I pensionati di Cgil, Cisl e Uil questa mattina, 12 dicembre, protestano davanti alla Prefettura di Como.

Pensionati in protesta

Tre le richieste delle sigle sindacali: garantire la piena rivalutazione delle pensioni di importo fino a sette volte il trattamento minimo; allargare la platea dei beneficiari della 14esima
mensilità oltre il limite attuale dei mille euro; dare al Paese una legge che aiuti le persone e le famiglie ad affrontare il dramma della non autosufficienza.

Il Prefetto Ignazio Coccia ha ricevuto i segretari delle rispettive sigle per ascoltare le loro istanze.

A darci qualche dettaglio in più è Carlo Rossini della segreteria provinciale Cgil Pensionati: “Il nostro obiettivo è fare pressione sul governo che in questi giorni sta lavorando alla finanziaria affinché vengano prese in considerazione le nostre istanze. Fondamentale l’adattamento delle pensioni così come l’estensione della platea di beneficiari della 14esima mensilità. Ciò a cui più teniamo è però la legge sulla non autosufficienza degli anziani, incardinato in parlamento, che dovrebbe aiutare le famiglie con una persona a carico”.

Leggi anche:  Dazi: scade l’ultimatum, il presidente di Coldiretti scrive ai commissari UE