politi del territorio. Il presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi è stato categorico: “Non può essere lo spezzatino l’obiettivo che ci si deve dare ma cogliere le opportunità occupazionali per tutti. Ieri in Regione il Movimento 5 stelle ha stato sentito qualcuno del ministero del Lavoro, che ha già avuto contatti col Fondo proprietario della “Canepa” Spa. E’ fondamentale capire quali sono le reali intenzioni e le reali possibilità della proprietà”.

Alessandra Locatelli spinge sull’acceleratore: “Abbiamo fatto un’interrogazione parlamentare con l’onorevole Zoffili. Ci aspettiamo delle risposte per l’importanza che ha questa azienda per il nostro territorio e il suo tessuto produttivo. Oltre al contatto col Mise c’è quello col sottosegretario Gallio: lunedì avremo un incontro. Questa azienda riveste un’importanza anche per il suo distaccamento che ha nel Salento. Vogliamo essere presenti e vicini: il primo segno non è solo una presenza, oggi, tanto per parlare ma per dire ai lavoratori che non sono soli. L’attenzione è massima da parte del territorio, della Regione e del Governo. Vedremo nelle prossime settimane gli sviluppi”.

Leggi anche:  Maturità 2019: il Ministero pubblica modalità e date

Presente anche il consigliere regionale Raffaele Erba del Movimento 5 stelle: “Chiediamo delle risposte, il nostro capogruppo Dario Violi è in stretto contatto proprio per ottenere risposte da Roma. L’audizione in Regione di settimana prossima farà il punto della situazione e aiuterà a capire come muoverci. La situazione, purtroppo, non è chiara e anche il fatto che si abbia a che fare con un Fondo e non con un industriale puro complica le cose”.

Gli approfondimenti

LEGGI ANCHE: Sciopero alla Canepa la protesta dei lavoratori FOTO e VIDEO

Organizzazioni sindacali compatte per chiedere il cambio di passo

Assemblea straordinaria: 440 lavoratori in allarme

Un ampio servizio sul Giornale di Olgiate da sabato 15 dicembre in edicola
DA CELLULARE, SCARICA LA APP DEL GIORNALE PER SFOGLIARE L’EDIZIONE e da Pc clicca qui