Il mondo del lavoro bussa alla porta delle scuole: il progetto Roadjob, nato su impulso delle imprese dei territori di Lecco, Como, Brianza e che ha ottenuto il patrocinio di Regione Lombardia, è  entrato  negli istituti scolastici per offrire alle nuove generazioni un percorso formativo e un confronto diretto con le realtà produttive del territorio. Il progetto,  lunedì 25 marzo, raggiungerà il suo culmine a Lariofiere di Erba con il  Career Day alla rovescia che vedrà gli  studenti a confronto con i “navigator” e i top employer.

Roadjob, il Career day alla rovescia

Un viaggio oltre gli ordinari schemi della relazione tra mondo del lavoro e scuola: è la filosofia di Roadjob, il progetto lanciato dalla rete di imprese, professionisti e istituti scolastici di Lecco, Como e Brianza, che lunedì culminerà nel suo evento più rappresentativo e i giovani saranno ancora una volta protagonisti. Dal 28 gennaio al 21 marzo, duecento studenti delle 13 sedi di undici scuole professionali e istituti tecnici superiori delle tre province sono stati  impegnati in incontri formativi con i relatori del mondo delle imprese per conoscere e acquisire quelle competenze oggi ricercate dalle aziende.

Soft skill

I tavoli di lavoro hanno coinvolto  gli studenti sul tema delle ‘Soft skill’, quelle attitudini e competenze trasversali che si maturano fuori dai percorsi scolastici e che completano la figura del lavoratore; Industry 4.0 e le trasformazioni digitali sono state raccontate dai protagonisti del cambiamento nelle aziende del territorio, infine sono state messi in campo brainstorming per preparare i giovani al confronto con manager e imprenditori.

Industriali e scuole in rete

Il progetto Roadjob è la risposta ad un problema comune a molti distretti industriali: se da un lato le imprese necessitano di professionalità sempre più specifiche per supportare processi produttivi innovati dalla tecnologia, dall’altra parte i giovani faticano a trovare una propria collocazione in un mercato del lavoro profondamente mutato. In questo contesto imprese, professionisti e scuole uniscono le forze: “Aziende come la nostra quotidianamente sperimentano difficoltà nell’assumere persone già formate per il nostro settore. Capita non di rado che siano giovani con un bagaglio scolastico diverso, perché non trovano lavoro nell’ambito più vicino al loro percorso personale, a presentare domanda presso realtà manifatturiere. Altri cercano un impiego lontano da casa, guardando ai grandi gruppi industriali – spiegano Luca Panzeri e Laura Panzeri, rispettivamente amministratore delegato e responsabile dell’Ufficio Controllo e Amministrazione della Panzeri Spa di Bulciago, azienda partner del progetto – dobbiamo mostrare ai ragazzi che ci sono importanti opportunità, non solo nelle grandi imprese, ma anche qui da noi, in realtà anche di medio piccole dimensioni che sono delle eccellenze”. “La forte difficoltà per le imprese nel trovare le persone con i profili più adatti nasconde un altro aspetto critico, l’orientamento dei giovani in percorsi di studi spesso deboli o non adeguati alle esigenze del territorio dove vivono – ricorda Alberto Gasparini di Gi Group, esponente del direttivo di RoadJob – Da sempre crediamo che la formazione sia una leva fondamentale per far incontrare domanda e offerta di lavoro. Il progetto Roadjob vuole essere una spinta ulteriore ad un mission, già parte del nostro lavoro, che ora diventa di comunità”.

Leggi anche:  Nidi Gratis in Lombardia: domande al via dal 23 settembre INFO

 Claudio Lafranconi, preside dell’I.I.S. ‘P.A. Fiocchi’

Gli incontri in  riscontrato il forte interesse degli studenti. “Portare nelle scuole la testimonianza di chi vive direttamente il mondo dell’azienda è utile sia ai ragazzi che ai docenti, entrambi possono così confrontarsi direttamente con i protagonisti delle realtà produttive – sottolinea il dirigente Claudio Lafranconi, preside dell’I.I.S. ‘P.A. Fiocchi’ di Lecco – Questo progetto dimostra l’atteggiamento propositivo con cui il mondo delle imprese guarda a scuole come la nostra, mettendo a disposizione tempo prezioso per orientare al meglio la scelta degli studenti. E’ un esempio di un’imprenditoria che si mette in gioco per il futuro del territorio”.

L’appuntamento di lunedì

Come detto i  worshop sono stati  una tappa di un percorso che  lunedì  25marzo culminerà in un grande evento a Lario Fiere di Erba, un Career Day ‘alla rovescia’ che vedrà gli studenti incontrar e manager e imprenditori in colloqui al contrario, durante i quali saranno i giovani a dirigere il confronto con le aziende. Le imprese allo stesso tempo avranno la possibilità di ascoltare aspirazioni e aspettative dei ragazzi. Un incontro che promette di arricchire entrambe le parti, studenti e aziende.

LE AZIENDE E I PROFESSIONISTI PARTNER DI ROADJOB
Acciaitubi Spa (Lecco / Terno D’Isola – BG), Api Lecco (Lecco), Caleotto Spa (Lecco), Panzeri Spa (Bulciago -LC), Primat Spa (Olginate – LC), Rama Fluid Srl (Oggiono – LC), Rodacciai Spa (Bosisio Parini – LC) Rosval Srl (Nibionno LC) Agrati Spa (Veduggio – MB), Compo-Tec Srl (Desio – MB) Poliplast Srl (Albiate B.za – MB), Dai Spa (Tavernerio -CO /Firenze), Technè Srl (Erba – CO), Trafilerie San Paolo Srl (Erba CO) CentroSoftware Srl (San Pietro in Casale – BO), A&A Insurance Broker Srl (Milano), De Luca&Partners (Milano), ETjCA Spa (Milano), GIGROUP Spa (Milano), Manpower Srl (Milano)Randstad Spa (Milano), Riconversider Srl (Milano) VIR HR Human Resources Srl (Milano/Saronno), Società di scienze
comportamentali Srl (Milano)

LE SCUOLE PARTNER DI ROADJOB
ISIS Romagnosi (Erba – CO), ENAIP (Lecco e Cantù-CO), ENFAPI (Erba e di Lurate Caccivio -CO), ASFAP (Como), Istituto Aldo Moro (Valmadrera-LC), IISS Greppi (Monticello Brianza -LC), IIS Fiocchi (Lecco), IIS Badoni (Lecco), ITI Hensemberger (Monza), ITI Fermi (Desio -MB), IIS Leonardo da Vinci (Carate -MB)