Marco Galimberti è il primo Presidente della Camera di Commercio di Como-Lecco, nata dall’aggregazione della Camera di Commercio di Como e della Camera di Commercio di Lecco come previsto dal Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 16 febbraio 2018. E’ stato eletto questo pomeriggio (a larga maggioranza) durante la prima seduta del Consiglio camerale nominato dal Presidente della Regione Lombardia con decreto n. 270 del 15 marzo 2019 e rimarrà in carica per il quinquennio 2019-2024.

Chi è il primo presidente della nuova Camera di Commercio Como-Lecco

Marco Galimberti classe ’68, è artigiano titolare con i fratelli della G.E.M.M. Filati srl, un’azienda azienda specializzata nella filatura e torcitura tessile di Orsenigo. Già Presidente di Confartigianato Imprese Como, Presidente Gruppo Giovani Imprenditori Confartigianato Imprese Como, componente Commissione “Jeune e politiche Europee Gruppo Giovani Confartigianato Nazionale”, Presidente IDEAFIN srl, Vice Presidente Eurofidi, Consigliere Consorzio L’Artigian Service, Presidente Settore Tessitori Confartigianato Imprese Como, Consigliere della Stazione Sperimentale della Seta di Milano, Rappresentante del Comitato di Certificazione di Prodotto CERTITEX, Vice Presidente Vicario Patronato INAPA Confartigianato Roma, Componente Comitato Consultivo Territoriale Artigianfidi. E’ attualmente Presidente di Confartigianato Servizi di Como srl e partecipa ai Consigli direttivi di SviluppoComo, di Confidi SYstema! e di Confartigianato Lombardia.

74.000 imprese registrate

Con circa 74.000 imprese registrate (il 7,7% di quelle lombarde), per un totale di oltre 93.500 unità locali, la Camera di Commercio di Como-Lecco sarà impegnata a mettere a sistema e valorizzare le peculiarità di tutto il territorio favorendo l’attivazione di sinergie, filiere integrate, reti lunghe e aggregazioni in chiave di sviluppo e di attrattività. L’area vasta lariana, infatti, si caratterizza per settori e vocazioni economiche diverse e complementari che tengono alto il “made in Italy” sui mercati internazionali. L’area di Como vanta una solida tradizione e specializzazione turistica ed è caratterizzata da un distretto tessile serico orientato all’abbigliamento protagonista in tutto il mondo; la zona del canturino; si contraddistingue per la presenza di un distretto del mobile e del design; l’area di Lecco esprime, da sempre, una forte concentrazione di imprese metalmeccaniche con una filiera integrata, saldamente interconnessa e l’area della Brianza lecchese è caratterizzata da un distretto del tessile per arredo fortemente e tradizionalmente vocato all’export.
Nelle prossime settimane il Consiglio si riunirà di nuovo per eleggere i 7 componenti che affiancheranno il Presidente nella nuova Giunta camerale.

Leggi anche:  Mercatone Uno, lunedì presidio a Milano. E Di Maio promette fondi per i fornitori