Questa mattina, martedì 4 settembre, i sindacati e i rappresentanti dei dipendenti del Casinò di Campione d’Italia sono stati nuovamente ricevuti in Prefettura. Nessun rappresentante del Governo era però presente.

Casinò di Campione: verso un tavolo al Ministero

Il Prefetto Ignazio Coccia, come annunciato all’ultimo incontro, questa mattina ha ricevuto nuovamente i sindacati che rappresentano i dipendenti della casa da gioco campionese. A questo incontro ci si aspettava un rappresentante del Governo centrale ma così non è stato. L’appuntamento ha però permesso di fissare a breve un tavolo con il Capo di Gabinetto del Ministero dell’Interno per trovare soluzioni al problema di Campione d’Italia. Secondo le previsioni già nella giornata di oggi le OO.SS e la RSU del Casinò, unitamente alle OO.SS del Comune, oggi presenti al tavolo prefettizio, comunicheranno alla Prefettura i nominativi della delegazione romana.

Mentre i rappresentanti dei dipendenti ringraziano il Prefetto per il suo impegno, gli stessi hanno sottolineato “che sussiste una sperequazione del trattamento degli ammortizzatori sociali tra residenti in Italia e i residenti all’estero e che l’intera discussione al tavolo ministeriale non può prescindere dalla riapertura della casa da gioco”.

Leggi anche:  La nuova strategia per l'innovazione di Poste italiane

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU