Scuola e ambiente: binomio vincente

Le lezioni di Acsm Agam

Acsm Agam reti gas acqua sostiene il progetto Green School: rete lombarda per lo sviluppo sostenibile, intervenendo con i propri tecnici all’incontro di formazione riservato ai docenti in programma a Cantù il 26 novembre. Le scuole aderenti al progetto Green School nella provincia di Como sono oltre 30, di ogni ordine e grado. All’incontro del prossimo martedì è prevista la partecipazione di almeno 80 insegnanti. Al centro del forum, il tema acqua nei suoi diversi aspetti (il quadro normativo, la qualità, il sistema dei controlli). Una questione pressante e di attualità. L’appuntamento è fissato per le ore 17, all’istituto Tibaldi. 

Progetto provinciale

La giornata – promossa da ASPEm, capofila del progetto – si concluderà trattando l’acqua nei rapporti Nord-Sud del mondo a cura della a cura della formatrice di PIME, partner della società del gruppo Acsm Agam che ha varato nelle scorse settimane un articolato progetto di sensibilizzazione sull’acqua e la tutela delle risorse ambientali in cui sono stati coinvolti oltre 500 studenti di 23 classi degli istituti Caio Plinio, Paolo Carcano, Castellini e Teresa Ciceri. La fase didattica si è appena conclusa e ha suscitato interesse e partecipazione attiva da parte degli studenti. A marzo del prossimo anno sarà allestita una mostra interattiva multimediale a coronamento degli approfondimenti svolti nelle aule, dove è stato sviluppato un confronto tra acqua in bottiglia e acqua del rubinetto stimolando riflessioni critiche su: acqua e inquinamento (trasporti e plastica), la sicurezza dell’acqua tra bottiglia e rubinetto (etichette, controlli, analisi chimiche), l’acqua e la pubblicità (colonizzazione dell’immaginario); al fine di promuovere nuovi stili di vita e buone pratiche quotidiane a beneficio dell’ambiente. Il percorso della mostra è organizzato attorno a cinque aree tematiche e affronta argomenti quali: la disponibilità, l’accesso, gli usi (agricolo, civile, industriale, energetico), i consumi, le acque minerali, l’inquinamento, i disastri ambientali, la desertificazione, i conflitti, la gestione globale e locale, “l’acqua virtuale”, la solidarietà, il diritto. Oltre alla formazione in classe e alla partecipazione alla rassegna, gli istituti aderenti all’iniziativa che ne faranno richiesta riceveranno un’analisi gratuita dell’acqua che sgorga dai rubinetti delle sedi al fine di incoraggiarne l’utilizzo. L’evento di Cantù è un altro step del progetto, lanciato all’insegna delle politiche ambientali sviluppate dal gruppo Acsm Agam.