Festival della Meccanica, è di scena la prima edizione della manifestazione, che proseguirà fino all’1 dicembre.

Ad Alzate per parlare di imprese e welfare

Festival della Meccanica, proseguono i lavori della prima edizione: alla sede Bcc Brianza e Laghi di Alzate Brianza si parla di imprese e welfare. L’incontro si è tenuto giovedì 29 novembre: a introdurre la serata è stato l’ingegner Giovanni Pontiggia, presidente Bcc. “Come Bcc Brianza e Laghi abbiamo subito dato adesione e sostegno al Festival della Meccanica – spiega – Una decisione che trova motivazione nella nostra caratteristica di essere banca locale, del territorio, che opera nel territorio. La trovo un’iniziativa lodevole, soprattutto per il suo intento di promuovere e sostenere nel loro sviluppo le imprese metalmeccaniche lecchesi e brianzole”. Presente anche Laura Colombi, presidente dell’Associazione Festival della Meccanica, che ha approfondito le motivazioni dietro l’ideazione dell’evento. “Il nostro territorio è caratterizzato dal valore della tradizione – così la Colombi – unito alla grande capacità di innovare. Con questo evento intendiamo sensibilizzare e richiamare l’attenzione della politica e delle istituzioni sulla conoscenza del distretto metalmeccanico e sulla sua rilevanza. Non sarà un evento spot,ma nostro obbiettivo è dargli un ruolo di rilevanza nazionale”.

Festival della Meccanica per valorizzare il settore

Al convegno è intervenuto anche il vice ministro all’Economia Diego Galli. “Il nostro è uno dei territori più belli del mondo – così Galli – E una zona tra le più produttive. Nonostante la situazione non sia delle più favorevoli, possiamo vantare qualità ed eccellenza che mantengono il mercato in continua crescita. Importante è l’attenzione sui costi di produzione e sulla burocrazia sempre più alta. Quest’iniziativa è molto importante al fine di divulgare le conoscenze e la nostra voglia di fare bene, che è poi quello che dà l’eccellenza di cui possiamo essere orgogliosi”. Alla serata, in rappresentanza della Regione, è intervenuto anche il sottosegretario Fabrizio Turba. A seguire, la tavola rotonda “Brianza, laboratorio d’impresa” è stata occasione per parlare di welfare aziendale, con gli imprenditori del territorio Enrico Benati (Officina Benati), Giuseppe Nazareno Roda (Trafilerie San Paolo, Erba), Mario Gualco (presidente Cna Produzione), Assunta Galbiati (Galbiati Group), Antonio Bizzozero (Tubifer e Onlus Silvia), Alberto Croci (Techne), Fabio Cantoni (Axa) e Oliver Palma (Temporary) che hanno portato testimonianze ed esempi di welfare aziendale applicato alle realtà del territorio.

Leggi anche:  Nuovo presidente per Confartigianato Como: Roberto Galli al vertice