Giornale di Como https://giornaledicomo.it Sat, 23 Feb 2019 08:08:01 +0000 it-IT hourly 1 Incidente a Bulgarograsso SIRENE DI NOTTE https://giornaledicomo.it/cronaca/incidente-a-bulgarograsso-sirene-di-notte/ https://giornaledicomo.it/cronaca/incidente-a-bulgarograsso-sirene-di-notte/#respond Sat, 23 Feb 2019 07:54:37 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87172 Incidente a Bulgarograsso nella notte tra venerdì 22 e sabato 23 febbraio ma non solo. Diversi i sinistri che si sono verificati al calar della sera. Incidente a Bulgarograsso Paura per una donna di 49 anni poco dopo le 6.30 di questa mattina, sabato 23 febbraio. Quest’ultima infatti è stata investita in via Monte Rosa […]

Continua la lettura di Incidente a Bulgarograsso SIRENE DI NOTTE su Giornale di Como.

]]>
Incidente a Bulgarograsso nella notte tra venerdì 22 e sabato 23 febbraio ma non solo. Diversi i sinistri che si sono verificati al calar della sera.

Incidente a Bulgarograsso

Paura per una donna di 49 anni poco dopo le 6.30 di questa mattina, sabato 23 febbraio. Quest’ultima infatti è stata investita in via Monte Rosa a Bulgarograsso da un’auto. Sul posto sono intervenute in codice giallo la Sos di Appiano Gentile e un’automedica che l’hanno trasportata sempre in codice giallo, quindi non pericolo di vita, all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia. Intervenuti per i rilevamenti del caso i Carabinieri.

Altri interventi

Solo l’ultimo episodio di una notte di interventi per i soccorsi comaschi. Un primo incidente si è verificato ad Alserio poco dopo le 21 di ieri sera. Due auto con a bordo due donne di 32 e 66 anni si sono scontrate in via Milanese. Sul posto è intervenuta un’ambulanza della Cri di Montorfano che ha accompagnato le coinvolte in ospedale a Erba in codice verde per accertamenti. Allertati anche i Carabinieri.

Incidente intorno alle 21.30 anche a Cantù; in via Papa Giovani XXIII un’auto condotta da un 51enne è finita contro un ostacolo. L’uomo non è rimasto ferito gravemente ma è stato comunque accompagnato all’ospedale di Cantù dalla Cri della città. Allertata anche la Polizia locale.

Un fuori strada si è invece verificato ad Albese con Cassano in viale Lombardia intorno alle 4.30 del mattino. Soccorso dalla Cri di Lipomo un ragazzo di 21 anni poi trasportato per accertamenti al Sant’Anna di San Fermo della Battaglia. Allertati anche i Carabinieri e i Vigili del Fuoco.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Incidente a Bulgarograsso SIRENE DI NOTTE su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/cronaca/incidente-a-bulgarograsso-sirene-di-notte/feed/ 0
Cai Mariano presentato il programma per il 2019 https://giornaledicomo.it/attualita/cai-mariano-presentato-il-programma-per-il-2019/ https://giornaledicomo.it/attualita/cai-mariano-presentato-il-programma-per-il-2019/#respond Sat, 23 Feb 2019 06:00:07 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87137 Il Cai Mariano punta in alto. Il programma 2019 cerca di accontentare tutti, ma proprio tutti. Cai Mariano presentato il programma per il 2019 Dalle famiglie, con proposte calibrate per chi si muove con piccoli al seguito, alle escursioni del tempo libero o con i ragazzi delle scuole. Sulle pagine del Giornale di Cantù, in […]

Continua la lettura di Cai Mariano presentato il programma per il 2019 su Giornale di Como.

]]>
Il Cai Mariano punta in alto. Il programma 2019 cerca di accontentare tutti, ma proprio tutti.

Cai Mariano presentato il programma per il 2019

Dalle famiglie, con proposte calibrate per chi si muove con piccoli al seguito, alle escursioni del tempo libero o con i ragazzi delle scuole. Sulle pagine del Giornale di Cantù, in edicola da oggi, trovate tutto il programma nel dettaglio. Non mancano le uscite sulla neve, come quella di questo sabato al Rifugio Albani per una due giorni con le ciaspole, e nemmeno le imprese alpinistiche. Durante l’anno in calendario anche l’andarsi a prendere una meta oltre i 4000 mila metri, avvalendosi della professionalità di una scuola d’alpinismo e degli esperti di ghiacciai e ferrate.

Tutti i dettagli sul Giornale di Cantù da sabato 23 febbraio in edicola
DA CELLULARE, SCARICA LA APP DEL GIORNALE PER SFOGLIARE L’EDIZIONE e da Pc clicca qui

Continua la lettura di Cai Mariano presentato il programma per il 2019 su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/cai-mariano-presentato-il-programma-per-il-2019/feed/ 0
Basket C Gold domani big match per Cermenate a Gazzada https://giornaledicomo.it/sport/basket-c-gold-domani-big-match-per-cermenate-a-gazzada/ https://giornaledicomo.it/sport/basket-c-gold-domani-big-match-per-cermenate-a-gazzada/#respond Fri, 22 Feb 2019 16:38:59 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87068 Basket C Gold verso il 12° turno ritorno girone Ovest. Basket C Gold domenica il Gorla a Opera per ritrovare la vittoria, Erba riposa Il Girone Ovest del campionato di Basket C Gold lancia la volata finale quando mancano solo due gare alla fine della regular season. Domani per il penultimo turno la Virtus Cermenate, […]

Continua la lettura di Basket C Gold domani big match per Cermenate a Gazzada su Giornale di Como.

]]>
Basket C Gold verso il 12° turno ritorno girone Ovest.

Basket C Gold domenica il Gorla a Opera per ritrovare la vittoria, Erba riposa

Il Girone Ovest del campionato di Basket C Gold lancia la volata finale quando mancano solo due gare alla fine della regular season. Domani per il penultimo turno la Virtus Cermenate, festeggiata la qualificazione ai playoff, sarà ospite del Gazzada Schianno in un bel big match. Domenica 24 invece toccherà al Gorla Cantù tornare in campo ospite del fanalino Opera per ritrovare la vittoria che manca da tempo e per tenere aperta la porta per entrare nei playoff. Riposa invece Le Bocce Erba.

Programma del 12° turno penultimo ritorno girone Ovest

Sabato 23 febbraio: Milanotre-Arcisate, Gazzada Schianno-Cermenate (ore 21 andata 63-58), Saronno-Nervianese, Mortara-Busto Arsizio; domenica 24 Cislago-Gallarate, Opera-Gorla Cantù (ore 18 andata 60-62). Riposa Le Bocce Erba.

Classifica girone Ovest
Robur Saronno, Gazzada Schianno 34; Nervianese, Milanotre Basiglio 30;Virtus Cermenate 26; Gallarate 24; Arcisate, Busto Arsizio 22; Gorla Cantù, Mortara 20; Cislago 10; Le Bocce Erba, Opera 8.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Basket C Gold domani big match per Cermenate a Gazzada su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/sport/basket-c-gold-domani-big-match-per-cermenate-a-gazzada/feed/ 0
Raccolta firme del Pd per il parcheggio del Sant’Anna e il Pronto soccorso https://giornaledicomo.it/attualita/raccolta-firme-pd-ospedale-santanna/ https://giornaledicomo.it/attualita/raccolta-firme-pd-ospedale-santanna/#respond Fri, 22 Feb 2019 15:34:53 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87159 Raccolta firme del Partito democratico: il circolo “Dino Veronelli” di Olgiate Comasco in prima linea con l’iniziativa che mira a rendere meno caro il parcheggio dell’ospedale Sant’Anna e più efficiente il Pronto soccorso. Raccolta firme, il Pd non molla la presa: altre 100 adesioni C’è entusiasmo nelle parole di Davide Palermo, segretario del circolo olgiatese […]

Continua la lettura di Raccolta firme del Pd per il parcheggio del Sant’Anna e il Pronto soccorso su Giornale di Como.

]]>
Raccolta firme del Partito democratico: il circolo “Dino Veronelli” di Olgiate Comasco in prima linea con l’iniziativa che mira a rendere meno caro il parcheggio dell’ospedale Sant’Anna e più efficiente il Pronto soccorso.

Raccolta firme, il Pd non molla la presa: altre 100 adesioni

C’è entusiasmo nelle parole di Davide Palermo, segretario del circolo olgiatese del Partito democratico. “Sabato siamo tornati in piazza Italia a Olgiate Comasco per dare la possibilità ai cittadini di firmare una petizione targata Pd per l’ospedale Sant’Anna. Angelo Orsenigo, consigliere regionale Pd è stato presente al nostro gazebo con Federico Broggi, segretario provinciale del Partito democratico. Abbiamo proposto la “Petizione nelle piazze e on line per un parcheggio meno caro e più sicuro e un Pronto soccorso più efficiente”. Le quasi 100 firme raccolte in un paio di ore, identificano quanto sia sentito questo tema nel voler migliorare il funzionamento dell’ospedale stesso”.

L’impegno delle primarie e l’appello al voto

Palermo crede nel coinvolgimento. E invita alla partecipazione alle primarie. “Il 3 marzo ci saranno le primarie per eleggere il segretario nazionale del Pd. A Olgiate Comasco il seggio sarà nella Sala del Consiglio, in Municipio, dalle 8 alle 20. Ridiamo parola alla democrazia, per eleggere il segretario nazionale e tornare alla costruzione di una manovra politica concreta ed efficace per lo sviluppo di questo nostro Paese, oggi purtroppo illuso da un Governo ombra di se stesso, capace nel costruire una battente propaganda ma impotente e marginale sui temi che contano, oltre a essere ininfluente in Europa”.

Continua la lettura di Raccolta firme del Pd per il parcheggio del Sant’Anna e il Pronto soccorso su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/raccolta-firme-pd-ospedale-santanna/feed/ 0
Ristrutturazione piscina Casate ecco quando è prevista l’apertura FOTO https://giornaledicomo.it/attualita/ristrutturazione-piscina-casate-ecco-quando-e-prevista-lapertura/ https://giornaledicomo.it/attualita/ristrutturazione-piscina-casate-ecco-quando-e-prevista-lapertura/#respond Fri, 22 Feb 2019 14:48:45 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87151 Ristrutturazione piscina Casate continuano, come da programmi, i lavori che sono iniziati a settembre 2018. Ristrutturazione piscina Casate ecco quando è prevista l’apertura “Csu ha confermato che la ristrutturazione della vasca coperta alla piscina di Casate procede secondo i programmi ed è quasi completata. L’apertura dell’impianto è prevista intorno a metà marzo” hanno spiegato da […]

Continua la lettura di Ristrutturazione piscina Casate ecco quando è prevista l’apertura FOTO su Giornale di Como.

]]>
Ristrutturazione piscina Casate continuano, come da programmi, i lavori che sono iniziati a settembre 2018.

Ristrutturazione piscina Casate ecco quando è prevista l’apertura

“Csu ha confermato che la ristrutturazione della vasca coperta alla piscina di Casate procede secondo i programmi ed è quasi completata. L’apertura dell’impianto è prevista intorno a metà marzo” hanno spiegato da Palazzo Cernezzi con una nota.

Ricordiamo che le opere comprendono la demolizione e il rifacimento del solaio e del piano vasca, con sostituzione di una parte dei sottoservizi e in particolare delle tubazioni per la distribuzione del trattamento aria. L’importo dell’intervento è di 233 mila euro oltre IVA e costi accessori, interamente finanziato da CSU.

Continua la lettura di Ristrutturazione piscina Casate ecco quando è prevista l’apertura FOTO su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/ristrutturazione-piscina-casate-ecco-quando-e-prevista-lapertura/feed/ 0
Smog a Como livelli di PM10 alti. Il Circolo Ambiente: “Agire subito” https://giornaledicomo.it/attualita/smog-a-como-livelli-di-pm10-alti-il-circolo-ambiente-agire-subito/ https://giornaledicomo.it/attualita/smog-a-como-livelli-di-pm10-alti-il-circolo-ambiente-agire-subito/#respond Fri, 22 Feb 2019 14:20:43 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87148 Ieri, 21 febbraio, la centralina ARPA che controlla la qualità dell’aria di Como è “impazzita”: il dato del PM 10 (polveri sottili) è risultato altissimo, ben 94 microgrammi al metrocubo, quasi il doppio del limite di legge (posto a 50 µg/m³), mentre il PM 2,5 ha raggiunto i 72 µg/m³. Smog a Como livelli di […]

Continua la lettura di Smog a Como livelli di PM10 alti. Il Circolo Ambiente: “Agire subito” su Giornale di Como.

]]>
Ieri, 21 febbraio, la centralina ARPA che controlla la qualità dell’aria di Como è “impazzita”: il dato del PM 10 (polveri sottili) è risultato altissimo, ben 94 microgrammi al metrocubo, quasi il doppio del limite di legge (posto a 50 µg/m³), mentre il PM 2,5 ha raggiunto i 72 µg/m³.

Smog a Como livelli di PM10 alti. Il Circolo Ambiente: “Agire subito”

A commentare questi dati è Roberto Fumagalli, presidente del “Circolo Ambiente Ilaria Alpi”. “A Como dallo scorso sabato 16 febbraio, su 6 giorni la centralina ARPA ha rilevato per ben 5 giorni il superamento del valore limite delle polveri sottili. E simili i dati nel resto della Provincia (centraline di Cantù ed Erba). Dati che certificano, se ce ne fosse ancora bisogno, che la nostra aria è malata, malatissima! È bene infatti ricordare che le elevate concentrazioni di polveri sottili nell’aria, per più giorni, possono causare problemi di ordine sanitario sulla popolazione, soprattutto sulle fasce più a rischio: bambini, anziani e chi già soffre di malattie respiratorie. Eppure, nemmeno di fronte a questa situazione preoccupante, le Istituzioni preposte (ovvero in primis Regione e Comuni) stanno adottando quei necessari provvedimenti per risolvere all’origine il problema dello smog. La Regione e i Comuni si rimpallano le responsabilità e le competenze. Mai che si mettano attorno ad un tavolo per pianificare urgenti misure di contenimento dell’inquinamento, sulle principali cause che, ricordiamo, sono: il traffico veicolare, il riscaldamento degli edifici, l’inquinamento industriale. È per ognuna di queste cause che gli Enti dovrebbero trovare soluzioni strutturali. Sul traffico veicolare le Istituzioni possono (e devono!) agire con più incisività e coraggio”.

“La Regione investa nelle ferrovie per far diminuire lo smog”

“Occorre cambiare le politiche, passando dalla logica delle strade e autostrade a quella del trasporto pubblico e dei treni. Bisogna puntare in particolare sulle ferrovie, che invece in Lombardia (una delle regioni più ricche d’Europa!) versano in condizioni pietose. Come denunciano quotidianamente i pendolari, Trenord continua ad essere un disastro (nonostante le parole vacue dell’azienda e della Giunta Regionale, che parlano di miglioramento del servizio!), con carrozze fatiscenti, ritardi, soppressioni. Situazione che non invoglia certo i pendolari a lasciare l’auto per il treno! E invece gli investimenti regionali dovrebbero essere utilizzati proprio per migliorare e potenziare il servizio ferroviario: la Regione ha di certo i fondi pubblici necessari, in sostituzione del finanziamento di nuove autostrade (pedemontane o tangenziali che siano…), che non fanno altro che attrarre nuovo traffico automobilistico, aumentando lo smog!

Continua la lettura di Smog a Como livelli di PM10 alti. Il Circolo Ambiente: “Agire subito” su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/smog-a-como-livelli-di-pm10-alti-il-circolo-ambiente-agire-subito/feed/ 0
Nicola Molteni a Como: “Avanti coi controlli straordinari” I DATI SUI FURTI https://giornaledicomo.it/attualita/nicola-molteni-a-como-avanti-coi-controlli-straordinari-i-dati-sui-furti/ https://giornaledicomo.it/attualita/nicola-molteni-a-como-avanti-coi-controlli-straordinari-i-dati-sui-furti/#respond Fri, 22 Feb 2019 11:55:04 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87087 Oggi, venerdì 22 febbraio, Nicola Molteni a Como. Il sottosegretario al Ministero dell’Interno, ha illustrato i risultati conseguiti, a livello provinciale, nell’ambito dei servizi di controllo straordinario del territorio pianificati a decorrere dallo scorso mese di novembre. Con lui il Prefetto Ignazio Coccia, il Questore Giuseppe De Angelis, il comandante provinciale dei Carabinieri Andrea Torzani e della […]

Continua la lettura di Nicola Molteni a Como: “Avanti coi controlli straordinari” I DATI SUI FURTI su Giornale di Como.

]]>
Oggi, venerdì 22 febbraio, Nicola Molteni a Como. Il sottosegretario al Ministero dell’Interno, ha illustrato i risultati conseguiti, a livello provinciale, nell’ambito dei servizi di controllo straordinario del territorio pianificati a decorrere dallo scorso mese di novembre. Con lui il Prefetto Ignazio Coccia, il Questore Giuseppe De Angelis, il comandante provinciale dei Carabinieri Andrea Torzani e della Guardia di Finanza Alberto Catalano.

Nicola Molteni a Como: “Avanti coi controlli straordinari”

I servizi di controllo straordinario vedono impegnate da ben 14 settimane tutte le Forze di Polizia, anche mediante l’impiego delle unità di rinforzo del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia della Polizia di Stato, della Compagnia di Intervento Operativo Lombardia dell’Arma dei Carabinieri e del Reparto Pronto Impiego ed Antiterrorismo della Guardia di Finanza di Como (unitamente alle sue unità cinofile), con il concorso di personale della Polizia Stradale e delle Polizie Locali interessate, allo scopo di prevenire e contrastare i principali fenomeni criminosi, con particolare riferimento allo spaccio di sostanze stupefacenti, ai reati predatori ed ai furti in abitazione (QUI TUTTI I DETTAGLI). Molteni, in Prefettura, ha annunciato che i controlli straordinari proseguiranno anche negli ultimi giorni di febbraio e nel mese di marzo.

“Riduzione dei furti nel Comasco”

Nicola Molteni ha spiegato: “Siamo qui per un grazie alle nostre Forze dell’ordine. È l’occasione per presentare numeri e dati che confermano un trend importante in decrescita grazie ai controlli straordinari partiti il 12 novembre scorso. Sapevamo che tradizionalmente novembre è un mese particolare che solitamente porta un aumento dei reati predatori, quali furti e rapine. Dopo il picco di novembre, grazie ai rinforzi nel mese di dicembre e gennaio c’è stata prima una riduzione e poi un crollo. Ad ogni modo non abbasseremo la soglia di attenzione. Stiamo lavorando per delineare come reato a parte quello di truffa agli anziani per poterlo sanzionare meglio”.

I dati sui furti

Il sottosegretario ha poi sottolineato una diminuzione dei furti nel Comasco. “Per quanto riguarda il Comasco a novembre 2018 sono stati denunciati 829 furti,839 invece nel 2017. A dicembre si parla di 804, mentre nel 2017 erano stati 832. A gennaio siamo passati dai 762 del 2018 ai 526 di quest’anno, con un -26%”. Ci si focalizza poi sulle singole città.  A Cantù a novembre 2018 c’erano stati 75 furti, numeri in aumento rispetto 2017. A dicembre 42, ovvero un -34% per cento rispetto ai 64 del 2017. A gennaio 47 furti denunciati rispetto ai 64 dell’anno prima, da registrare -26%. A Como a novembre 2018 c’erano stati 158 furti, numeri purtroppo in aumento rispetto al 2017. Meglio a dicembre 161 contro i 165 dell’anno passato e anche a gennaio con 106 furti rispetto ai 149 del 2018. A Mariano a novembre 2018 sono stati registrati 40 furti, a dicembre 32 rispetto ai 43 del 2018. A gennaio invece 22 furti contro i 44 del 2018. E poi i dati su Guanzate che registrare -60% rispetto al 2018. E ancora, a Olgiate a gennaio ci sono stati “solo” 5 furti denunciati rispetto ai 15 dell’anno precedente. Bene anche a dicembre 11 furti rispetto ai 31 del 2017 con un bel -67% da registrare.

In Questore di Como, Giuseppe De Angelis, ha poi sottolineato un dato annuo. “Nel 2018 sono stati circa 20mila i reati commessi, 15mila da italiani e i restanti da stranieri in particolare provenienti dell’est Europa”.

Furti in casa

Si è passati poi a parlare dei furti in abitazione. A novembre in provincia di Como 362 furti denunciati, contro i 404 del 2017. A dicembre siamo passati dai 378 di dicembre ai 414 del 2017. A gennaio 229 furti in abitazione contro i 358 del 2018. Da settembre 2018 a gennaio 2019 si registrano 1302 furti in abitazione denunciati mentre nel 2018 erano stati 1529. I topi d’appartamento hanno colpito Cantù per 46 volte a novembre, mentre a dicembre 16 volte, -58% rispetto al 2017. A gennaio invece 22 furti rispetto ai 29 del 2018. Veniamo a Como. A novembre 22 furti rispetto ai 32 di dicembre 2017, a dicembre 37 mentre a gennaio sono crollati arrivando a 16, rispetto ai 42 dell’anno precedente. A Fino Mornasco a gennaio 2019 ci sono stati 4 furti, -63% rispetto all’anno passato. A Mariano a novembre 15 furti, due in meno del 2017, a dicembre 15 e a gennaio 10 rispetto ai 29 del 2018. E poi a San Fermo della Battaglia 17 furti a dicembre e 5 a gennaio.

Le dichiarazioni

Il Prefetto, Ignazio Coccia: “Sono dati che ci confortano anche se noi dobbiamo intervenire anche sulla percezione di insicurezza. La presenza delle divise sul territorio fa prevenzione ma anche rassicurazione nelle comunità”. Sono state impiegate 808 pattuglie e 2000 operatori impegnati.  Il Questore, Giuseppe de Angelis: “E’ stata fondamentale la collaborazione tra le forze dell’ordine. Per questo voglio ringraziare anche sindaci e corpi di Polizia locale intervenuti, hanno risposto con entusiasmo e collaborando”.

Continua la lettura di Nicola Molteni a Como: “Avanti coi controlli straordinari” I DATI SUI FURTI su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/nicola-molteni-a-como-avanti-coi-controlli-straordinari-i-dati-sui-furti/feed/ 0
Licenziamenti Sirti: Cecchetti e Boniardi si rivolgono a Di Maio https://giornaledicomo.it/politica/licenziamenti-sirti-cecchetti-e-boniardi-si-rivolgono-a-di-maio/ Thu, 21 Feb 2019 08:39:12 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86891 Il 14 febbraio l’azienda Sirti ha annunciato l’intenzione di licenziare 833 lavoratori e aprirà una procedura di riduzione del personale. Per questo motivo mercoledì 19 febbraio 2019, dalle 8 alle 12 invece, i dipendenti hanno scioperato per 4 ore con presidio in via di Vittorio a Mazzo di Rho. LEGGI ANCHE: Sciopero e presidio alla Sirti […]

Continua la lettura di Licenziamenti Sirti: Cecchetti e Boniardi si rivolgono a Di Maio su Giornale di Como.

]]>
Il 14 febbraio l’azienda Sirti ha annunciato l’intenzione di licenziare 833 lavoratori e aprirà una procedura di riduzione del personale. Per questo motivo mercoledì 19 febbraio 2019, dalle 8 alle 12 invece, i dipendenti hanno scioperato per 4 ore con presidio in via di Vittorio a Mazzo di Rho.

LEGGI ANCHE: Sciopero e presidio alla Sirti contro gli 833 licenziamenti

Licenziamenti Sirti: Cecchetti e Boniardi si rivolgono a Di Maio

“Ci sono 833 posti di lavoro a rischio, di cui circa 250 a Milano e in Lombardia, altrettante famiglie coinvolte. Sarebbe un disastro sociale oltre che occupazionale in un’area del nostro territorio già duramente colpito dal rallentamento produttivo globale che non sta risparmiando nessun Paese. Oltre ad esprimere la più totale solidarietà e vicinanza a questi lavoratori ho chiesto, in un’interrogazione al Ministro Di Maio, di fare il possibile e l’impossibile per tutelare i lavoratori della Sirti di Rho valutando ogni soluzione possibile per scongiurare i licenziamenti”.

Così i deputati della Lega Fabrizio Cecchetti, Commissario del Carroccio a Milano e vicecapogruppo vicario alla Camera, e Fabio Massimo Boniardi.

Interrogazione a risposta scritta

Ecco il testo dell’interrogazione per il Ministro del Lavoro Luigi Di Maio.

Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali

Per sapere; premesso che:

– sono state proclamate nella giornata odierna quattro ore di sciopero (dalle 8 alle 12) con presidio avanti ai cancelli della Sirti di Mazzo di Rho contro gli 833 licenziamenti annunciati dall’azienda specializzata nella progettazione, realizzazione e manutenzione di reti di telecomunicazioni;
– dopo Palermo, Galatina (Lecce) e Calenzano (Firenze), la protesta oggi ha avuto luogo nella sede di via Di Vittorio, alle porte di Milano;
– i sindacati ritengono inaccettabile che la Sirti abbia deciso di lasciare a casa proprio quei lavoratori che dovrebbero portare a termine il piano banda ultralarga e intraprendere le attività previste per il 5G;
– tra gli 833 lavoratori in esubero, infatti, ci sono anche coloro che posano la fibra e lavoratori del radiomobile;
– secondo il sindacato il motivo vero dei licenziamenti annunciati è che “i gruppi dirigenti aziendali vorrebbero guadagnare di più utilizzando in maniera selvaggia appalti e subappalti”, non escludendo in futuro ulteriori tagli;
– l’azienda, dal canto suo, ha precisato che quella avviata è una «fase di negoziazione finalizzata all’implementazione di un nuovo assetto organizzativo della propria business-unit Telco infrastructures, per allineare il business alle attuali condizioni di mercato e salvaguardare la competitività a lungo termine del Gruppo»;
– tale decisione è stata classificata dall’azienda stessa «inevitabile e difficile», motivata dalla contrazione del giro d’affari che ha interessato tutti gli operatori del settore, Sirti compresa:
– se e quali iniziative di propria competenza il Governo intenda adottare in merito a quanto esposto in premessa, al fine di scongiurare i licenziamenti preannunciati e salvaguardare i livelli occupazionali e le professionalità acquisite.

Continua la lettura di Licenziamenti Sirti: Cecchetti e Boniardi si rivolgono a Di Maio su Giornale di Como.

]]>
Birrificio dell’anno: il secondo posto è di Hammer | La classifica https://giornaledicomo.it/economia/birrificio-dellanno-il-secondo-posto-e-di-hammer-la-classifica/ Mon, 18 Feb 2019 08:34:43 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86501 The Hammer team: Roberto e Fausto Brigati, Mario Locatelli e Letizia Zoia Villa d’Adda sempre più sul tetto d’Italia, birrariamente parlando: secondo posto per Hammer al premio Birrificio dell’anno. E fra i primi dieci anche il Birrificio Lariano di Sirone, in ottava posizione. Hammer secondo al Birrificio dell’anno Meno di un mese fa vi avevamo […]

Continua la lettura di Birrificio dell’anno: il secondo posto è di Hammer | La classifica su Giornale di Como.

]]>
Birrificio dell'anno: il secondo posto è di Hammer | La classifica
The Hammer team: Roberto e Fausto Brigati, Mario Locatelli e Letizia Zoia

Villa d’Adda sempre più sul tetto d’Italia, birrariamente parlando: secondo posto per Hammer al premio Birrificio dell’anno. E fra i primi dieci anche il Birrificio Lariano di Sirone, in ottava posizione.

Hammer secondo al Birrificio dell’anno

Meno di un mese fa vi avevamo raccontato di come la piccola Villa d’Adda fosse di nuovo salita sul tetto d’Italia nel secondo concorso birrario per importanza: primo due anni fa, secondo lo scorso anno, Marco Valeriani, head brewer del birrificio Hammer, infatti ha vinto a Firenze il premio Birraio dell’anno 2019 indetto dal network Fermento Birra.

Bene, sabato 16 febbraio 2019 si è tenuta alla fiera Beer Attraction di Rimini la premiazione del primo concorso nazionale per importanza, il premio Birra dell’anno indetto da Unionbirrai (associazione di categoria dei birrifici indipendenti italiani), che assegna l’ambito titolo di Birrificio dell’anno. E il birrificio Hammer di Villa d’Adda, che già lo scorso anno era arrivato terzo, ha conquistato il secondo posto assoluto.

Testimone da Valeriani a Palmisano

Birraio dell'anno Villa d'Adda con Hammer sul tetto d'Italia
Valeriani tra i fratelli Fausto e Roberto Brigati abbraccia il nuovo head brewer Matteo Palmisano

Una soddisfazione enorme per la realtà imprenditoriale nata nel 2015 in via Chioso per iniziativa di Fausto Brigati e del fratello Roberto. Marco Valeriani, insomma, ha colpito ancora con le sue ricette, malgrado la brewstar brianzola sia in procinto di lasciare a Matteo Palmisano il compito di continuare a realizzarle con chirurgica precisione, mantenendo per altro una qualità e riconducibilità da far invidia anche oltre al panorama artigianale. A Palmisano quindi il ruolo di primo birraio, mentre Valeriani si dedicherà a un nuovo progetto nel suo Comune di residenza (Seregno, Mb), dove aprirà un brewpub con anche un piccolo impianto di produzione da 1000 litri.

La top ten 2019 (non ufficiale)

Ma tornando al concorso Birra dell’anno 2019, considerando che il Birrificio dell’anno 2018, il padovano Crak, è scivolato dalla prima alla sesta posizione, e che il secondo, il veronese Benaco 70 questo giro è addirittura letteralmente sparito dalla circolazione senza neppure una medaglia, Hammer si conferma di una costanza formidabile. E stacca di un soffio anche un altro birrificio quasi “mitologico”, vale a dire quel Lambrate (Lombardia rules) che insieme a pochi altri avviò la rivoluzione artigianale in Italia nel lontano 1996.

QUI LA TOP TEN DELLO SCORSO ANNO, 2018

Va premesso che in base al regolamento del concorso non esiste una classifica ufficiale, è prevista solo l’incoronazione del Birrificio dell’anno. Ma tutte le medaglie sono liberamente consultabili qui:

QUI LA CLASSIFICA COMPLETA DI BIRRA DELL’ANNO 2019 PER CATEGORIA

Per cui ci siamo divertiti a mettere in fila ori, argenti, bronzi e menzioni per capire chi è riuscito a portarsi a casa i riconoscimenti più importanti. Ne è scaturita una nostra personalissima classifica, costruita con un criterio “olimpico”, che va considerata come una libera valutazione e che tiene conto in primis del peso delle medaglie d’oro (anche solo una vale secondo noi più del punteggio dato da dieci argenti, per intenderci).

La top ten (non ufficiale) dei birrifici italiani:

1- Mukkeller (Porto Sant’Elpidio, Fm, Marche): 3 ori e 1 bronzo.
2- Hammer (Villa d’Adda, Bg, Lombardia): 2 ori, 1 argento, 1 bronzo e una menzione speciale.
3- Lambrate (Milano, Lombardia): 2 ori, 1 argento, 1 bronzo.
4- Mc77 (Caccamo, Mc, Marche): 2 ori
5- Croce di Malto (Trecate, No, Piemonte): 1 oro e 3 argenti.
6- Crak (Campodarsego, Pd, Veneto): 1 oro, 1 argento, 2 bronzi.
7- Ritual Lab (Formello, Rm, Lazio): 1 oro, 1 argento, 1 bronzo.
8- Birrificio Lariano (Sirone, Lc, Lombardia): 1 oro, 2 bronzi e una menzione speciale.
9- Birrificio del Forte (Pietrasanta, Lu, Toscana): 3 argenti.
10- Birrificio Perugia (Pontenuovo, Pg, Umbria): 2 argenti e 1 bronzo.

NEL FILMATO, LE FOTO DELLE BIRRE VINCITRICI:

Le birre vincitrici di Hammer

A proiettare la realtà di Villa d’Adda in cima all’Olimpo brassicolo tricolore ci hanno pensato un oro in una delle categorie più difficili in assoluto, quella delle Pils, con la Bundes, un altro oro nella categoria double-Ipa, con la sperimentale Workpiece West Coast Dipa, un argento nella categoria Schwarz con la Workpiece Schwarz e infine un bronzo nelle session Ipa con la Mini, più una menzione speciale per la Bulk nelle american porter.

Lo stand di Hammer a Beer Attraction

Per darvi un’idea dell’eccezionalità dell’impresa, considerate che una giuria formata da 100 esperti ha degustato “alla cieca” (quindi senza minimamente sapere che birra avessero nel bicchiere) ben 1994 birre portate in concorso, in 41 diverse categorie, da 327 birrifici sparsi fra il Monte Bianco e la Sicilia!

C’è anche il Birrificio Lariano

Tre lombardi nelle prime dieci posizioni, va di nuovo sottolineato. Tra questi anche il Birrificio Lariano di Sirone (prima produceva a Dolzago), che ha il suo storico locale, Statale 52, a La Valletta Brianza. Per il nostro quotidiano online provinciale un grandissimo onore: due premiati nei territori che seguiamo, naturalmente la Provincia di Lecco, oltre all’Isola bergamasca, storicamente da sempre seguita anche dal nostro settimanale, il Giornale di Merate.

Emanuele Longo, Roberto e Fausto Brigati, Fulvio Nessi
Emanuele Longo, Roberto e Fausto Brigati, Fulvio Nessi

Il Lariano ha conquistato un argento nelle Pils con la sua Grigna (già pluripremiata in passato) arrivando proprio dietro Hammer, ha vinto un oro nelle hoppy lager con la Bassa Marea, un bronzo nelle Dipa con la Ciube, e una menzione con la Fambrus fra le ale con uso di frutta. Grande fairplay comunque fra i due birrifici: il birraio Emanuele Longo e il socio Fulvio Nessi e i fratelli Brigati di Hammer non hanno, infatti, esitato a festeggiare insieme il buon posizionamento in classifica (vi lasciamo immaginare come…).

 

daniele.pirola@netweek.it

 

LEGGI ANCHE:

Villa d’Adda ancora sul tetto d’Italia con Hammer: Valeriani è Birraio dell’anno 2019

Birre scure artigianali a Villa D’Adda: Hammer Dark Fest 2018

Birra dell’anno 2018 conferma Hammer in vetta | La classifica

Birraio dell’anno 2018 Villa d’Adda con Hammer sul tetto d’Italia

Continua la lettura di Birrificio dell’anno: il secondo posto è di Hammer | La classifica su Giornale di Como.

]]>
‘Ndrangheta a Cantù il Presidente della Commissione Antimafia annuncia la sua presenza in Tribunale https://giornaledicomo.it/attualita/ndrangheta-a-cantu-il-movimento-5-stelle-annuncia-la-presenza-di-monica-forte-in-tribunale/ https://giornaledicomo.it/attualita/ndrangheta-a-cantu-il-movimento-5-stelle-annuncia-la-presenza-di-monica-forte-in-tribunale/#respond Fri, 22 Feb 2019 13:33:28 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87135 ‘Ndrangheta a Cantù. Durante queste settimane, in Tribunale a Como, si sta svolgendo il processo contro i presunti ’ndranghetisti accusati di avere tentato di mettere le mani sulla movida di piazza Garibaldi tra il 2016 e il 2017. Dopo le ritrattazioni del titolare di un bar di Cantù sulle abitudini dei clienti accusati di ‘ndrangheta […]

Continua la lettura di ‘Ndrangheta a Cantù il Presidente della Commissione Antimafia annuncia la sua presenza in Tribunale su Giornale di Como.

]]>
‘Ndrangheta a Cantù. Durante queste settimane, in Tribunale a Como, si sta svolgendo il processo contro i presunti ’ndranghetisti accusati di avere tentato di mettere le mani sulla movida di piazza Garibaldi tra il 2016 e il 2017. Dopo le ritrattazioni del titolare di un bar di Cantù sulle abitudini dei clienti accusati di ‘ndrangheta (QUI I DETTAGLI), emerse durante l’udienza di lunedì. Torna sull’accaduto Monica Forte, Presidente della Commissione Speciale Antimafia, Anticorruzione, Trasparenza e Legalità di Regione Lombardia che manifesta la volontà di assistere alle prossime udienze dei processi di ‘ndrangheta per i fatti avvenuti nel Canturino.

‘Ndrangheta a Cantù il Presidente della Commissione Antimafia annuncia la sua presenza in Tribunale

“Continuo ad essere fermamente convinta che la vicinanza delle istituzioni sia fondamentale: per questo motivo è mia ferma intenzione partecipare e far sentire la presenza della Commissione Antimafia di Regione Lombardia a più udienze possibili – annuncia Monica Forte – In casi come questi, dove le istituzioni pubbliche hanno avuto la mancanza di non costituirsi parte civile al processo sulla ‘ndrangheta, le istituzioni
dovrebbero quantomeno essere presenti al fianco dei cittadini durante l’iter processuale. Siamo ancora in tempo. Già martedì sarò presente personalmente in Tribunale a Como”. Anche Alessandra Dolci della Direzione Distrettuale Antimafia ha evidenziato l’importanza delle presenza delle istituzioni a fianco dei cittadini durante il processo, per evitare che si sentano soli e abbiano paura a raccontare la verità dei fatti.

“Le sue parole riprendono il principio che avevo espresso e cioè che il comportamento dei testimoni è comprensibile di fronte ad un isolamento sociale e istituzionale – continua Monica Forte – Nel Comasco, in particolare nel Canturino, purtroppo c’è stato sempre un atteggiamento riduttivo del fenomeno ‘ndrangheta, forse per un senso di vergogna o per non dare un’immagine negativa del territorio. E invece bisogna avere consapevolezza della realtà in cui viviamo e denunciare senza paure”.

Continua la lettura di ‘Ndrangheta a Cantù il Presidente della Commissione Antimafia annuncia la sua presenza in Tribunale su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/ndrangheta-a-cantu-il-movimento-5-stelle-annuncia-la-presenza-di-monica-forte-in-tribunale/feed/ 0
Tetto scoperchiato a Dongo FOTO https://giornaledicomo.it/cronaca/tetto-scoperchiato-a-dongo-foto/ https://giornaledicomo.it/cronaca/tetto-scoperchiato-a-dongo-foto/#respond Fri, 22 Feb 2019 13:19:24 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87129 Questo pomeriggio, venerdì 22 febbraio 2019, allarme per un tetto scoperchiato a Dongo. Tetto scoperchiato a Dongo I Vigili del fuoco sono intervenuti sul posto con la partenza di Dongo per la messa in sicurezza. Come si vede dalle foto il tetto di una casa è stato scoperchiato. Danneggiato anche un palo delle Telecom. Fortunatamente […]

Continua la lettura di Tetto scoperchiato a Dongo FOTO su Giornale di Como.

]]>
Questo pomeriggio, venerdì 22 febbraio 2019, allarme per un tetto scoperchiato a Dongo.

Tetto scoperchiato a Dongo

I Vigili del fuoco sono intervenuti sul posto con la partenza di Dongo per la messa in sicurezza. Come si vede dalle foto il tetto di una casa è stato scoperchiato. Danneggiato anche un palo delle Telecom. Fortunatamente non si registra nessun ferito. Il tetto dell’edificio, molto vecchio, non ha retto al forte vento di queste ore.

LEGGI ANCHE >> Le previsioni meteo per il fine settimana

Continua la lettura di Tetto scoperchiato a Dongo FOTO su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/cronaca/tetto-scoperchiato-a-dongo-foto/feed/ 0
Ancora un fine settimana di sole. Ma torna il freddo PREVISIONI METEO https://giornaledicomo.it/attualita/ancora-un-fine-settimana-di-sole-ma-torna-il-freddo-previsioni-meteo/ Fri, 22 Feb 2019 13:49:19 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87140 Ancora un fine settimana di sole. Ma torna il freddo. I venti da Est abbasseranno le temperature massime, assestandole tra i 9 e gli 11 gradi. Previsioni meteo. Ancora un fine settimana di sole. Ma torna il freddo Da diversi giorni assistiamo ad una primavera anticipata in Lombardia con temperature gradevoli, specie nelle ore centrali […]

Continua la lettura di Ancora un fine settimana di sole. Ma torna il freddo PREVISIONI METEO su Giornale di Como.

]]>
Ancora un fine settimana di sole. Ma torna il freddo. I venti da Est abbasseranno le temperature massime, assestandole tra i 9 e gli 11 gradi. Previsioni meteo.

Ancora un fine settimana di sole. Ma torna il freddo

Da diversi giorni assistiamo ad una primavera anticipata in Lombardia con temperature gradevoli, specie nelle ore centrali della giornata, e assenza di precipitazioni. Sarà così anche nel weekend prossimo quando, secondo l’esperto meteo Christian Brambilla, ci aspettano giornate di sole, con un cielo a tratti velato e il ritorno dei venti di “Foehn”.  Inverno dunque secco e molto caldo. In pratica quasi mai arrivato.

Previsioni meteo per sabato e domenica

Dopo la bella giornata odierna, con sole e temperature che hanno sfiorato i 16/18 gradi in Brianza, nel Lecchese, Varesotto, Milanese, Comasco, domani, sabato 23 febbraio, ci attende un cielo più velato, ma asciutto. I venti da Est abbasseranno però le temperature massime assestandole tra i 9 e gli 11 gradi.
Domenica ulteriore abbassamento delle temperature. Il cielo sarà sereno ma le minime torneranno sullo zero termico e le massime non supereranno i 13 gradi.

Continua la lettura di Ancora un fine settimana di sole. Ma torna il freddo PREVISIONI METEO su Giornale di Como.

]]>
Elezioni comunali a Cantù il centrosinistra candida Latorraca https://giornaledicomo.it/cronaca/elezioni-amministrative-il-centrosinistra-candida-latorraca/ https://giornaledicomo.it/cronaca/elezioni-amministrative-il-centrosinistra-candida-latorraca/#respond Fri, 22 Feb 2019 13:15:22 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87122 Elezioni comunali il centrosinistra candida Latorraca. Elezioni amministrative: scelto il candidato Il centrosinistra ha scelto il candidato alla poltrona di primo cittadino. E’ Vincenzo Latorraca, classe 1966, avvocato civilista e amministrativista, già membro della lista civica Lavori in Corso per la quale ha ricoperto il ruolo di assessore nella Giunta Bizzozero dal 2012 al 2014. […]

Continua la lettura di Elezioni comunali a Cantù il centrosinistra candida Latorraca su Giornale di Como.

]]>
Elezioni comunali il centrosinistra candida Latorraca.

Elezioni amministrative: scelto il candidato

Il centrosinistra ha scelto il candidato alla poltrona di primo cittadino. E’ Vincenzo Latorraca, classe 1966, avvocato civilista e amministrativista, già membro della lista civica Lavori in Corso per la quale ha ricoperto il ruolo di assessore nella Giunta Bizzozero dal 2012 al 2014.

La presentazione

La presentazione del candidato è avvenuta nella tarda mattinata di oggi, venerdì, nella sede del Partito democratico di Cantù, in via Ettore Brambilla. La coalizione che sosterrà Latorraca sarà formata, oltre che dal Pd, dal Psi, Mdp e da una prima lista civica che prende il nome di Uniti per Cantù. Di quest’ultima farà parte lo stesso Latorraca, insieme ad altri ex militanti di Lavori in Corso come Aldo Stoppani e Michele Cortese.

In attesa di Vola Cantù

Un’altra lista civica che potrebbe entrare a far parte della coalizione è quella di Vola Cantù, già presente con un proprio candidato sindaco – Alberto Novati – nelle elezioni comunali di due anni fa. L’assemblea del gruppo è prevista per la giornata di domani. Nelle scorse settimane Vola Cantù aveva avviato anche un dialogo intenso con Lavori in Corso nella prospettiva di creare un’ampia coalizione.

Le parole del candidato sindaco

“Ho accolto l’invito a candidarmi presentatomi dalla coalizione del centrosinistra perché oggi viviamo una grande crisi culturale e di valori – ha chiarito Latorraca – Gli esempio che potemmo fare sono tanti sia a livello nazionale sia a livello locale. E’ in atto un sostanziale sovvertimento del funzionamento delle istituzioni. Il nostro obiettivo è quello di creare una colazione basata su valori condivisi, come quello della legalità, dell’unione, del costruire e non del distruggere”.

Le critiche alla Lega

Latorraca ha evidenziato poi le criticità dell’attuale maggioranza che guida la città: “La Lega non è stata in grado di vedere l’incompatibilità del candidato sindaco Edgardo Arosio e ha fatto pesare sulle tasche dei cittadini tutte le spese giudiziaria che ne sono seguite per salvare la poltrona del sindaco. Ha fatto credere ai canturini che avrebbe creato una sorta di cittadella fortificata, ma la nostra città non ha bisogno di frattura ma di coesione. Solo così sarà possibile rilanciare Cantù”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Elezioni comunali a Cantù il centrosinistra candida Latorraca su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/cronaca/elezioni-amministrative-il-centrosinistra-candida-latorraca/feed/ 0
Como calcio anche domenica si potrà acquistare il mini abbonamento azzurro https://giornaledicomo.it/sport/como-calcio-anche-domenica-si-potra-acquistare-il-mini-abbonamento-azzurro/ https://giornaledicomo.it/sport/como-calcio-anche-domenica-si-potra-acquistare-il-mini-abbonamento-azzurro/#respond Fri, 22 Feb 2019 13:10:12 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87100 Como calcio verso il rush finale di serie D. Como calcio le tessere in vendita anche ella mattina prima del match con la Pro Sesto La Società Como 1907 comunica che anche nella mattinata di domenica 24 febbraio (e poi al botteghino prima della partita con la Pro Sesto) sarà possibile sottoscrivere il mini-abbonamento per […]

Continua la lettura di Como calcio anche domenica si potrà acquistare il mini abbonamento azzurro su Giornale di Como.

]]>
Como calcio verso il rush finale di serie D.

Como calcio le tessere in vendita anche ella mattina prima del match con la Pro Sesto

La Società Como 1907 comunica che anche nella mattinata di domenica 24 febbraio (e poi al botteghino prima della partita con la Pro Sesto) sarà possibile sottoscrivere il mini-abbonamento per le prossime 5 partite casalinghe del Como Calcio. Nel frattempo la squadra azzurra sta preparando la delicata sfida casalinga contro la Pro Sesto al Sinigaglia per difendere il suo primato solitario in serie D.

Prezzi mi abbonamenti
Curva Como 40 euro (ridotto 25)
Tribuna laterale 65 euro 65 (ridotto 35)

Questi i prezzi dei biglietti per le singole gare da qui al termine della stagione:
Curva Como: 12 euro 12 (ridotto 7)
Tribuna Laterale: 20 euro 20 (ridotto 12).
Tribuna onore: 30 euro

Inoltre Continua la campagna di invito a tutte le società sportive del territorio comasco
Il Como 1907, visto le numerose richieste intende continuare ad invitare i settori giovanili del territorio comasco a sostenere la squadra della nostra città. Per partecipare è necessario rivolgersi alla segreteria azzurra tel. 031574425 oppure email segreteria@como1907.net

Programma del 25° turno girone B
Domenica 24 febbraio ore 14.30: Ambrosiana-Caravaggio, Caronnese-Sondrio, Ciserano-Mantova, Como-Pro Sesto, Legnago-Pontisola, Olginatese-Seregno, Scanzorosciate-Darfo Boario, Villa d’Almè-Rezzato, Virtus Bergamo-Villafranca.
Classifica girone B
Como 61; Mantova 60; Pro Sesto 50; Rezzato 47; Caronnese 45; Virtus Bergamo 34; Pontisola, Sondrio 32; Seregno30; Villa D’Almè 29; Darfo Boario, Caravaggio 26; Legnago Salus 24; Villafranca 23; Scanzorosciate 21; Ciserano 20; Ambrosiana 18; 17; Olginatese 12.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Como calcio anche domenica si potrà acquistare il mini abbonamento azzurro su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/sport/como-calcio-anche-domenica-si-potra-acquistare-il-mini-abbonamento-azzurro/feed/ 0
Da questa mattina Formigoni è in carcere a Bollate VIDEO https://giornaledicomo.it/cronaca/da-questa-mattina-formigoni-e-in-carcere-a-bollate-video/ Fri, 22 Feb 2019 11:33:39 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87109 L’ex governatore della Lombardia Roberto Formigoni ha fatto ingresso questa mattina nel penitenziario di Bollate dopo che ieri è stato condannato in via definitiva dalla Cassazione a 5 anni e dieci mesi. La pena è stata ridotta per la prescrizione di un capo di accusa. L’avvocato ha già chiesto i domiciliari Una condanna a cinque […]

Continua la lettura di Da questa mattina Formigoni è in carcere a Bollate VIDEO su Giornale di Como.

]]>

L’ex governatore della Lombardia Roberto Formigoni ha fatto ingresso questa mattina nel penitenziario di Bollate dopo che ieri è stato condannato in via definitiva dalla Cassazione a 5 anni e dieci mesi. La pena è stata ridotta per la prescrizione di un capo di accusa.

L’avvocato ha già chiesto i domiciliari

Una condanna a cinque anni e dieci mesi nel processo per corruzione nel caso Maugeri-San Raffaele , ma l’avvocato del Celeste, Mario Brusa, ha già depositato istanza per chiedere la detenzione domiciliare. La sentenza è arrivata nel pomeriggio di ieri.

L’ex governatore favorì la clinica Maugeri

Secondo la Magistratura, da parte di Formigoni c’era stato un “sistematico asservimento della funzione pubblica agli interessi della clinica Maugeri”. Un imponente do ut des che, dentro un giro di oltre 61 milioni di euro, aveva portato sei milioni di utilità “in vari flussi e forme” nelle disponibilità dell’allora numero uno di Palazzo Lombardia. Nella fattispecie l’accusa aveva puntato l’indice su costosi viaggi e vacanze godute dal politico a spese dei suoi amici.

LEGGI ANCHE: Formigoni condannato in via definitiva: il Celeste andrà in carcere

Continua la lettura di Da questa mattina Formigoni è in carcere a Bollate VIDEO su Giornale di Como.

]]>
Incendio all’autolavaggio di Seregno, il gestore è marianese VIDEO https://giornaledicomo.it/cronaca/incendio-allautolavaggio-di-seregno-il-gestore-e-marianese-video/ https://giornaledicomo.it/cronaca/incendio-allautolavaggio-di-seregno-il-gestore-e-marianese-video/#respond Fri, 22 Feb 2019 10:27:30 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87065 Incendio all’autolavaggio di Seregno. Ignote le cause dell’incendio che, giovedì sera, ha distrutto l’autolavaggio della stazione di servizio Ip in via Wagner, gestito da un marianese. Da accertare le cause del rogo Restano da chiarire le cause del vasto incendio di giovedì sera che ha completamente distrutto l’autolavaggio nell’area di servizio Ip di via Wagner, […]

Continua la lettura di Incendio all’autolavaggio di Seregno, il gestore è marianese VIDEO su Giornale di Como.

]]>

Incendio all’autolavaggio di Seregno. Ignote le cause dell’incendio che, giovedì sera, ha distrutto l’autolavaggio della stazione di servizio Ip in via Wagner, gestito da un marianese.

Da accertare le cause del rogo

Restano da chiarire le cause del vasto incendio di giovedì sera che ha completamente distrutto l’autolavaggio nell’area di servizio Ip di via Wagner, a ridosso di un condominio in zona Porada. Il gestore, incensurato, risiede a Mariano Comense. Sono in corso ulteriori accertamenti dei pompieri del distaccamento locale per risalire all’origine del rogo che ha provocato danni ingenti. L’intero impianto andrà demolito.

L’intervento di pompieri e Carabinieri

Al momento dell’incendio l’autolavaggio era chiuso e privo di alimentazione elettrica. Sul posto comunque non è stato trovato nulla come eventuale innesco. Per domare le lingue di fuoco, nella serata di giovedì, hanno operato due mezzi dei Vigili del fuoco dalle caserme di Seregno e Desio oltre alle pattuglie dei Carabinieri dell’aliquota Radiomobile e della stazione locale. Nessun ferito né danni ai garage dell’immobile alle spalle del benzinaio self service 24 ore.

Continua la lettura di Incendio all’autolavaggio di Seregno, il gestore è marianese VIDEO su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/cronaca/incendio-allautolavaggio-di-seregno-il-gestore-e-marianese-video/feed/ 0
Ritrovata la minorenne scomparsa nel comune di Busto Arsizio https://giornaledicomo.it/cronaca/scomparsa-minorenne-nel-comune-di-busto-arsizio/ Fri, 22 Feb 2019 08:47:40 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87047 AGGIORNAMENTO DELLE 13: La minorenne per cui erano partite le ricerche nella nottata di oggi è stata ritrovata. A comunicarlo sono i Vigili del Fuoco del distaccamento di Busto/Gallarate che hanno concluso le operazioni di ricerca.  Scomparsa minorenne da Busto Arsizio: operano nelle ricerche due squadre dei Vigili del Fuoco e gli specialisti del T.A.S. […]

Continua la lettura di Ritrovata la minorenne scomparsa nel comune di Busto Arsizio su Giornale di Como.

]]>
AGGIORNAMENTO DELLE 13: La minorenne per cui erano partite le ricerche nella nottata di oggi è stata ritrovata. A comunicarlo sono i Vigili del Fuoco del distaccamento di Busto/Gallarate che hanno concluso le operazioni di ricerca. 

Scomparsa minorenne da Busto Arsizio: operano nelle ricerche due squadre dei Vigili del Fuoco e gli specialisti del T.A.S.

Scomparsa minorenne da Busto Arsizio

Oggi, venerdì 22 febbraio 2019, alle ore 01:30, i vigili del fuoco del distaccamento di Busto/Gallarate, sono intervenuti nel comune di Busto Arsizio (Va), in via Antonio De Curtis, per ricerca persona. Una minorenne risulta irreperibile.

I vigili del fuoco stanno operando con due squadre e gli specialisti del T.A.S. (Topografia Applicata al Soccorso). Il campo base delle ricerche è stato approntato in via A. De Curtis, sul posto un U.C.L. (Unità di Crisi Locale) da dove si stanno coordinando le operazioni.

Seguono aggiornamenti

Continua la lettura di Ritrovata la minorenne scomparsa nel comune di Busto Arsizio su Giornale di Como.

]]>
Richiedenti asilo spacciavano droga De Corato: “Servono più controlli” https://giornaledicomo.it/cronaca/richiedenti-asilo-spacciavano-droga-de-corato-servono-piu-controlli/ https://giornaledicomo.it/cronaca/richiedenti-asilo-spacciavano-droga-de-corato-servono-piu-controlli/#respond Fri, 22 Feb 2019 08:23:24 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87035 Sono quasi tutti di origine nigeriana e richiedenti asilo. L’operazione interessa anche la provincia di Como dove è stato eseguito un arresto, a Sorico. E poi Bergamo, Monza e Brianza, Alessandria, Parma e Roma. Spaccio di droga, 14 in carcere e 5 ai domiciliari Nello specifico, i carabinieri hanno eseguito e stanno eseguendo 14 ordinanze di custodia cautelare […]

Continua la lettura di Richiedenti asilo spacciavano droga De Corato: “Servono più controlli” su Giornale di Como.

]]>
Sono quasi tutti di origine nigeriana e richiedenti asilo. L’operazione interessa anche la provincia di Como dove è stato eseguito un arresto, a Sorico. E poi Bergamo, Monza e Brianza, Alessandria, Parma e Roma.

Spaccio di droga, 14 in carcere e 5 ai domiciliari

Nello specifico, i carabinieri hanno eseguito e stanno eseguendo 14 ordinanze di custodia cautelare in carcere. Altre 5 persone andranno agli arresti domiciliari mentre 6 dei soggetti coinvolti sono destinatari di un’ordinanza di applicazione del divieto di dimora nel comune di Morbegno (SO).

L’attività investigativa è nata nel maggio 2018 per contrastare lo spaccio in un parco pubblico di Morbegno, situato a poca distanza dalla locale stazione ferroviaria, abitualmente frequentato da ragazzini e famiglie. Lo spaccio avveniva di giorno ad opera di nigeriani richiedenti asilo alloggiati presso una struttura di accoglienza situata nei pressi.

L’indagine è stata lunga e complessa

Considerata la difficoltà dovuta agli spazi aperti ed al fatto che lo spaccio avveniva solo in orario diurno, oltre a normali servizi di osservazione e controllo sono state utilizzate le immagini estrapolate dall’impianto di video sorveglianza del Comune. Inoltre, la fiducia e la stima della popolazione nei confronti dell’Arma ha visto alcuni abitanti della zona mettere a disposizione le proprie abitazioni per  effettuare servizi di osservazione.

Dopo i primi riscontri, è stata richiesta al pm titolare dell’indagine, Marialina Contaldo, l’emissione di un decreto di perquisizione presso la citata struttura di accoglienza nel corso della quale sono stati rinvenuti 350 grammi circa di sostanza stupefacente suddivisa in 14 involucri da circa 25 grammi cadauno.

Anche spacciatori italiani si rifornivano da loro

Venivano quindi avviate delle attività tecniche che consentivano di tracciare l’organigramma del gruppo criminale e di individuarne i canali di approvvigionamento. Nel corso dei mesi di indagine, portata avanti dalla Stazione Carabinieri di Morbegno, sono stati effettuati 5 arresti in flagranza, 5 deferimenti  e 25 segnalazioni di consumatori di droga.

Un centinaio le cessioni documentate, anche nei confronti di minori di anni 14, e qualche centinaio quelle desunte dalle intercettazioni telefoniche effettuate anche nei confronti di soggetti domiciliati in diverse parti d’Italia. Circa 15 i richiedenti asilo impegnati nell’attività di spaccio locale, i restanti soggetti coinvolti si occupavano dell’approvvigionamento di stupefacente, di organizzare i viaggi dei corrieri, acquistando titoli di viaggio con carte di credito clonate, e di gestire i proventi.

Tra le particolarità è emerso che anche pusher locali italiani si rifornivano dagli spacciatori nigeriani e che questi ultimi, sebbene nel Paese di origine appartenessero a diverse fazioni, sul territorio italiano collaboravano nelle attività di spaccio. Uno dei destinatari della misura è attualmente imputato in un procedimento penale per tentato omicidio: è accusato di aver violentemente picchiato, in concorso con altri 10 con altri 10 connazionali, un cittadino nigeriano.

Operazione antidroga, il plauso ai carabinieri

Il GiornalediSondrio.it riporta le parole di De Corato: “Ringrazio i militari dell’Arma – ha affermato l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale Riccardo De Corato – per l’ottimo lavoro svolto. Gli arresti di oggi confermano che la mafia nigeriana nella nostra regione sta prendendo il controllo dello spaccio della droga ed ha colpito anche Morbegno. In Lombardia dal 1990 esistono gruppi criminali stranieri ben radicati, che nel tempo sono riusciti a diventare vere e proprie organizzazioni mafiose, come confermato nelle diverse relazioni della Direzione Investigativa Antimafia”.

“Occorre intensificare i controlli”

“Non è il primo caso di nigeriani richiedenti asilo – ha aggiunto De Corato – impegnati’ nello spaccio di
sostanze stupefacenti. Secondo l’Istat, inoltre, nel 2016 in Lombardia più del 55% dei denunciati per droga era straniero. Occorre intensificare i controlli non solo nelle varie strutture, ma anche su richiedenti asilo e immigrati provenienti dalla Nigeria”.

Continua la lettura di Richiedenti asilo spacciavano droga De Corato: “Servono più controlli” su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/cronaca/richiedenti-asilo-spacciavano-droga-de-corato-servono-piu-controlli/feed/ 0
Pallanuoto lariana Como Nuoto domani chiude l’andata di A2 a Torino https://giornaledicomo.it/sport/pallanuoto-lariana-como-nuoto-domani-chiude-landata-di-a2-a-torino/ https://giornaledicomo.it/sport/pallanuoto-lariana-como-nuoto-domani-chiude-landata-di-a2-a-torino/#respond Fri, 22 Feb 2019 11:29:12 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87096 Pallanuoto lariana il weekend importante per le squadre nostrane. Pallanuoto lariana Pall. Como ospita la Reggiana, domenica derby per le Rane Rosa con Varese Si annuncia un altro weekend importante per la pallanuoto lariana. In vasca domani le due squadre maschili e domenica le Rane Rosa in A2 femminile Serie A2 maschile: Como Nuoto domani […]

Continua la lettura di Pallanuoto lariana Como Nuoto domani chiude l’andata di A2 a Torino su Giornale di Como.

]]>
Pallanuoto lariana il weekend importante per le squadre nostrane.

Pallanuoto lariana Pall. Como ospita la Reggiana, domenica derby per le Rane Rosa con Varese

Si annuncia un altro weekend importante per la pallanuoto lariana. In vasca domani le due squadre maschili e domenica le Rane Rosa in A2 femminile

Serie A2 maschile: Como Nuoto domani giro di boa a Torino

La Como Nuoto è arrivata al giro di boa in A2 maschile.Il team di coach Paolo Venturelli chiuderà l’andata domani ospite del Torino’91 seconda forza del girone Nord.

Programma del 11° turno ultimo andata girone Nord
Sabato 23 febbraio ore 18.30: Torino’91-Como, Civitavecchia-President Bologna, Brescia-Ancona, Lavagna-Sturla, Crocera Stadium-Padova, Camogli-Sori
Classifica girone Nord
Ancona 24; Torino 23; Lavagna, Camogli 21; President Bologna 16; Civitavecchia 13; Sturla 12; Crocera Stadium 11; Padova, Sturla, Como 10; Brescia, Sori 5.

Serie B maschile: Pall. Como ospita la Reggiana 

Torna tra le mura amiche di Muggiò la Pallanuoto Como che domani ospita la sfida con la Reggiana che precede di sole due lunghezze nel girone B.

Programma del 7° turno andata girone B
Sabato 23 febbraio ore 18.30: Como -Reggiana, NC Monza-Promogest, Mestrina-Cus Geas Milano, Metanolpoli-Bergamo, Varese Olona-Modena.

Classifica girone B
Metanopoli 18; Varese Olona 15; Modena 13; Bergamo , Cus Geas Milano 10; NC Monza 9; Como 6; Reggiana 4; Promogest 3; Mestrina 0.

Serie A2 femminile: derby domenicale per le Rane Rosa

Dopo l’ultimo bel successo le Rane Rosa Como sono attese domenica da un altro impegno importante tra le mura amiche di Muggiç: il derby con Varese.

Programam del 7° turno di andata girone Nord
Domneica 24 febbraio ore 13.30: Como-Varese, Bologna-Lerici, Promogest-Brescia, Trieste-Padova, Locatelli-Sori.

Classifica girone Nord
Trieste 18; Bologna 15; Sori 13; Padova 12; Rane Rosa Como 10; Varese 6; Locatelli, Promogest 4; Lerici, Brescia 3.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Pallanuoto lariana Como Nuoto domani chiude l’andata di A2 a Torino su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/sport/pallanuoto-lariana-como-nuoto-domani-chiude-landata-di-a2-a-torino/feed/ 0
Basket C Silver Rovello stasera riceve il Milanotre https://giornaledicomo.it/sport/basket-c-silver-rovello-stasera-riceve-il-milanotre/ https://giornaledicomo.it/sport/basket-c-silver-rovello-stasera-riceve-il-milanotre/#respond Fri, 22 Feb 2019 11:23:23 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87079 Basket C Silver oggi al via il 6° turno ritorno girone B. Basket C Silver il team di coach Manuel Cilio poi spera nel colpo del Lentate a Calolziocorte Non conosce soste il campionato di basket C Silver che stasera apre il 6° turno di ritorno. Nel girone B il Rovello Porro fa da apripista […]

Continua la lettura di Basket C Silver Rovello stasera riceve il Milanotre su Giornale di Como.

]]>
Basket C Silver oggi al via il 6° turno ritorno girone B.

Basket C Silver il team di coach Manuel Cilio poi spera nel colpo del Lentate a Calolziocorte

Non conosce soste il campionato di basket C Silver che stasera apre il 6° turno di ritorno. Nel girone B il Rovello Porro fa da apripista ospitando il Milanotre già battuto all’andata per poi aspettare buone nuove dal big match di domenica che vedrà la capolista Calolziocorte ricevere la Mia Lentate del coach canturino Corrado Bocciarelli. In casa Rovello si spera in un regalo dai cugini brianzoli per tornare in vetta al girone… ma prima c’è da battere Milanotre

Programma del 6° turno ritorno girone B
Oggi venerdì 22 febbraio: Rovello-Milanotre (ore 21.30), Vimercate-Bocconi, Busnago-Morbegno; sabato 23 Ebro-Posal Sesto; domenica 24 Calolziocorte-Mia Lentate, Rondinella-Basketown, Villasanta-Terno Isola, Social Osa-Soul Basket.
Classifica girone B
Calolziocorte 38; Rovello Porro 36; Fortitudo Busnago 30; Ebro, Posal Sesto 26; Villasanta 24; Mia Lentate 20; Social Osa 18; Rondinella Sesto 16; Vimercate, Soul Basket, Milanotre, Soul Basket 14;  Bocconi, Morbegno 12; Basketown, Virtus Terno Isola 10.

Basket rovello secondo vittoria
BasketBasket Rovello time out

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Basket C Silver Rovello stasera riceve il Milanotre su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/sport/basket-c-silver-rovello-stasera-riceve-il-milanotre/feed/ 0
Basket femminile Mariano domani va a Brescia https://giornaledicomo.it/sport/basket-femminile-mariano-domani-va-a-brescia/ https://giornaledicomo.it/sport/basket-femminile-mariano-domani-va-a-brescia/#respond Fri, 22 Feb 2019 11:22:46 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87084 Basket femminile verso il 20° turno di ritorno in serie B. Basket femminile trasferta non facile per la rilanciata Mia Il campionato di basket femminile di serie B è arrivato a due terzi del suo cammino regolare. Domani infatti si aprirà il 2° turno stagionale con la Mia Mariano che, rilanciata dal ritorno al successo […]

Continua la lettura di Basket femminile Mariano domani va a Brescia su Giornale di Como.

]]>
Basket femminile verso il 20° turno di ritorno in serie B.

Basket femminile trasferta non facile per la rilanciata Mia

Il campionato di basket femminile di serie B è arrivato a due terzi del suo cammino regolare. Domani infatti si aprirà il 2° turno stagionale con la Mia Mariano che, rilanciata dal ritorno al successo settimana scorsa in casa contro Pontevico, è attesa da una trasferta insidiosa. Le biancoverdi di coach Pierangelo Rossi infatti renderanno visita alla Brixia Brescia per provare a staccare il primo referto rosa esterno del 2019 e continuare la loro rincorsa ai playoff.

Programma del 5° turno di ritorno
Il programma del 20° turno: domani sabato 23 febbraio Brixia Brescia-Mia Mariano (ore 20.30), Lodi-Vittuone, Giussano-Bresso; domenica 24 Villasanta-San Giorgio Mantova, Milano Basket Stars-Canegrate, BFM-Usmate, Trescore-Sanga Milano, Biassono-Pontevico.

Classifica
Milano Basket 34; Lodi 32*; Mantova 28; BFM 24, Vittuone 22; MIA MARIANO 20; Brixia Brescia, Giussano, Canegrate 18; Pontevico e Biassono 16, Usmate, Bresso*, Villasanta 14; Trescore 12; Sanga Milano 2. (*una partita in meno)

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Basket femminile Mariano domani va a Brescia su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/sport/basket-femminile-mariano-domani-va-a-brescia/feed/ 0
Lions Club “Plinio il Giovane” dona 2mila euro all’associazione oncologica https://giornaledicomo.it/attualita/lions-club-plinio-il-giovane-dona-2mila-euro-allassociazione-oncologica/ https://giornaledicomo.it/attualita/lions-club-plinio-il-giovane-dona-2mila-euro-allassociazione-oncologica/#respond Fri, 22 Feb 2019 10:49:36 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87081 Il Lions Club “Plinio Il Giovane” mercoledì pomeriggio ha consegnato una donazione di 2mila euro al Centro di riferimento Oncologico “Tullio Cairoli”. Lions Club “Plinio il Giovane” dona 2mila euro all’associazione oncologica L’associazione in questione sostiene l’Oncologia dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia. I fondi sono stati raccolti tramite un torneo di burraco svoltosi […]

Continua la lettura di Lions Club “Plinio il Giovane” dona 2mila euro all’associazione oncologica su Giornale di Como.

]]>
Il Lions Club “Plinio Il Giovane” mercoledì pomeriggio ha consegnato una donazione di 2mila euro al Centro di riferimento Oncologico “Tullio Cairoli”.

Lions Club “Plinio il Giovane” dona 2mila euro all’associazione oncologica

L’associazione in questione sostiene l’Oncologia dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia. I fondi sono stati raccolti tramite un torneo di burraco svoltosi nel novembre scorso in memoria della socia Simona Gelpi e consegnati nel presidio di via Ravona alla dottoressa Monica Giordano, primario del reparto e presidente della onlus.

LEGGI ANCHE >> Incendio all’autolavaggio di Seregno, il gestore è marianese

Continua la lettura di Lions Club “Plinio il Giovane” dona 2mila euro all’associazione oncologica su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/lions-club-plinio-il-giovane-dona-2mila-euro-allassociazione-oncologica/feed/ 0
Albese Volley la Tecnoteam domani a Vigevano https://giornaledicomo.it/sport/albese-volley-la-tecnoteam-domani-a-vigevano/ https://giornaledicomo.it/sport/albese-volley-la-tecnoteam-domani-a-vigevano/#respond Fri, 22 Feb 2019 11:03:18 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87090 Albese Volley verso il 17° turno di B1 femminile. Albese Volley dopo due successi di fila il team lariano medita il tris Si sa non c’è due senza tre.. e in casa dell’Albese Volley ci sperano eccome. Già perchè complice l’aria di Carnevale la Tecnoteam medita un bello scherzetto domani sera quando per il 17° […]

Continua la lettura di Albese Volley la Tecnoteam domani a Vigevano su Giornale di Como.

]]>
Albese Volley verso il 17° turno di B1 femminile.

Albese Volley dopo due successi di fila il team lariano medita il tris

Si sa non c’è due senza tre.. e in casa dell’Albese Volley ci sperano eccome. Già perchè complice l’aria di Carnevale la Tecnoteam medita un bello scherzetto domani sera quando per il 17° turno stagionale sarà ospite della quotata Florens Vigevano (ore 18), terza forza del girone. Sulla scia delle due vittorie consecutive e soprattutto dell’ ultimo colpo contro Trescore, la squadra di coach Cristiano Mucciolo si presenta al nuovo big match con il morale alto ricordando che già nel match d’andata, a novembre sconfisse in casa la Florens.

Programma del 17° turno serie B1

Sabato 23 febbraio ore 18 Florens Vigevano-Tecnoiteam (ore 18), Futura Busto-Acqui Terme, Trescore-Parella Torino, Picco Lecco-Offanengo, Palau-Garlasco, Lilliput-Lurano, Ostiano-Varese.

QUESTA LA CLASSIFICA DELLA B1
Futura Volley Giovani 43 punti
Acciaitubi Picco Lecco 41
Florens Vigevano 40
Don Colleoni Trescore 35
Abo Offanengo 34
Tecnoteam Albesevolley 29
Csv Ostiano 26
Lilliput Settimo Torinese 23
Arredo Frigo Acqui Terme 21
Volley Parella 14
Capo d’Orso Palau 12
Volley 2001 Garlasco 8
Pneumax Lurano 6
Scuola del Volley Varese 4

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Albese Volley la Tecnoteam domani a Vigevano su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/sport/albese-volley-la-tecnoteam-domani-a-vigevano/feed/ 0
Melbourne World Cup 2019: Martina Rizzelli in finale alle parallele https://giornaledicomo.it/sport/melbourne-world-cup-2019-martina-rizzelli-in-finale-alle-parallele/ https://giornaledicomo.it/sport/melbourne-world-cup-2019-martina-rizzelli-in-finale-alle-parallele/#respond Fri, 22 Feb 2019 08:33:53 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87040 Melbourne World Cup 2019 ieri, giovedì 21 febbraio 2019, si è conclusa poco fa la gara di qualificazione alle parallele della Coppa del Mondo. Melbourne World Cup 2019: Martina Rizzelli in finale alle parallele Per l’Italia in campo gara c’era Martina Rizzelli, che ha chiuso il quinto miglior esercizio di giornata con ricna pak, shapo […]

Continua la lettura di Melbourne World Cup 2019: Martina Rizzelli in finale alle parallele su Giornale di Como.

]]>
Melbourne World Cup 2019 ieri, giovedì 21 febbraio 2019, si è conclusa poco fa la gara di qualificazione alle parallele della Coppa del Mondo.

Melbourne World Cup 2019: Martina Rizzelli in finale alle parallele

Per l’Italia in campo gara c’era Martina Rizzelli, che ha chiuso il quinto miglior esercizio di giornata con ricna pak, shapo tarzan, piantata 1/1, stalder stacco, piantata 1/2, cubitale 1/2, tsukahara. Grazie alla sua super prestazione la ginnasta della Polisportiva di Fino Mornasco ha staccato il pass per l’accesso alla finale di oggi, venerdì 22 febbraio.

A ottobre l’argento con la Nazionale

Lo scorso ottobre Martina si era tolta una grande soddisfazione dopo che, superati diversi infortuni era rientrata in gara con il body della Nazionale italiana di ginnastica artistica. Insieme alla squadra aveva ottenuto un ottimo secondo posto ai premondiali di Russelsheim. Medaglia d’argento e tanti applausi.

Continua la lettura di Melbourne World Cup 2019: Martina Rizzelli in finale alle parallele su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/sport/melbourne-world-cup-2019-martina-rizzelli-in-finale-alle-parallele/feed/ 0
L’Astrologia: compagna di viaggio dei genitori alla scoperta della vera natura del loro bambino LA RUBRICA https://giornaledicomo.it/attualita/lastrologia-compagna-di-viaggio-dei-genitori-alla-scoperta-della-vera-natura-del-loro-bambino-la-rubrica/ https://giornaledicomo.it/attualita/lastrologia-compagna-di-viaggio-dei-genitori-alla-scoperta-della-vera-natura-del-loro-bambino-la-rubrica/#respond Fri, 22 Feb 2019 08:10:16 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86854 Parte oggi, venerdì 22 febbraio 2019, la rubrica video “L’Astrologia: compagna di viaggio dei genitori alla scoperta della vera natura del loro bambino”. La rubrica, con cui vi terremo compagnia ogni 15 giorni, intende restituire ai genitori piccoli spunti per migliorare la conoscenza del proprio bimbo, comprendendo e valorizzando la forza vitale che astrologicamente è espressa […]

Continua la lettura di L’Astrologia: compagna di viaggio dei genitori alla scoperta della vera natura del loro bambino LA RUBRICA su Giornale di Como.

]]>

Parte oggi, venerdì 22 febbraio 2019, la rubrica video “L’Astrologia: compagna di viaggio dei genitori alla scoperta della vera natura del loro bambino”. La rubrica, con cui vi terremo compagnia ogni 15 giorni, intende restituire ai genitori piccoli spunti per migliorare la conoscenza del proprio bimbo, comprendendo e valorizzando la forza vitale che astrologicamente è espressa dal Sole, dal segno di nascita. Solo rispettando la natura del bambino, mettendo da parte le nostre aspettative e ciò che riteniamo essere il meglio per lui, possiamo vederne e accettarne luci e ombre.

L’Astrologia: compagna di viaggio dei genitori alla scoperta della vera natura del loro bambino

Negli ultimi due secoli lo studio dell’Astrologia è stato scalzato dalle nuove discipline umane e dalla scienza, nella convinzione che la conoscenza potesse passare solo attraverso il metodo sperimentale, senza riconoscerne l’immenso potenziale simbolico ed applicativo. L’Astrologia umanistica, promossa e divulgata da Marina Maghetti, si propone di mettere in relazione la moderna Psicologia umanistica con l’antica e sapiente Astrologia, in continuità con gli studi portati avanti da James Hillman e Joseph Campbell, e prima di loro da Carl Gustav Jung. Come i miti, anche gli astri sono archetipi, ossia simboli interiori che riflettono modelli universali di comportamento.

La lettura degli astri diventa così il dispiegamento della struttura della personalità, in cui sono riconoscibili i nostri reali potenziali. Infatti, l’enorme risorsa dell’Astrologia consiste proprio nel rendere graficamente visibili ed evidenti le varie funzioni psicologiche su una mappa, il Tema natale, che simboleggia il viaggio dell’individuo alla scoperta delle proprie risorse e quindi di sé. L’Astrologia insegna che l’uomo non è determinato dall’alto, da un destino inesorabile, ma dal proprio mondo interno. Il Tema natale diviene allora uno strumento importantissimo nelle mani di una persona che sappia interpretare i simboli in modo corretto, qualcosa che non ci dica cosa siamo in forma cristallizzata, ma che metta in luce i potenziali di cui disponiamo, per dirigere le energie presenti al nostro interno, utilizzandole al meglio.

Esso riflette i punti dove le energie sono bloccate e dove siamo ostacolati da condizionamenti che agiscono in noi in modo automatico, senza che la persona ne abbia un controllo. Proprio in virtù di queste resistenze è importante, secondo quanto affermano Marina Maghetti: “che la persona debba consapevolmente e gradualmente acquisire coscienza di questi automatismi affinchè possa portare a termine il proprio progetto evolutivo, dirigendo responsabilmente la propria vita e le proprie scelte”.

Marina Maghetti, allieva di Lidia Fassio, fondatrice di Eridano School, la prima scuola di formazione di Astrologia umanistica in Italia, accreditata nella formazione di Consulenti ed Operatori Olistici ad indirizzo astrologico, è attiva divulgatrice di questa nobile disciplina attraverso la promozione di conferenze e corsi nel territorio comasco.

Per contattare Marina Maghetti è possibile scrivere a maghetti.marina@gmail.com

Continua la lettura di L’Astrologia: compagna di viaggio dei genitori alla scoperta della vera natura del loro bambino LA RUBRICA su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/lastrologia-compagna-di-viaggio-dei-genitori-alla-scoperta-della-vera-natura-del-loro-bambino-la-rubrica/feed/ 0
Basket femminile stasera derby Vertematese-Mariano https://giornaledicomo.it/sport/basket-femminile-stasera-derby-vertematese-mariano/ https://giornaledicomo.it/sport/basket-femminile-stasera-derby-vertematese-mariano/#respond Fri, 22 Feb 2019 10:29:51 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87061 Basket femminile si apre il 6° turno di ritorno serie C. Basket femminile domani in casa Cantù e Comense, Basket Como a Sondrio Si apre questa sera il 6° turno di ritorno del campionato di basket femminile di serie C. Nel girone A spicca il derby odierno tra Vertematese e Nonna Papera Mariano con le […]

Continua la lettura di Basket femminile stasera derby Vertematese-Mariano su Giornale di Como.

]]>
Basket femminile si apre il 6° turno di ritorno serie C.

Basket femminile domani in casa Cantù e Comense, Basket Como a Sondrio

Si apre questa sera il 6° turno di ritorno del campionato di basket femminile di serie C. Nel girone A spicca il derby odierno tra Vertematese e Nonna Papera Mariano con le ospiti lanciate al secondo posto in classifica. Domani invece toccherà alle altre tre squadre nostrane: in casa Comense e BTF Cantù rispettivamente contro Siziano e Robbiano. Trasferta tosta in Valtellina per il Bakset Como che proverà il colpaccio a Sondrio.

Programma del 6° turno di ritorno girone A
Oggi venerdì 22 febbraio derby Vertematese-Nonna Papera Mariano (ore 21.30), Pro Patria-Carroccio Legnano; sabato 23 Comense-Siziano (ore 20-30), Eureka-Arcore, Btf Cantù-Robbiano (ore 21), Sondrio-Basket Como (ore 20); domenica 24 Garbagnate-Gavirate.

Classifica girone A

Gavirate 34; Pro Patria Busto, Nonna Papera Mariano, Siziano 28; Sondrio 22; Btf Cantù 20; Arcore 16; Vertematese, Eureka Monza, Basket Como 14; Robbiano 12; Comense, Garbagnate 8; Carroccio Legnano 4.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Basket femminile stasera derby Vertematese-Mariano su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/sport/basket-femminile-stasera-derby-vertematese-mariano/feed/ 0
Basket serie D stasera derby Tavernerio-Figino https://giornaledicomo.it/sport/basket-serie-d-stasera-derby-tavernerio-figino/ https://giornaledicomo.it/sport/basket-serie-d-stasera-derby-tavernerio-figino/#respond Fri, 22 Feb 2019 10:29:14 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87064 Basket serie D si apre oggi il 6° turno andata girone C. Basket serie D domenica fari puntati sul derby Villa Guardia-Appiano Tempo di derby nel girone C del campionato di basket serie D. Il 6° turno di ritorno si apre stasera con la sfida nostrana Tavernerio-Figino mentre trasferta a rischio per Cabiate a Bellusco […]

Continua la lettura di Basket serie D stasera derby Tavernerio-Figino su Giornale di Como.

]]>
Basket serie D si apre oggi il 6° turno andata girone C.

Basket serie D domenica fari puntati sul derby Villa Guardia-Appiano

Tempo di derby nel girone C del campionato di basket serie D. Il 6° turno di ritorno si apre stasera con la sfida nostrana Tavernerio-Figino mentre trasferta a rischio per Cabiate a Bellusco e per Cadorago a Paderno Dugnano, In casa il lanciato Lomazzo contro Seregno. Domenica 24 il cartellone si completerà con l’atteso derby Villa Guardia-Appiano Gentile.

 

Programma del 6° turno di ritorno girone C
Venerdì 22 febbraio: Bellusco-Cabiate (ore 21.30), Tavernerio-Figino (ore 21.30); Lomazzo-Seregno (ore 21.30); Paderno-Cadorago (ore 21.30), Nova-Cesano Seveso; domenica 24 Carate-Biassono, Villa Guardia-Appiano Gentile (ore 18)
Classifica girone C
Carate Brianza 32; Seregno 30; Novacaritas Appiano Gentile, Biassono 28; Lomazzo, Paderno, Cesano Seveso 22; Cadorago 16; Nova, Bellusco 14; Figino, Cabiate 8; Tavernerio 4; Villa Guardia 0.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Basket serie D stasera derby Tavernerio-Figino su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/sport/basket-serie-d-stasera-derby-tavernerio-figino/feed/ 0
ATS Insubria presentata la nuova Direzione strategica https://giornaledicomo.it/attualita/ats-insubria/ https://giornaledicomo.it/attualita/ats-insubria/#respond Fri, 22 Feb 2019 09:52:16 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87037 Si è svolta ieri la conferenza stampa per la presentazione dei Direttori che affiancano il Direttore Generale, dott. Lucas Maria Gutierrez, dal 15 febbraio 2019, costituendo la Direzione Strategica di ATS Insubria. ATS Insubria presentata la nuova Direzione Strategica  “Sono lieto di poter presentare una squadra di grandi qualità, professionali ed umane – ha affermato il dott. Lucas Maria Gutierrez. – Ringrazio […]

Continua la lettura di ATS Insubria presentata la nuova Direzione strategica su Giornale di Como.

]]>
Si è svolta ieri la conferenza stampa per la presentazione dei Direttori che affiancano il Direttore Generale, dott. Lucas Maria Gutierrez, dal 15 febbraio 2019, costituendo la Direzione Strategica di ATS Insubria.

ATS Insubria presentata la nuova Direzione Strategica

 “Sono lieto di poter presentare una squadra di grandi qualità, professionali ed umane – ha affermato il dott. Lucas Maria Gutierrez. – Ringrazio i direttori per aver accettato il nuovo incarico e per l’entusiasmo con cui hanno abbracciato questa nuova sfida lavorativa. Ci attendono cinque anni importanti, che ci vedranno operare in sinergia con il territorio e con tutti gli attori coinvolti nella gestione dei servizi sanitari e sociosanitari, in un’ottica di ascolto e collaborazione, per rispondere al meglio ai bisogni dei cittadini”.

Esterina Poncato

Alla guida della Direzione Socio Sanitaria vi è la  Dott.ssa Esterina Poncato con un’esperienza pluriennale nell’ambito socio sanitario, professionalità maturata proprio nel territorio di ATS Insubria. Nata e cresciuta nel Distretto Socio Sanitario di Arcisate di cui è stata Direttore dal 1997, arriva, nel 2000, alla Direzione Sociale di ASL Varese in qualità di Direttore prima del Dipartimento di Programmazione Socio-Sanitaria della Direzione Sociale e poi del Dipartimento A.S.S.I – Attività Socio Sanitarie Integrate. Dal 2017 è alla guida del Dipartimento PIPPS – Pianificazione e Governance Percorsi Sociosanitari Integrati di ATS Insubria. La Dott.ssa Poncato ha un curriculum particolarmente articolato, dal quale emerge non solo la sua comprovata esperienza lavorativa, ma anche la competenza in altre attività quali ladocenza svolta, a contratto, presso l’Università LIUC per i Master di Direttore di RSA e delle Professioni Infermieristiche dal 2006 al 2017. “Sono lieta di poter mettere a disposizione la mia esperienza e professionalità, in un territorio che considero “casa mia”, nel quale risiedo e da sempre lavoro – ha affermato la dottoressa Ester Poncato -. Proprio l’integrazione tra il sistema sanitario, sociosanitario e quello sociale rappresenta il cuore della recente riforma sanitaria lombarda: la sfida che ATS Insubria dovrà affrontare nei prossimi anni per garantire servizi sempre più appropriati ed efficienti e dare una risposta ai bisogni di cura ed assistenza ai malati e alle loro famiglie”.

Edoardo Michele Majno

Il dott. Edoardo Michele Majno, dirige la Direzione Sanitaria di ATS Insubria. Laureato in Medicina presso l’Università degli Studi di Milano, città che gli ha dato i natali. Specializzato in Igiene e Medicina preventiva presso l’Università di Pavia, ha trascorso gli scorsi 15 anni di lavoro in Toscana. Già Direttore Generale, per oltre un quinquennio, dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Careggi” di Firenze, e successivamente dell’USL 4 di Prato, arriva in ATS lasciando il recente incarico diDirettore della Programmazione presso l’Area vasta Nord-Ovest Toscana. Al termine degli studi universitari entra all’Istituto dei Tumori di Milano, che lascia solo nel 2003, dopo essere stato per 15 anni alla guida della Direzione Sanitaria, per approdare, poi, con la medesima carica all’Azienda Ospedaliera San Salvatore di Pesaro, dove rimane fino alla fine del 2005. Nel biennio 2012-2013, vi è anche l’esperienza come  Direttore Generale dell’Assessorato per i diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale di Regione Toscana. Inoltre, il suo percorso professionale è particolarmente nutrito di incarichi professionali, di collaborazioni con associazioni scientifico-culturali, di attività didattico-congressuali, di percorsi formativi e di aggiornamento. “Sono molto onorato di poter entrare a far parte di questa direzione e di collaborare mettendo a frutto le mie esperienze precedenti in qualità sia di Direttore Sanitario, sia di Direttore Generale. La scelta maturata di tornare in qualche modo a “casa” e quindi accettare l’incarico in ATS Insubria mi permette vivere un territorio che conosco molto bene e per il quale desidero lavorare al meglio nei prossimi cinque anni” ha dichiarato il dott. Majno.

Massimiliano Tonolini

ll dott. Massimiliano Tonolini è il nuovo Direttore Amministrativo, che arriva in ATS da AREU – Azienda Regionale Emergenza Urgenza di Milano, dove è stato Dirigente responsabile della Struttura Complessa Controllo di Gestione, per un decennio, nella fase di avvio di un modello aziendale che si è dimostrato particolarmente valido, tant’è che oggi viene preso ad esempio e implementato in altre Regioni italiane, come avvenuto per il NUE 112 – Numero Unico Emergenza, avviato sperimentalmente da AREU proprio nel territorio di Varese. Bocconiano di formazione universitaria e dottore commercialista iscritto all’Ordine di Varese, prima di entrare nella Pubblica Amministrazione ha avuto una qualificata e articolata esperienza lavorativa nel settore industriale, dove, in particolare, ha rivestito l’incarico di Direttore dell’Area Amministrazione e Finanza in una primaria azienda italiana. “Le mie esperienze precedenti mi consentono di affrontare questo nuovo impegno lavorativo con un buon bagaglio di conoscenze acquisite tanto nel settore privato, quanto nel pubblico – il dott. Tonolini ha quindi chiosato – . Spero, pertanto, di poter mettere al servizio di ATS Insubria le competenze acquisite in questi anni, soprattutto in AREU da dove arrivo dopo un’interessantissima esperienza di lavoro di squadra”.

Continua la lettura di ATS Insubria presentata la nuova Direzione strategica su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/ats-insubria/feed/ 0
Treno in fiamme in stazione Greco-Pirelli a Milano VIDEO https://giornaledicomo.it/cronaca/treno-in-fiamme-in-stazione-greco-pirelli-a-milano-video/ Fri, 22 Feb 2019 09:41:31 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87056 Treno in fiamme in stazione, paura a Greco Pirelli ieri sera, giovedì 21 febbraio, poco dopo le 21. Si è scoperto che si è trattato di un incendio doloso: è stato appiccato il fuoco all’interno di uno dei bagni, poco prima che il convoglio arrivasse a destinazione. Treno in fiamme in stazione Treno in fiamme […]

Continua la lettura di Treno in fiamme in stazione Greco-Pirelli a Milano VIDEO su Giornale di Como.

]]>

Treno in fiamme in stazione, paura a Greco Pirelli ieri sera, giovedì 21 febbraio, poco dopo le 21. Si è scoperto che si è trattato di un incendio doloso: è stato appiccato il fuoco all’interno di uno dei bagni, poco prima che il convoglio arrivasse a destinazione.

Treno in fiamme in stazione

Treno in fiamme in stazione

Brucia un convoglio di Trenord. Il rogo è avvenuto nella stazione di Milano Greco Pirelli e una carrozza è andata completamente distrutta. Ad accorgersi del rogo il macchinista che aveva appena fermato il convoglio al capolinea e aveva fatto scendere i passeggeri, scampati per pochissimo all’incendio.

Il treno era partito alle 19.55 da Stradella (Pv) ed è arrivato a Greco-Pirelli alle 21.17, con tre minuti di ritardo rispetto alla tabella di marcia. Nel consueto giro di controllo il capotreno s’è accorto del fumo e ha allertato i Vigili del fuoco.

Sul posto tre squadre dei pompieri. Danneggiata dalle fiamme anche la linea ferroviaria. La notizia è che si è trattato senza dubbio di un atto doloso, tanto che Trenord ha sporto denuncia contro ignoti: il fuoco è stato appiccato all’interno di uno dei bagni della carrozza poi andata in cenere.

Un vandalismo gratuito o un atto di protesta? Si vedrà, le indagini proseguono.

(foto e video Bennati)

Continua la lettura di Treno in fiamme in stazione Greco-Pirelli a Milano VIDEO su Giornale di Como.

]]>
VIDEO Italcementi a Myplant&Garden presenta la pista ciclabile del futuro https://giornaledicomo.it/casa/video-italcementi-a-myplantgarden-presenta-la-pista-ciclabile-del-futuro/ Fri, 22 Feb 2019 09:02:15 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87050 Pedalare su una vera e propria pista ciclabile progettata da Italcementi con soluzioni green e high tech. Tutto questo a Myplant & Garden, il più importante salone internazionale dedicato al mondo della progettazione, del paesaggio, dell’edilizia e del verde in Italia, in programma dal 20 al 22 febbraio alla Fiera di Milano Rho-Pero. La pista ciclabile […]

Continua la lettura di VIDEO Italcementi a Myplant&Garden presenta la pista ciclabile del futuro su Giornale di Como.

]]>

Pedalare su una vera e propria pista ciclabile progettata da Italcementi con soluzioni green e high tech. Tutto questo a Myplant & Garden, il più importante salone internazionale dedicato al mondo della progettazione, del paesaggio, dell’edilizia e del verde in Italia, in programma dal 20 al 22 febbraio alla Fiera di Milano Rho-Pero.

La pista ciclabile lunga una quindicina di metri è stata realizzata con i.idro
DRAIN, la soluzione in calcestruzzo per pavimentazioni drenanti ed è la dimostrazione concreta di come si possano progettare pavimentazioni in aree verdi nel rispetto del ciclo naturale dell’acqua. i.dro DRAIN di Italcementi è un prodotto le cui caratteristiche soddisfano le necessità di chi progetta e si occupa di garden design, florovivaismo e paesaggio, perché può essere utilizzato per ciclabili e viali con una capacità drenante 100 volte superiore a quella di un terreno naturale, garantendo in questo modo, il recupero dell’acqua in falda.

La posa in opera della pista è stata effettuata da Deltapav società che da oltre 20 anni realizza pavimentazioni commerciali, industriali e civili e che lavora a stretto contatto con Italcementi. Il calcestruzzo drenante è stato fornito da Calcestruzzi, la società che porta sul mercato i prodotti, le soluzioni e le applicazioni che escono da i.lab, il centro ricerca e innovazione di Italcementi di Bergamo. Durante i giorni della manifestazione, i tecnici Italcementi, Calcestruzzi e Deltapav saranno a disposizioni dei visitatori e progettisti per aiutare a valutare insieme la possibilità di realizzare aree verdi, piste ciclabili per la mobilità lenta e sostenibile, giardini, aree di sosta, pavimentazioni ad alta valore estetico, con un nuovo approccio: dalla collaborazione nella fase progettuale alla scelta dei materiali, dalla finitura superficiale alla posa in opera in cantiere.

i.idro DRAIN inoltre è in possesso dell’EPD (la Dichiarazione Ambientale di Prodotto), ovvero un documento di tracciabilità dei contenuti e degli impatti ambientali del prodotto. Questo lo rende la soluzione ideale nei progetti in cui la scelta dei materiali è diventata un elemento qualificante (green procurement), nelle gare di appalto pubbliche e nei protocolli di valutazione della sostenibilità delle costruzioni: LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), GBC Italia, ITACA, DGNB e BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method).
Il prodotto è stato utilizzato da progettisti e amministrazioni pubbliche per la realizzazioni di aree di sosta, ciclovie e di aree verdi. Solo nel 2018 sono stati realizzati oltre 150.000 mq di pavimentazioni drenanti di vario tipo in i.idro DRAIN, con l’obiettivo di preservare il ciclo naturale dell’acqua.

Continua la lettura di VIDEO Italcementi a Myplant&Garden presenta la pista ciclabile del futuro su Giornale di Como.

]]>
Diversi malori e un’aggressione a Como SIRENE DI NOTTE https://giornaledicomo.it/cronaca/diversi-malori-e-unaggressione-a-como-sirene-di-notte/ https://giornaledicomo.it/cronaca/diversi-malori-e-unaggressione-a-como-sirene-di-notte/#respond Fri, 22 Feb 2019 06:58:50 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86811 Ecco che cos’è successo nella notte tra il 21 e il 22 febbraio e come si sono mossi i soccorsi in Provincia. Diversi malori e un’aggressione a Como Nel comasco nottata caratterizzata da una serie di malori. Il primo a Bulgarograsso intorno alle 21, poi alla 1 a Veniano, all’interno di un impianto lavorativo, e […]

Continua la lettura di Diversi malori e un’aggressione a Como SIRENE DI NOTTE su Giornale di Como.

]]>
Ecco che cos’è successo nella notte tra il 21 e il 22 febbraio e come si sono mossi i soccorsi in Provincia.

Diversi malori e un’aggressione a Como

Nel comasco nottata caratterizzata da una serie di malori. Il primo a Bulgarograsso intorno alle 21, poi alla 1 a Veniano, all’interno di un impianto lavorativo, e due volte a Como. In tutti i casi, fortunatamente, i pazienti non erano in gravi condizioni. A Como, intorno alle 22, anche un evento violento, classificato come aggressione. Coinvolto un bambino di 9 anni insieme ad una donna di 26. Sul posto la Cri di Grandate che ha prestato soccorso ed è poi rientrata in codice verde al Sant’Anna.

Altri interventi

Da segnalare anche in’intossicazione etilica a Porlezza in via Cuccio. Trasportata all’ospedale di Menaggio in codice giallo una donna di 32 anni. Soccorsi allertati anche a Bregnano per una 91enne in via Rampoldi. Non si conoscono i motivi dell’intervento.

Continua la lettura di Diversi malori e un’aggressione a Como SIRENE DI NOTTE su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/cronaca/diversi-malori-e-unaggressione-a-como-sirene-di-notte/feed/ 0
Guasto ad un treno sulla Lecco Milano: ritardi per i viaggiatori INFO https://giornaledicomo.it/attualita/guasto-ad-un-treno-sulla-lecco-milano-ritardi-per-i-viaggiatori-info/ Fri, 22 Feb 2019 06:42:54 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87029 A causa di un guasto ad un treno sulla Milano Lecco ci sono ritardi fino disagi per i pendolari. Difficoltà anche sulla Chiasso-Milano e sulla Tirano-Milano. Guasto ad un treno sulla Lecco Milano: ritardi per i viaggiatori Difficoltà a spostarsi in treno questa mattina sulla linea Lecco-Milano Porta Garibaldi (via Molteno) a causa di un […]

Continua la lettura di Guasto ad un treno sulla Lecco Milano: ritardi per i viaggiatori INFO su Giornale di Como.

]]>
A causa di un guasto ad un treno sulla Milano Lecco ci sono ritardi fino disagi per i pendolari. Difficoltà anche sulla Chiasso-Milano e sulla Tirano-Milano.

Guasto ad un treno sulla Lecco Milano: ritardi per i viaggiatori

Difficoltà a spostarsi in treno questa mattina sulla linea Lecco-Milano Porta Garibaldi (via Molteno) a causa di un guasto ad un convoglio. Sul sito Trenord si segnala che il treno 5130 è rimasto fermo alla stazione di Valmadrera per un guasto a un treno precedente, il 5128 rimasto bloccato alla stazione di Galbiate-Oggiono.

Ecco la situazione aggiornata alle 8.25: 

Il treno 5123 (MONZA 06:37 – LECCO 08:05) viaggia con 27 minuti di ritardo, a causa di incroci con più treni lungo la linea.

Il treno 5125 (MONZA 07:07 – MOLTENO 08:07) viaggia con 20 minuti di ritardo, a causa di incroci con più treni lungo la linea.

Il treno 5134 (LECCO 08:07 – MILANO PORTA GARIBALDI 09:46) è previsto in partenza con circa 30 minuti di ritardo a causa dell’attesa del treno corrispondente, rallentato da un guasto ad un altro treno.

Ritardi anche su altre linee

Problemi anche sulla Tirano-Sondrio-Lecco-Milano dove si segnalano ritardi di 15 minuti per un guasto a un treno che si è fermato tra le stazioni di Carnate-Usmate e Arcore, ora ripartito. 

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI

Continua la lettura di Guasto ad un treno sulla Lecco Milano: ritardi per i viaggiatori INFO su Giornale di Como.

]]>
Nuova truffa online del finto “Centro Assistenza”. La Polizia Postale “Fate attenzione” https://giornaledicomo.it/attualita/nuova-truffa-online-del-finto-centro-assistenza-la-polizia-postale-fate-attenzione/ Thu, 21 Feb 2019 21:35:55 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87025 Arriva una nuova allerta sulla pagina Facebook “Commissariato di PS On Line – Italia”. Si tratta della truffa del finto “Centro Assistenza”. Non contattate nessun numero. Nuova truffa online del finto “Centro Assistenza” Il post della Polizia Postale e lo screenshot contenente l’immagine che potrebbe apparire sul pc sono eloquenti per i rischi che corriamo: “Può capitare […]

Continua la lettura di Nuova truffa online del finto “Centro Assistenza”. La Polizia Postale “Fate attenzione” su Giornale di Como.

]]>
Arriva una nuova allerta sulla pagina Facebook “Commissariato di PS On Line – Italia”. Si tratta della truffa del finto “Centro Assistenza”. Non contattate nessun numero.

Nuova truffa online del finto “Centro Assistenza”

Il post della Polizia Postale e lo screenshot contenente l’immagine che potrebbe apparire sul pc sono eloquenti per i rischi che corriamo:

“Può capitare in questi giorni che, navigando sul web, giungano degli avvisi, grazie a dei popup automatici, che segnalano la presenza di virus all’interno del proprio dispositivo (PC) – si legge sul sito della Polizia Postale. Nulla di questo è vero. Il messaggio, specificatamente, consiglia all’utente di contattare telefonicamente un “centro assistenza”, attraverso il quale si può accedere ad un servizio a pagamento finalizzato alla “pulizia” e manutenzione del PC. Una volta contattato il “centro assistenza” , fantomatici ingegneri informatici, attraverso delle indicazioni ben precise, “aiutano” l’ignaro malcapitato ad installare un software malevolo che consente, da remoto, di poter accedere a tutte le informazioni presenti sul computer stesso”.

“Ancora una volta hacker e truffatori della rete cercano di approfittare della nostra ingenuità e delle nostre disattenzioni per accedere abusivamente ai nostri dispositivi” rileva Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti”.

I consigli

Ecco perché è utile seguire alcuni semplici consigli riportati anche sul sito istituzionale della forza di polizia specializzata nella lotta al crimine informatico:

–     Diffidate del numero telefonico riportato nel messaggio, anche se si presenta come un numero di telefonia urbana allocato in Italia;

– Non installate alcun software “consigliato” dal centro assistenza;

– Installate un antivirus aggiornato ed effettuate una scansione del dispositivo;

– Cancellate la cronologia di navigazione;

– Non fornite numeri di carte di credito, indirizzi email e altri dati personali;

– Non pagate alcuna somma di denaro.

Continua la lettura di Nuova truffa online del finto “Centro Assistenza”. La Polizia Postale “Fate attenzione” su Giornale di Como.

]]>
Formigoni condannato in via definitiva: il Celeste andrà in carcere https://giornaledicomo.it/cronaca/formigoni-condannato-in-via-definitiva-il-celeste-andra-in-carcere/ Thu, 21 Feb 2019 20:43:14 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87020 La sentenza è arrivata nel pomeriggio: Roberto Formigoni  è stato condannato in via definitiva a 5 anni e 10 mesi. Pena leggermente ridotta rispetto ai sette anni e mezzo decretati dall’Appello, tuttavia sufficiente perché per il Celeste si spalanchino le porte del carcere. Formigoni condannato in Cassazione I giudici della Suprema corte di Cassazione hanno […]

Continua la lettura di Formigoni condannato in via definitiva: il Celeste andrà in carcere su Giornale di Como.

]]>
La sentenza è arrivata nel pomeriggio: Roberto Formigoni  è stato condannato in via definitiva a 5 anni e 10 mesi. Pena leggermente ridotta rispetto ai sette anni e mezzo decretati dall’Appello, tuttavia sufficiente perché per il Celeste si spalanchino le porte del carcere.

Formigoni condannato in Cassazione

I giudici della Suprema corte di Cassazione hanno impiegato sei ore di camera di Consiglio per confermare sostanzialmente la condanna dell’ex governatore della Lombardia, imputato di corruzione nell’ambito dello scandalo sanitario Maugeri-San Raffaele. La pubblica accusa sostenuta dal pg  Luigi Birritteri aveva chiesto la conferma della pena sentenziata in secondo grado lo scorso 19 settembre 2018, ribadendo che da parte di Formigoni c’era stato un “sistematico asservimento della funzione pubblica agli interessi della clinica Maugeri”. Un imponente do ut des che, dentro un giro di oltre 61 milioni di euro, aveva portato sei milioni di utilità “in vari flussi e forme” nelle disponibilità dell’allora numero uno di Palazzo Lombardia. Nella fattispecie l’accusa aveva puntato l’indice su costosi viaggi e vacanze godute dal politico a spese dei suoi amici. “Evitiamo che la legge possa essere calpestata con ‘grida manzoniane’” la dura requisitoria del pg. Lo sconto di pena che ha ridotto la stessa a 5 anni e 10 mesi si deve in effetti all’applicazione di alcuni termini di prescrizione.

La difesa aveva chiesto l’assoluzione

L’avvocato della difesa Franco Coppi aveva di contro avanzato richiesta di assoluzione. In alternativa di annullare la condanna rinviando alla Corte di Appello il calcolo di una possibile prescrizione. “Nessuno è riuscito a dimostrare la riconducibilità di un singolo atto di ufficio alle presunte utilità” ha arringato Coppi.

Il sequestro dei beni diventa definitivo?

Ricordiamo che la Corte dei Conti lo scorso novembre aveva disposto il sequestro dei beni dell’ex governatore.  Un sequestro conservativo di cinque milioni di euro. All’epoca Formigoni aveva replicato dichiarando ai cronisti “Nulla posseggo, il poco che possedevo mi è stato già sequestrato da anni per ordine della magistratura”. Una fake news, insomma, ch’egli possedesse ancora un tale tesoretto. Ricordiamo che la procura contabile aveva messo i sigilli ai suoi vitalizi politici, quello detenuto in quanto ex presidente della Regione Lombardia, ma anche per le cariche ricoperte in tre legislature da deputato e poi da senatore, nonché il trattamento pensionistico maturato nel Parlamento europeo (due legislature). Sotto sequestro cautelare anche 15 immobili e tre conti correnti. Con la condanna in primo grado, l’ex governatore, oggi 71enne,  avrebbe dovuto anche versare una provvisonale risarcitoria di tre milioni alla Regione. Somma che secondo la Corte dei conti non sarebbe però mai stata corrisposta.

Respinti i ricorsi dei coimputati

Respinti dalla Cassazione anche i ricorsi dei coimputati di Formigoni. Confermata ala condanna a 7 anni e 7 mesi per Costantino passerino, ex manager della Maugeri e quella a 3 anni e 4 mesi per Carlo Farina. Inammissibile l’impugnazione di Carla Vites, che era già stata assolta ma avrebbe voluto un proscioglimento più ampio.

 

 

Continua la lettura di Formigoni condannato in via definitiva: il Celeste andrà in carcere su Giornale di Como.

]]>
Maltratta la moglie per anni il figlio testimone chiave delle percosse https://giornaledicomo.it/cronaca/maltratta-la-moglie-per-anni-il-figlio-testimone-chiave-delle-percosse/ https://giornaledicomo.it/cronaca/maltratta-la-moglie-per-anni-il-figlio-testimone-chiave-delle-percosse/#respond Thu, 21 Feb 2019 16:58:32 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87017 Maltratta la moglie per anni. Succedeva a Como, protagonista un cittadino pakistano classe 1972. Maltratta la moglie per anni, finisce in carcere Aveva precedenti per rissa, lesioni personali e altro. Ora su di lui pende l’accusa di è maltrattamenti e lesioni aggravate nei confronti della moglie, sua connazionale, classe 1974. Il 31 luglio del 2018, la donna […]

Continua la lettura di Maltratta la moglie per anni il figlio testimone chiave delle percosse su Giornale di Como.

]]>
Maltratta la moglie per anni. Succedeva a Como, protagonista un cittadino pakistano classe 1972.

Maltratta la moglie per anni, finisce in carcere

Aveva precedenti per rissa, lesioni personali e altro. Ora su di lui pende l’accusa di è maltrattamenti e lesioni aggravate nei confronti della moglie, sua connazionale, classe 1974. Il 31 luglio del 2018, la donna si è recata negli uffici della II Sezione della Squadra Mobile, chiedendo aiuto perché ripetutamente picchiata dal marito. Messa a suo agio e trovato l’interprete, ha deciso di raccontare tutto e soprattutto di sporgere denuncia.

Anni di sberle, calci e colpi inferti con oggetti

Dopo essersi sposata nel 2010 in Pakistan, nel 2014 ha raggiunto il marito in Italia. Da qui sono iniziate una serie di condotte ripetute nel tempo: maltrattamenti fisici e psichici. Ripetute offese accompagnate da minacce di vario genere, anche di morte, violente “sberle”, ripetuti calci, fino a violenti colpi inferti con diversi oggetti per i quali riportava in più occasioni traumi e fratture di vario genere. A ciò si aggiungono le intimazioni al silenzio con minacce di ulteriori ritorsioni in caso di denunce o comunque richieste di aiuto alle Forze dell’ordine. E poi vessazioni di vario genere come impedirle di imparare la nostra lingua. Fino a quando, ha preso coraggio ed è andata in Questura dopo che era stata nuovamente aggredita con schiaffi e pugni, per poi essere scaraventata a terra. Tutti episodi avvenuti anche in presenza dei tre figli minori.

I figli sono in una struttura protetta

In seguito alla denuncia, la donna ha chiesto di essere messa in protezione in una struttura, come da protocollo. Insieme a lei c’erano anche i tre figli, sui i quali tuttavia il padre non avrebbe mai usato violenza, ma che comunque prelevati dall’abitazione si presentavano in condizioni igienico sanitarie alquanto allarmanti. Dopo qualche giorno però il passo indietro: la donna ha deciso di rinunciare alla protezione e tornare a casa dal marito. I figli invece sono stati spostati in un’altra struttura su disposizione del Tribunale per i Minori.

Ora si trova in carcere

Nel frattempo gli investigatori, su disposizione del PM titolare delle indagini hanno raccolto ulteriori elementi a carico del soggetto. Tra questi c’erano certificati medici riconducibili inequivocabilmente alle lesioni causate dall’indagato alla moglie, ma soprattutto l’audizione protetta di uno dei figli che ha confermato le violenze subite dalla madre, rappresentando un contesto alquanto desolante. Il quadro probatorio raccolto è stato ritenuto sufficiente dal GIP del Tribunale Ordinario di Como, che su richiesta della locale Procura, ha emesso, nella giornata di ieri, un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere. Il clima di “terrore” imposto dall’indagato all’interno della famiglia, ha avuto fine. Ora è in carcere al Bassone.

Continua la lettura di Maltratta la moglie per anni il figlio testimone chiave delle percosse su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/cronaca/maltratta-la-moglie-per-anni-il-figlio-testimone-chiave-delle-percosse/feed/ 0
Truffa agli anziani: attenti ai falsi incaricati https://giornaledicomo.it/cronaca/truffa-anziani-falsi-incaricati/ https://giornaledicomo.it/cronaca/truffa-anziani-falsi-incaricati/#respond Thu, 21 Feb 2019 16:53:23 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87016 Truffa agli anziani: l’allarme scatta a Lurate Caccivio e viene subito condiviso dal sindaco di Olgiate Comasco. Truffa, attenzione ai falsi incaricati che chiedono di rinnovare contratti L’allarme è scattato con un post pubblicato da Rosa Giuffré sulla propria pagina Facebook. Blogger e consulente per il mondo digitale, Giuffré ha raccontato di essere riuscita a […]

Continua la lettura di Truffa agli anziani: attenti ai falsi incaricati su Giornale di Como.

]]>
Truffa agli anziani: l’allarme scatta a Lurate Caccivio e viene subito condiviso dal sindaco di Olgiate Comasco.

Truffa, attenzione ai falsi incaricati che chiedono di rinnovare contratti

L’allarme è scattato con un post pubblicato da Rosa Giuffré sulla propria pagina Facebook. Blogger e consulente per il mondo digitale, Giuffré ha raccontato di essere riuscita a sventare una truffa tentata da sconosciuti ai danni dei suoi genitori. “Girano due ragazzi molto insistenti e ottimi comunicatori, dicono di essere operatori “energia elettrica” e che devono rinnovare il contratto perché scaduto. Sono arrivata per caso e mio papà ci stava discutendo… loro erano molto incalzanti… Hanno insistito anche con me… volevano la bolletta, volevano salire in casa”.

Occhi aperti per non cadere nei tranelli

Lo sfogo ha immediatamente attirato attenzione: “Prendere di mira due anziani, indifesi, è un’azione talmente vile che non so descrivere”. Così Giuffé ha messo in guardia e il suo post è stato condiviso dal primo cittadino di Olgiate Comasco Simone Moretti. “Prestiamo la massima attenzione”, l’invito del sindaco olgiatese affinché si faccia massima prevenzione.

 

 

Continua la lettura di Truffa agli anziani: attenti ai falsi incaricati su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/cronaca/truffa-anziani-falsi-incaricati/feed/ 0
Il direttore dell’Ufficio di Milano del Parlamento europeo, Bruno Marasà visita la sede Netweek VIDEO https://giornaledicomo.it/politica/il-direttore-ufficio-milano-parlamento-europeo-bruno-marasa-netweek/ Thu, 21 Feb 2019 10:13:58 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86976 Il direttore dell’Ufficio di Milano del Parlamento europeo Bruno Marasà, visita la sede Netweek. Il funzionario è stato protagonista di una lunga e articolata intervista con i colleghi del nostro gruppo editoriale sui temi europei di maggiore attualità a partire dalle imminenti elezioni. Tematiche dell’incontro Esiste il rischio di forte astensione in vista delle elezioni […]

Continua la lettura di Il direttore dell’Ufficio di Milano del Parlamento europeo, Bruno Marasà visita la sede Netweek VIDEO su Giornale di Como.

]]>
Il direttore dell’Ufficio di Milano del Parlamento europeo Bruno Marasà, visita la sede Netweek. Il funzionario è stato protagonista di una lunga e articolata intervista con i colleghi del nostro gruppo editoriale sui temi europei di maggiore attualità a partire dalle imminenti elezioni.

Tematiche dell’incontro

Esiste il rischio di forte astensione in vista delle elezioni europee che si terranno dal 23 al 26 maggio, forse perché i cittadini si sentono distanti dalle istituzioni. Ma quali sono gli scenari che si profilano per il prossimo futuro? Si è parlato anche dell’importanza del voto nella vita quotidiana insieme al direttore dell’Ufficio di Milano del Parlamento europeo, Bruno Marasà, che mercoledì 20 febbraio, ha visitato la sede del nostro gruppo editoriale Netweek a Merate. Marasà, dopo essere stato accolto dal direttore editoriale Netweek, Giancarlo Ferrario e dall’Amministratore delegato Alessio Laurenzano e il Ceo Massimo Cristofori, è stato il protagonista di un’intervista nel corso della quale sono stati approfonditi i temi europei di maggiore attualità a partire dalle imminenti elezioni. Si è parlato di giovani,  di regole, di prospettive, di scetticismi ma anche di come l’Europa ha cambiato la nostra vita.

 

Bruno Marasà: “Il voto è una grande opportunità”

“Andare a votare è sempre importante – ha dichiarato – E’ un dovere ed è anche un diritto. Noi votiamo per eleggere l’unica istituzione eletta dai cittadini europei. E’ una consultazione molto ampia. L’Europa è entrata molto nella vita quotidiana per le regole, per gli investimenti e perché è nata come un’idea che oggi è sentita un po’ meno dalle nuove generazioni. Abbiamo studiato gli orientamenti dei giovani: quelli tra i 18 e i 34 anni si astengono perché si sentono poco coinvolti. Sono persone nate con l’euro in tasca, che viaggiano, che hanno studiato con i programmi Erasmus. Abbiamo pensato di creare una piattaforma online che ci permette di alimentare una community di persone. Si chiama “Stavolta voto“. E abbiamo registrato oltre 18mila adesioni in Italia. Non sono like, sono nomi e cognomi, persone che partecipano alle attività concretamente. Basti pensare che il 12 per cento si è detto disponibile a impegnarsi come volontario. Il 26 maggio eleggeremo 76 parlamentari italiani. Questa è una grande opportunità che ci permetterà in futuro di avere un’interlocuzione con persone conosciute”.

 

Continua la lettura di Il direttore dell’Ufficio di Milano del Parlamento europeo, Bruno Marasà visita la sede Netweek VIDEO su Giornale di Como.

]]>
Da cosa dipende il colore degli occhi? https://giornaledicomo.it/salute/da-cosa-dipende-il-colore-degli-occhi/ Thu, 14 Feb 2019 22:25:40 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86069 Da cosa dipende il colore degli occhi? Per rispondere facciamo un passo indietro. La maggior parte delle persone è affascinata dal colore degli occhi perché quello di ognuno di noi è unico, come le impronte digitali. Perfino in quelli con tonalità simili la concentrazione di colore può essere molto diversa. Gli occhi possono essere azzurri, […]

Continua la lettura di Da cosa dipende il colore degli occhi? su Giornale di Como.

]]>
Da cosa dipende il colore degli occhi? Per rispondere facciamo un passo indietro. La maggior parte delle persone è affascinata dal colore degli occhi perché quello di ognuno di noi è unico, come le impronte digitali. Perfino in quelli con tonalità simili la concentrazione di colore può essere molto diversa. Gli occhi possono essere azzurri, ambra, marroni, grigi, verdi o nocciola e secondo alcuni il colore può addirittura essere un indicatore di personalità. Il marrone è il colore più diffuso al mondo, caratterizzando circa l’80% della popolazione. Segue l’azzurro con un 8-10%, l’ambra e il nocciola, entrambi con il 5%, e infine il verde che con il 2% risulta essere quello più raro. Ma da cosa dipende il colore degli occhi? Vision Direct ha pensato di analizzare cosa determini esattamente il colore.

Da cosa dipende il colore degli occhi?

La parte colorata dell’occhio si chiama iride: una sottile membrana di forma circolare che serve a controllare l’ampiezza della pupilla. Questa contiene una pigmentazione chiamata melanina che determina il colore degli occhi attraverso due fattori. In primis le informazioni genetiche trasmesse dai genitori. Quindi la distribuzione della pigmentazione nell’iride, che influisce sul modo in cui la luce si diffonde quando passa attraverso gli occhi. E in che modo la melanina determina il colore degli occhi? Il colore è determinato dalla quantità di melanina che abbiamo. Se nell’iride è presente poca melanina il colore degli occhi sarà azzurro, se ce n’è un po’ di più sarà verde e se invece è molto elevata sarà marrone.

Il colore degli occhi può cambiare?

Il colore degli occhi di alcune persone sembra cambiare in base alla luce. Ciò accade perché l’iride ha due strati. E a volte la pigmentazione è presente su entrambi. Nelle persone con gli occhi azzurri o verdi, lo strato anteriore contiene poca melanina e, a seconde della quantità di luce presente all’esterno, il colore sembra cambiare quando questa penetra in ciascuno strato. I cambi di luce influiscono anche sulla dimensione della pupilla, che si dilata quando la luce è debole e si restringe quando è intensa. Durante queste variazioni di ampiezza, la pigmentazione dell’iride si restringe o si allarga e ciò può portare a un leggero mutamento nel colore degli occhi.

Le emozioni, l’età, l’esposizione al sole…

Le forti emozioni sono un altro fattore in grado di far variare la grandezza della pupilla. Quando, per esempio, le persone sono innamorate o arrabbiate il colore dell’iride può cambiare. In alcuni casi, il colore degli occhi può mutare con l’età, soprattutto nelle persone con gli occhi chiari. Anche l’esposizione al sole può far variare il colore degli occhi, rendendoli più scuri, esattamente come succede alla pelle. Per questo motivo, se si trascorre molto tempo all’aria aperta, è importante indossare gli occhiali da sole per proteggerli.

Continua la lettura di Da cosa dipende il colore degli occhi? su Giornale di Como.

]]>
‘Ndrangheta a Cantù il direttore del Progetto San Francesco: “Testimoni impauriti, è grave” https://giornaledicomo.it/cronaca/ndrangheta-a-cantu-il-direttore-del-progetto-san-francesco-testimoni-impauriti-e-grave/ https://giornaledicomo.it/cronaca/ndrangheta-a-cantu-il-direttore-del-progetto-san-francesco-testimoni-impauriti-e-grave/#respond Thu, 21 Feb 2019 15:28:11 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=87009 ‘Ndrangheta a Cantù. Durante queste settimane, in Tribunale a Como, si sta svolgendo il processo contro i presunti ’ndranghetisti accusati di avere tentato di mettere le mani sulla movida di piazza Garibaldi tra il 2016 e il 2017. Dopo le ritrattazioni del titolare di un bar di Cantù sulle abitudini dei clienti accusati di ‘ndrangheta […]

Continua la lettura di ‘Ndrangheta a Cantù il direttore del Progetto San Francesco: “Testimoni impauriti, è grave” su Giornale di Como.

]]>
‘Ndrangheta a Cantù. Durante queste settimane, in Tribunale a Como, si sta svolgendo il processo contro i presunti ’ndranghetisti accusati di avere tentato di mettere le mani sulla movida di piazza Garibaldi tra il 2016 e il 2017. Dopo le ritrattazioni del titolare di un bar di Cantù sulle abitudini dei clienti accusati di ‘ndrangheta (QUI I DETTAGLI), emerse durante l’udienza di lunedì, commenta l’accaduto anche Benedetto Madonia, direttore Centro Studi Sociali contro le mafie del progetto San Francesco.

‘Ndrangheta a Cantù il direttore del Progetto San Francesco: “Testimoni impauriti, è grave”

“Anche a Como, Erba, Canzo, Asso, Mariano Comense, Appiano Gentile, Senna Comasco, Fino Mornasco, Cermenate, Milano, in quasi tutta la Lombardia, in Italia e nel mondo intero si mangia la ‘Nduja. A Cantù esiste l’omertà, esiste la ‘Ndrangheta, c’è paura a denunciare, a raccontare del malaffare, c’è l’obbligo di chiudere un esercizio pubblico, aperto con tanti sacrifici, perché non si fanno affari, perché bisogna pagare il pizzo alla “locale di zona”e pagare l’assicurazione del boss per non avere problemi. A Cantù come in altri paesi della provincia di Como si deve mangiare la ‘Nduja e non parlo di quel nobile insaccato della tradizione calabrese, non parlo dei lavoratori calabresi che hanno lasciato la loro terra per venire qui a lavorare per riuscire a migliorare la propria situazione familiare. Queste persone rappresentano la cultura, le sane tradizioni e l’ottima gastronomia della bellissima Calabria. Allo stesso tempo non parlo dei canturini instancabili lavoratori, generosi, ospitali e che hanno saputo far conoscere il mobile Made in Italy in tutto il mondo, ma parlo della conquista del territorio ad opera di quella parte malata, marcia di ndranghetisti sempre alla ricerca di nuovi territori da dissanguare, dove affossare l’economia, il lavoro e la dignità delle persone” spiega.

LEGGI ANCHE >> Monica Forte: “Comune e Regione hanno lasciato soli i testimoni”

“Dichiarate cose completamente diverse per paura”

“Perché andare nelle aule di Tribunale, come è successo nei giorni scorsi a Como, e dichiarare cose completamente diverse, da quelle verbalizzate dalle forze di polizia, perché si ha paura, si farfuglia, perché si vuole proteggere quella parte malata del territorio è molto grave e ci deve far riflettere. Dobbiamo riflettere perché la Direzione Distrettuale Antimafia di Milano, nell’ultima relazione presentata all’inaugurazione dell’anno giudiziario, ha rivelato che Como è seconda solo a Milano per le infiltrazioni mafiose. Un primato decisamente inquietante. Allora dobbiamo mobilitarci tutti quanti. La parte buona del Paese, che è la maggioranza , deve prendere posizione contro questa realtà che si é radicata sul nostro territorio e in quasi tutta la Lombardia da più di sessant’anni. Non dobbiamo vergognarci se nei nostri paesi ci sono le mafie, ma dobbiamo fare in modo che siano i delinquenti che ne fanno parte e che vogliono dissanguare il nostro paese a doversi vergognare. Dovrebbero essere additati come appestati ed essere emarginati da tutto il contesto sociale, non dovrebbero mai più essere cercati per ottenere aiuti di vario genere perché, se abbiamo bisogno, c’è lo Stato”.

La lotta alla mafia, un movimento culturale

“Dobbiamo credere nello Stato, nelle istituzioni ed essere sempre decisi a denunciare e a far intervenire sempre e comunque lo Stato. Dobbiamo continuare a parlare con i ragazzi nelle scuole per informare e coinvolgere le nuove generazioni che rappresentano il nostro futuro. Educare alla denuncia i nostri figli deve essere la parola d’ordine, deve essere la normalità, non si diventa eroi solo se si dice la verità o solo se si denuncia! “La lotta alla mafia deve essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità” ebbe a dire Paolo Borsellino”.

Continua la lettura di ‘Ndrangheta a Cantù il direttore del Progetto San Francesco: “Testimoni impauriti, è grave” su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/cronaca/ndrangheta-a-cantu-il-direttore-del-progetto-san-francesco-testimoni-impauriti-e-grave/feed/ 0
Richiedenti asilo spacciavano droga: 25 arresti VIDEO https://giornaledicomo.it/cronaca/richiedenti-asilo-spacciavano-droga-25-arresti-video/ https://giornaledicomo.it/cronaca/richiedenti-asilo-spacciavano-droga-25-arresti-video/#respond Thu, 21 Feb 2019 13:09:28 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86979 Dalle prime ore di questa mattina è in corso una vasta operazione contro lo spaccio di droga in Valtellina da parte del Comando Provinciale Carabinieri di Sondrio. E’ finalizzata all’esecuzione di 25 misure cautelari, emesse dal gip del Tribunale di Sondrio dietro richiesta della locale Procura, nei confronti di altrettanti soggetti. Sono quasi tutti di […]

Continua la lettura di Richiedenti asilo spacciavano droga: 25 arresti VIDEO su Giornale di Como.

]]>

Dalle prime ore di questa mattina è in corso una vasta operazione contro lo spaccio di droga in Valtellina da parte del Comando Provinciale Carabinieri di Sondrio. E’ finalizzata all’esecuzione di 25 misure cautelari, emesse dal gip del Tribunale di Sondrio dietro richiesta della locale Procura, nei confronti di altrettanti soggetti. Sono quasi tutti di origine nigeriana e richiedenti asilo. L’operazione interessa le province di Como, con un arresto a Sorico, Sondrio, Bergamo, Monza e Brianza, Alessandria, Parma e Roma.

Spaccio di droga, 14 in carcere e 5 ai domiciliari

Nello specifico, i Carabinieri hanno eseguito e stanno eseguendo 14 ordinanze di custodia cautelare in carcere. Altre 5 persone andranno agli arresti domiciliari mentre 6 dei soggetti coinvolti sono destinatari di un’ordinanza di applicazione del divieto di dimora nel comune di Morbegno (SO). L’attività investigativa è nata nel maggio 2018 per contrastare lo spaccio in un parco pubblico di Morbegno, situato a poca distanza dalla locale stazione ferroviaria, abitualmente frequentato da ragazzini e famiglie. Lo spaccio avveniva di giorno ad opera di nigeriani richiedenti asilo alloggiati presso una struttura di accoglienza situata nei pressi.

L’indagine è stata lunga e complessa

Considerata la difficoltà dovuta agli spazi aperti ed al fatto che lo spaccio avveniva solo in orario diurno, oltre a normali servizi di osservazione e controllo sono state utilizzate le immagini estrapolate dall’impianto di video sorveglianza del Comune. Inoltre, la fiducia e la stima della popolazione nei confronti dell’Arma ha visto alcuni abitanti della zona mettere a disposizione le proprie abitazioni per  effettuare servizi di osservazione. Dopo i primi riscontri, è stata richiesta al pm titolare dell’indagine, Marialina Contaldo, l’emissione di un decreto di perquisizione presso la citata struttura di accoglienza nel corso della quale sono stati rinvenuti 350 grammi circa di sostanza stupefacente suddivisa in 14 involucri da circa 25 grammi cadauno.

Anche spacciatori italiani si rifornivano da loro

Venivano quindi avviate delle attività tecniche che consentivano di tracciare l’organigramma del gruppo criminale e di individuarne i canali di approvvigionamento Nel corso dei mesi di indagine, portata avanti dalla Stazione Carabinieri di Morbegno, sono stati effettuati 5 arresti in flagranza, 5 deferimenti  e 25 segnalazioni di consumatori di droga. Un centinaio le cessioni documentate, anche nei confronti di minori di anni 14, e qualche centinaio quelle desunte dalle intercettazioni telefoniche effettuate anche nei confronti di soggetti domiciliati in diverse parti d’Italia. Circa 15 i richiedenti asilo impegnati nell’attività di spaccio locale, i restanti soggetti coinvolti si occupavano dell’approvvigionamento di stupefacente, di organizzare i viaggi dei corrieri, acquistando titoli di viaggio con carte di credito clonate, e di gestire i proventi. Tra le particolarità è emerso che anche pusher locali italiani si rifornivano dagli spacciatori nigeriani e che questi ultimi, sebbene nel Paese di origine appartenessero a diverse fazioni, sul territorio italiano collaboravano nelle attività di spaccio. Uno dei destinatari della misura è attualmente imputato in un procedimento penale per tentato omicidio: è accusato di aver violentemente picchiato, in concorso con altri 10 con altri 10 connazionali, un cittadino nigeriano.

Continua la lettura di Richiedenti asilo spacciavano droga: 25 arresti VIDEO su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/cronaca/richiedenti-asilo-spacciavano-droga-25-arresti-video/feed/ 0
Cinema Gloria sì alla raccolta fondi per l’acquisto collettivo https://giornaledicomo.it/attualita/cinema-gloria-si-alla-raccolta-fondi-per-lacquisto-collettivo/ https://giornaledicomo.it/attualita/cinema-gloria-si-alla-raccolta-fondi-per-lacquisto-collettivo/#respond Thu, 21 Feb 2019 12:08:47 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86964 Buone notizie per il Cinema Gloria. Il presidente di Arci Como oggi, giovedì 21 febbraio 2019, ha annunciato l’intenzione di comprare lo stabile dove ha sede il cinema. A maggio 2020 scade il contratto d’affitto con il proprietario dello stabile e quest’ultimo è deciso a vendere.  Dopo mesi di incertezze e il rischio di dire addio […]

Continua la lettura di Cinema Gloria sì alla raccolta fondi per l’acquisto collettivo su Giornale di Como.

]]>
Buone notizie per il Cinema Gloria. Il presidente di Arci Como oggi, giovedì 21 febbraio 2019, ha annunciato l’intenzione di comprare lo stabile dove ha sede il cinema. A maggio 2020 scade il contratto d’affitto con il proprietario dello stabile e quest’ultimo è deciso a vendere.  Dopo mesi di incertezze e il rischio di dire addio ad un pezzo di storia di Como, il sogno di un acquisto collettivo sta quindi per diventare realtà.

Cinema Gloria: “Vorremmo scrivere a George Clooney”

Il presidente Enzo D’Antuono di Arci Como ha spiegato: “Dopo lunga fase di indagine per capire se azzardare questo progetto, oggi possiamo dire di essere in grado di farlo. Abbiamo avuto un grande riscontro dai soci e da chi frequenta questo posto. 12 anni fa è stata una scommessa vinta che vogliamo riproporre. Venerdì 1 marzo faremo il lancio ufficiale della campagna “Manchi tu nell’aria”. Vogliamo un momento di alta condivisione. Chiariremo i dettagli del progetto, che è un’azione collettiva guidata da noi. Ci saranno dei musicisti per una serata tutti insieme. Abbiamo già ricevuto la solidarietà di personaggi famosi”. Annunciata una campagna di 15 mesi che potrebbe portare personaggi importanti in città.

“Ci piacerebbe scrivere una lettera da consegnare a George Clooney sperando si interessi al nostro caso” ha spiega D’Antuono ma i volti noti che hanno già dato il proprio sostegno sono diversi. Primo tra tutti Zerocalcare che ha disegnato la locandina della campagna “Manchi tu nell’aria”. Tra gli altri Marco Bellocchio, Terzo segreto di satira, Giuseppe Palumbo, Enrico Gabrielli eEmidio Clementi.

Una targa di riconoscimento per chi contribuirà

La spesa economica complessiva per l’acquisto dello stabile è di 750mila euro, compresi anche la manutenzione straordinaria e le spese di gestione. Senza affitto da dover pagare i soldi verranno investiti in un mutuo. Serviranno poi la creazione di un prestito soci e una raccolta fondi con l’obiettivo da raggiungere di 350mila euro. “Ad ogni modo per il momento l’accordo con la proprietà è solo di parola. A giugno, se nei primi mesi la campagna avrà avuto successo, ufficializzeremo la cosa. La decisione sull’acquisto sarà presa in quel momento in base a quanto avremo raccolto” ha sottolineato D’Antuono.

“Abbiamo chiesto un incontro al sindaco Mario Landriscina, ma non ci aspettiamo un sostegno economico diretto. Magari un patrocinio alla campagna”. Sarà attiva una piattaforma di crowfunding e verrà aperto un conto corrente dedicato. La quota base sarà di 100 euro; è previsto un riconoscimento, con un attestato per certificare la partecipazione all’acquisto del cinema e una volta raggiunto l’obiettivo finale verrà fatta una targa con tutti i nomi. “Ogni quota sarà tutelata, i soldi saranno utilizzato solo a obiettivo raggiunto” ha specificato Enzo D’Antuono. A garantire il conto corrente ci saranno Walter Gatti e Luigino Nessi: “Riconosciuti per il loro valore in città”.

Le iniziative in città

L’estate sarà un momento di grande importanza perché oltre alle tradizionali rassegne organizzate da Arci, “35 mm sotto il cielo” in piazza Martinelli e “Sdrive In” al lido di Villa Geno, ci saranno altri eventi cinematografici. Verrà proposta un’estensione della rassegna di piazza Martinelli all’Asylum a Camerlata e una rassegna di film dell’arte a Villa del Grumello.

Continua la lettura di Cinema Gloria sì alla raccolta fondi per l’acquisto collettivo su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/cinema-gloria-si-alla-raccolta-fondi-per-lacquisto-collettivo/feed/ 0
Sette cuccioli abbandonati insieme alla mamma in un fossato FOTO https://giornaledicomo.it/attualita/sette-cuccioli-abbandonati-insieme-alla-mamma-in-un-fossato/ https://giornaledicomo.it/attualita/sette-cuccioli-abbandonati-insieme-alla-mamma-in-un-fossato/#comments Thu, 21 Feb 2019 10:30:20 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86901 Sette cuccioli di circa 60 giorni di vita, sono stati abbandonati insieme alla mamma in un fossato. E’ successo a Perticato, frazione di Mariano Comense. Sette cuccioli abbandonati insieme alla mamma in un fossato Sono stati ritrovati ieri, mercoledì 20 febbraio, in un fossato a lato di via Cadorna. La segnalazione è partita da una […]

Continua la lettura di Sette cuccioli abbandonati insieme alla mamma in un fossato FOTO su Giornale di Como.

]]>
Sette cuccioli di circa 60 giorni di vita, sono stati abbandonati insieme alla mamma in un fossato. E’ successo a Perticato, frazione di Mariano Comense.

Sette cuccioli abbandonati insieme alla mamma in un fossato

Sono stati ritrovati ieri, mercoledì 20 febbraio, in un fossato a lato di via Cadorna. La segnalazione è partita da una coppia, residente in provincia di Monza e Brianza, che ha visto i cuccioli e ha allertato l’Ente Nazionale per la Protezione degli Animali di Como. Al momento del ritrovamento, la mamma in particolare, faticava a farsi avvicinare dai volontari, ma non dalla coppia monzese. I piccoli, che sono dei meticci,  ora stanno bene. Sono stati trasportati al Canile Sanitario di Como dove dovranno restare, come vuole la prassi, per i prossimi 8 giorni. In seguito verranno trasferiti a Mariano, al canile “Gli amici del Randagio” in via del Radizzone e saranno pronti per cercare una nuova famiglia pronta ad offrire loro amore e affetto. Una volta adulti i cani raggiungeranno un peso tra i 20 e i 25 chili, un taglia medio grande.

 

 

Continua la lettura di Sette cuccioli abbandonati insieme alla mamma in un fossato FOTO su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/sette-cuccioli-abbandonati-insieme-alla-mamma-in-un-fossato/feed/ 1
Juve sconfitta in Champions League il simpatico “sfottò” ad Alessandro Fermi https://giornaledicomo.it/attualita/juve-sconfitta-in-champions-league-il-simpatico-sfotto-ad-alessandro-fermi-foto/ https://giornaledicomo.it/attualita/juve-sconfitta-in-champions-league-il-simpatico-sfotto-ad-alessandro-fermi-foto/#respond Thu, 21 Feb 2019 13:55:10 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86984 Juve sconfitta in Champions League da un super Atletico Madrid ieri sera, mercoledì 20 febbraio 2019. Juve sconfitta in Champions League Serata da incubo al “Wanda Metropolitano” per la compagine guidata da Max Allegri. I bianconeri hanno infatti dovuto incassare un sonoro 2 a 0 nell’andata degli ottavi di finale di Champions League. Cristiano Ronaldo […]

Continua la lettura di Juve sconfitta in Champions League il simpatico “sfottò” ad Alessandro Fermi su Giornale di Como.

]]>
Juve sconfitta in Champions League da un super Atletico Madrid ieri sera, mercoledì 20 febbraio 2019.

Juve sconfitta in Champions League

Serata da incubo al “Wanda Metropolitano” per la compagine guidata da Max Allegri. I bianconeri hanno infatti dovuto incassare un sonoro 2 a 0 nell’andata degli ottavi di finale di Champions League. Cristiano Ronaldo e compagni non sono riusciti ad impensierire la squadra del “Cholo” Simeone che, in particolare nel secondo tempo, ha creato diversi grattacapi alla linea difensiva bianconera. Nonostante ci sia ancora tempo per ribaltare la situazione (il 12 marzo a Torino andrà in scena la decisiva gara di ritorno), gli sfottò sui social sono già partiti.

LEGGI ANCHE >> Cutrone regala sorrisi a bimbi e ragazzi in Pediatria

Il simpatico “sfottò” ad Alessandro Fermi

Nel mirino di qualche simpatico anti-juventino è finito anche il presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Alessandro Fermi, grande tifoso bianconero.  “Volevo pubblicamente ringraziare l’ “amico” che questa mattina si è introdotto in casa mia per lasciarmi questo buongiorno sulla macchina!!!#violazionedidomicilio” ha scritto sul suo profilo Facebook, allegando la simpatica presa in giro. A Cristiano Ronaldo sono affidate le speranze di “vendetta”.

Continua la lettura di Juve sconfitta in Champions League il simpatico “sfottò” ad Alessandro Fermi su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/juve-sconfitta-in-champions-league-il-simpatico-sfotto-ad-alessandro-fermi-foto/feed/ 0
Le storie matematiche tornano a Villa Bernasconi https://giornaledicomo.it/attualita/costruiamo-i-nostri-fregi/ https://giornaledicomo.it/attualita/costruiamo-i-nostri-fregi/#respond Thu, 21 Feb 2019 07:33:08 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86886 Ci sono ancora posti disponibili per l’evento “Costruiamo i nostri fregi”, terzo appuntamento de Le storie matematiche di Villa Bernasconi, primo ciclo di laboratori promossi dal museo cernobbiese e dedicati alla matematica, in programma sabato 23 febbraio, dalle 16 alle 18 alla storica dimora liberty cernobbiese. Le storie matematiche sbarcano a Villa Bernasconi Filo conduttore […]

Continua la lettura di Le storie matematiche tornano a Villa Bernasconi su Giornale di Como.

]]>
Ci sono ancora posti disponibili per l’evento “Costruiamo i nostri fregi”, terzo appuntamento de Le storie matematiche di Villa Bernasconi, primo ciclo di laboratori promossi dal museo cernobbiese e dedicati alla matematica, in programma sabato 23 febbraio, dalle 16 alle 18 alla storica dimora liberty cernobbiese.

Le storie matematiche sbarcano a Villa Bernasconi

Filo conduttore del laboratorio saranno i fregi che si trovano nelle stanze di Villa Bernasconi. Insieme a Cristina Sperlari, insegnante della scuola primaria e autrice del blog  Il Piccolo Friedrich, i partecipanti potranno scoprire le caratteristiche geometriche di queste decorazioni attraverso un lavoro di osservazione e di manipolazione delle figure geometriche. Inoltre, attraverso svariati materiali e strumenti a loro disposizione, potranno cimentarsi nella costruzione di fregi. “Costruiamo i nostri fregi”, così come tutte le proposte de “Le storie matematiche di Villa Bernasconi”, sono rivolte a bambini in età compresa tra i 5 ed i 10 anni, ed alle loro famiglie, ed hanno un costo di partecipazione pari a 10 euro. Per partecipare la prenotazione obbligatoria su www.villabernasconi.eu .

Continua la lettura di Le storie matematiche tornano a Villa Bernasconi su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/costruiamo-i-nostri-fregi/feed/ 0
Solidarietà senza confini a Como si parla di volontariato sociale https://giornaledicomo.it/attualita/la-solidarieta-attraversa-i-confini/ https://giornaledicomo.it/attualita/la-solidarieta-attraversa-i-confini/#respond Thu, 21 Feb 2019 16:13:15 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86795 Domenica 24 febbraio, a Como, si svolgerà un pomeriggio di approfondimento dedicato al tema “La solidarietà attraversa i confini – Storie di volontariato fra Como e Ticino”. Solidarietà senza confini a Como un pomeriggio di approfondimento L’evento, voluto dalle diocesi di Como e di Lugano, e organizzato da Caritas Como e Caritas Ticino, sarà un’occasione […]

Continua la lettura di Solidarietà senza confini a Como si parla di volontariato sociale su Giornale di Como.

]]>
Domenica 24 febbraio, a Como, si svolgerà un pomeriggio di approfondimento dedicato al tema “La solidarietà attraversa i confini – Storie di volontariato fra Como e Ticino”.

Solidarietà senza confini a Como un pomeriggio di approfondimento

L’evento, voluto dalle diocesi di Como e di Lugano, e organizzato da Caritas Como e Caritas Ticino, sarà un’occasione di dialogo, ascolto e scambio sul tema del volontariato sociale, per condividere esperienze e valorizzare tutte quelle persone che, in maniera gratuita e spontanea, decidono di dedicare parte del proprio tempo agli altri. L’idea di un momento di approfondimento a livello interdiocesano prende le mosse dalla collaborazione, nata negli anni, fra Caritas Como e Caritas Ticino, per venire incontro a situazioni di bisogno varie e concrete. Un percorso di amicizia che, nell’ultimo anno, inoltre, ha già vissuto occasioni di incontro, confronto e conoscenza reciproca al di qua e al di là del confine.

Si parla di dinamismo del bene

“Una giornata per esprimere il dinamismo del bene – sottolineano coralmente le due Diocesi –. A partire dal titolo, che ci racconta di un movimento che attraversa i confini( la solidarietà che attraversa i confini) per costruire ponti di amicizia e collaborazione (come ci ricorda il simbolo che accompagna l’iniziativa). La solidarietà non è un concetto astratto, ma si incarna nelle persone che, con i propri gesti, trasformano gli ideali in opere concrete e fraterne”. “Quello di domenica 24 febbraio vuole essere il primo incontro di un percorso da condividere insieme – afferma Marco Fantoni, direttore di Caritas Ticino -: è stato voluto per valorizzare i volontari e il loro servizio al prossimo. È un passo per stimolare i rapporti umani e le relazioni che da essi nascono, mettendo in atto la diaconia della Chiesa”. Territori vicini “e realtà diverse – riprende Fantoni –. Le nostre Caritas hanno modalità di intervento differenti. In Ticino siamo attivi in modo sussidiario rispetto allo Stato, mentre osserviamo che nella regione amica e sorella della diocesi di Como la Caritas spesso interviene per far fronte a vari bisogni di tipo sociale”. Guardando ancora all’appuntamento in calendario fra dieci giorni, Fantoni osserva che “le Chiese non hanno confini e, rispettando le leggi nazionali, considerano importanti le esperienze di scambio, tra cui l’appuntamento del 24 febbraio, voluto e incoraggiato dalle nostre diocesi con i vescovi Oscar Cantoni e Valerio Lazzeri”. “Questo incontro – sottolinea il direttore di Caritas Como Roberto Bernasconi – è nato per volontà dei nostri Vescovi, a partire dal bisogno di confrontarsi sulle marginalità. Da situazioni di povertà affrontate insieme, nasce innanzitutto una ricchezza a livello relazionale. Caritas Como e Caritas Ticino hanno una matrice comune, che è quella di aiutare le Chiese di appartenenza a vivere la virtù della Carità. Le loro impostazioni differenti possono diventare complementari. Noi possiamo essere di testimonianza a Caritas Ticino di una dimensione pastorale della carità. Caritas Ticino può sostenerci nel prendere coscienza che si deve superare la cultura della supplenza”.

Il programma della giornata

La prima parte del pomeriggio del 24 febbraio si svolgerà nella basilica di San Fedele in Como, a partire dalle 15. Il programma prevede, dopo i saluti istituzionali dei due Vescovi e dei due direttori Caritas, un’introduzione storica a cura di monsignor Saverio Xeres e un inquadramento su importanza e attualità del volontariato affidata a Dante Balbo, di Caritas Ticino. Seguiranno quattro testimonianze di volontari: Georgia Borderi (operatrice della parrocchia di Como-Rebbio), Katia Colombo (oratorio parrocchiale di Chiasso), Rossana Bernasconi (servizio Porta Aperta di Como) e Aldo Ragusa (Caritas Ticino: lotta contro l’indebitamento). Kamara Omaru, giovane richiedente asilo della Liberia, proporrà la lettura di un proprio racconto sul tema dell’accoglienza. Al termine si raggiungerà  la Cattedrale, dove alle ore 17.00, monsignor Oscar Cantoni e monsignor Valerio Lazzeri concelebreranno la Santa Messa.

Continua la lettura di Solidarietà senza confini a Como si parla di volontariato sociale su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/la-solidarieta-attraversa-i-confini/feed/ 0
Premio internazionale per la Pace alla città di Como FOTO https://giornaledicomo.it/attualita/premio-internazionale-per-la-pace-alla-citta-di-como-foto/ https://giornaledicomo.it/attualita/premio-internazionale-per-la-pace-alla-citta-di-como-foto/#respond Thu, 21 Feb 2019 14:51:20 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86995 Questa mattina, giovedì 21 gennaio 2019, il sindaco Mario Landriscina ha incontrato a Palazzo Cernezzi la delegazione dell’associazione Internazionale Regina Elena Onlus ricevendo il XXXVIII Premio internazionale per la Pace. Premio internazionale per la Pace alla città di Como Presenti anche la principessa Elena d’Assia, nipote della principessa Mafalda di Savoia morta nel campo di sterminio […]

Continua la lettura di Premio internazionale per la Pace alla città di Como FOTO su Giornale di Como.

]]>
Questa mattina, giovedì 21 gennaio 2019, il sindaco Mario Landriscina ha incontrato a Palazzo Cernezzi la delegazione dell’associazione Internazionale Regina Elena Onlus ricevendo il XXXVIII Premio internazionale per la Pace.

Premio internazionale per la Pace alla città di Como

Presenti anche la principessa Elena d’Assia, nipote della principessa Mafalda di Savoia morta nel campo di sterminio di Buchenwald 75 anni fa e pronipote della regina Elena, accompagnata dal presidente Ilario Bortolan, il vicepresidente nazionale Alberto Casirati, il fiduciario per la provincia di Como Tullio Arcobello, il delegato vicario lombardo dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio Giuseppe Rizzani, la presidente e il responsabile URP del Centro Studi Principe Oddone Maura Aimar e Ambrogio Roera.

Parla Landriscina

“Grazie per questo riconoscimento e per aver apprezzato la nostra città – ha detto il sindaco – E’ un messaggio attuale che ha un significato importante in un mondo sempre più in difficoltà rispetto ai principi della pace. Per noi sono un grande onore questa vostra visita, questo vostro riconoscimento e questa amicizia”. Fondata in Francia, apolitica e apartitica, l’associazione internazionale Regina Elena organizza attività caritatevoli, culturali e spirituali in ricordo di Elena del Montenegro, che ricevette da Papa Pio XI la Rosa d’Oro della Cristianità. Tra queste iniziative rientrano le “Giornate di Carità”: oggi l’edizione 190 si svolge a Como, altre dall’inizio dell’anno si sono svolte a Cosenza e a Firenze, in Terra Santa e in provincia di Reggio Calabria, mentre le prossime sono previste nelle province di Napoli, di Cuneo e di Biella.

Il Premio internazionale per la Pace “Principessa Mafalda di Savoia-Assia” è stato fondato e viene conferito dall’associazione a enti e personalità di 12 Paesi (Azerbaigian, Belgio, Capo Verde, Egitto, Etiopia, Francia, Italia, Paesi Bassi, Regno Unito, Russia, Svizzera, Ungheria). I più recenti premi in Italia sono stati consegnati al Comune di Boves (CN), a Maria Maddalena Brunero, al Comune di Fogliano Redipuglia (GO), al Consiglio Regionale del Piemonte.

La motivazione

“Alla Città di Como
fra le prime città al mondo ad essere stata insignita del titolo di Città Messaggera di Pace dalle Nazioni Unite, nel trentennale della fondazione dell’Associazione delle Città Messaggere di Pace avvenuta a Verdun il 7-8 settembre 1988, alla vigilia della caduta del Muro di Berlino: per la sua fedeltà alla memoria, alla tradizione ed alla missione di contribuire efficacemente alla costruzione in tutto il mondo della pace basata sulla giustizia e sui diritti umani, nella convinzione che senza la solidarietà non ci può essere la giustizia e che senza la giustizia non può esistere la pace”.

Continua la lettura di Premio internazionale per la Pace alla città di Como FOTO su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/premio-internazionale-per-la-pace-alla-citta-di-como-foto/feed/ 0
A Villa Ceriani la serata “L’importanza di essere informati” https://giornaledicomo.it/attualita/associazione-luca-coscioni/ https://giornaledicomo.it/attualita/associazione-luca-coscioni/#respond Thu, 21 Feb 2019 14:01:32 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86903 Venerdì 22 alle ore 21 alla sala civica di Villa Ceriani a Erba l’organizzazione territoriale dell’Associazione Luca Coscioni terrà una serata dal titolo “L’importanza di essere informati”. A Villa Ceriani la serata “L’importanza di essere informati” Fondata nel 2002 da Luca Coscioni, un economista affetto da sclerosi laterale amiotrofica scomparso nel 2006, è un’associazione no profit di […]

Continua la lettura di A Villa Ceriani la serata “L’importanza di essere informati” su Giornale di Como.

]]>
Venerdì 22 alle ore 21 alla sala civica di Villa Ceriani a Erba l’organizzazione territoriale dell’Associazione Luca Coscioni terrà una serata dal titolo “L’importanza di essere informati”.

A Villa Ceriani la serata “L’importanza di essere informati”

Fondata nel 2002 da Luca Coscioni, un economista affetto da sclerosi laterale amiotrofica scomparso nel 2006, è un’associazione no profit di promozione sociale. Tra le sue priorità l’affermazione delle libertà civili e i diritti umani, in particolare quello alla scienza, l’assistenza personale autogestita, l’abbattimento della barriere architettoniche, le scelte di fine vita, la ricerca sugli embrioni, l’accesso alla procreazione medicalmente assistita, la legalizzazione dell’eutanasia, l’accesso ai cannabinoidi medici e il monitoraggio mondiale di leggi e politiche in materia di scienza e auto determinazione.

Alla sala civica di Villa Ceriani l’organizzazione territoriale dell’Associazione terrà una serata dal titolo “L’importanza di essere informati”. L’evento si terrà a Erba in Via Ugo Foscolo 23 e sarà a ingresso libero, tutti quindi vi potranno partecipare.

LEGGI ANCHE >> Cuccioli abbandonati insieme alla mamma in un fossato

Continua la lettura di A Villa Ceriani la serata “L’importanza di essere informati” su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/associazione-luca-coscioni/feed/ 0
A Cernobbio la storica fontana coperta di erbacce FOTO https://giornaledicomo.it/attualita/a-cernobbio-la-storica-fontana-coperta-di-erbacce-foto/ https://giornaledicomo.it/attualita/a-cernobbio-la-storica-fontana-coperta-di-erbacce-foto/#respond Thu, 21 Feb 2019 11:05:18 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86926 La storica fontana di Cernobbio in piazza Risorgimento è ormai ricoperta di erbacce. A Cernobbio la storica fontana coperta di erbacce Raccogliamo l’appello di alcuni cittadini di Cernobbio che chiedono all’Amministrazione di intervenire. “Questa mattina  – ci raccontano – abbiamo visto la storica fontana a Cernobbio che si sta rovinando. Ci sono tutte le radice […]

Continua la lettura di A Cernobbio la storica fontana coperta di erbacce FOTO su Giornale di Como.

]]>
La storica fontana di Cernobbio in piazza Risorgimento è ormai ricoperta di erbacce.

A Cernobbio la storica fontana coperta di erbacce

Raccogliamo l’appello di alcuni cittadini di Cernobbio che chiedono all’Amministrazione di intervenire. “Questa mattina  – ci raccontano – abbiamo visto la storica fontana a Cernobbio che si sta rovinando. Ci sono tutte le radice della siepe attorno alla fontana e noi cittadini di Cernobbio siamo arrabbiati per questo degrado. Il Comune di Cerbobbio non conosce il valore della storica fontana. Da tanti anni non funziona e ci piacerebbe vederla finalmente funzionante. Erano tanti i bambini che andavano a dissetarsi lì”.

LEGGI ANCHE >> Cuccioli abbandonati insieme alla mamma in un fossato

Continua la lettura di A Cernobbio la storica fontana coperta di erbacce FOTO su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/attualita/a-cernobbio-la-storica-fontana-coperta-di-erbacce-foto/feed/ 0
Pallacanestro Cantù ecco l’orario della sfida contro la Virtus https://giornaledicomo.it/sport/pallacanestro-cantu-ecco-lorario-della-sfida-contro-la-virtus/ https://giornaledicomo.it/sport/pallacanestro-cantu-ecco-lorario-della-sfida-contro-la-virtus/#respond Thu, 21 Feb 2019 13:29:50 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86981 Oggi, giovedì 21 febbraio 2019, la Lega Società di Pallacanestro Serie A ha comunicato la programmazione televisiva della 21esima giornata di campionato. Pallacanestro Cantù ecco l’orario della sfida contro la Virtus L’Acqua S.Bernardo Cantù, allenata da coach Nicola Brienza, scenderà in campo al “PalaBancoDesio” domenica 10 marzo alle ore 17 contro la Virtus Segafredo Bologna. […]

Continua la lettura di Pallacanestro Cantù ecco l’orario della sfida contro la Virtus su Giornale di Como.

]]>
Oggi, giovedì 21 febbraio 2019, la Lega Società di Pallacanestro Serie A ha comunicato la programmazione televisiva della 21esima giornata di campionato.

Pallacanestro Cantù ecco l’orario della sfida contro la Virtus

L’Acqua S.Bernardo Cantù, allenata da coach Nicola Brienza, scenderà in campo al “PalaBancoDesio” domenica 10 marzo alle ore 17 contro la Virtus Segafredo Bologna. L’incontro sarà trasmesso in diretta su Eurosport 2 ed Eurosport Player.

Ricordiamo che questa è stata una settimana importante per i canturini che hanno detto addio a Dmitry Gerasimenko.

Continua la lettura di Pallacanestro Cantù ecco l’orario della sfida contro la Virtus su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/sport/pallacanestro-cantu-ecco-lorario-della-sfida-contro-la-virtus/feed/ 0
Infrastrutture per lo sviluppo incontro a Como. Fermi: “Preoccupati per le scelte del Governo” https://giornaledicomo.it/economia/infrastrutture-per-lo-sviluppo-fermi-preoccupati-per-le-scelte-del-governo/ https://giornaledicomo.it/economia/infrastrutture-per-lo-sviluppo-fermi-preoccupati-per-le-scelte-del-governo/#respond Thu, 21 Feb 2019 14:39:25 +0000 https://giornaledicomo.it/?p=86992 Oggi, giovedì 21 febbraio 2019, nella sede di Ance a Como è andata in scena una conferenza sul tema “Infrastrutture per lo sviluppo, l’occupazione e l’ambiente. Como e l’Italia in Europa”. Infrastrutture per lo sviluppo Fermi: “Preoccupati per le scelte del Governo” “Un’iniziativa sicuramente significativa e apprezzabile che ha accomunato le parti datoriali e sindacali […]

Continua la lettura di Infrastrutture per lo sviluppo incontro a Como. Fermi: “Preoccupati per le scelte del Governo” su Giornale di Como.

]]>
Oggi, giovedì 21 febbraio 2019, nella sede di Ance a Como è andata in scena una conferenza sul tema “Infrastrutture per lo sviluppo, l’occupazione e l’ambiente. Como e l’Italia in Europa”.

Infrastrutture per lo sviluppo Fermi: “Preoccupati per le scelte del Governo”

“Un’iniziativa sicuramente significativa e apprezzabile che ha accomunato le parti datoriali e sindacali del nostro territorio. Non posso che condividere la forte preoccupazione espressa dai rappresentanti delle associazioni di categoria sulle scelte del Governo che stanno già impattando pesantemente sull’economia e sull’occupazione comasca”. A dirlo è stato il presidente del Consiglio regionale della Lombardia Alessandro Fermi intervenuto nella mattinata alla conferenza stampa. Durante l’incontro, promosso da ANCE Como, Unindustria Como, CDO Como, CGIL Como, UIL Como, CISL dei Laghi, CNA del Lario e della Brianza, Confartigianato Imprese Como, Confcommercio Como, Imprese per l’Italia, Confcooperative Insubria, Confesercenti Como e FAI Como, le organizzazioni imprenditoriali e sindacali territoriali hanno presentato un documento condiviso sulla necessità che il Paese disponga di un sistema di infrastrutture adeguato e moderno, di cui le linee TAV risultano elemento imprescindibile.

LEGGI ANCHE >> Juve sconfitta in Champions League il simpatico “sfottò” ad Alessandro Fermi

“Il nostro territorio non può aspettare ancora”

“La manovra di dicembre non ha considerato il tema degli investimenti pubblici, predisponendo risorse pressoché nulle – ha proseguito Fermi – Il territorio lariano non può aspettare ancora: opere già finanziate come la Tremezzina devono essere cantierizzate al più presto. Misure come il reddito di cittadinanza sono sbagliate e inutili, tanto più se poi le aziende non lavorano e non assumono, generando povertà sociale e facendo ristagnare ulteriormente un’economia già in crisi. Se a ciò si aggiungono la persistente incertezza e le differenti vedute su opere tra l’altro già finanziate è evidente che le ombre siano molto più forti delle luci. Mi auguro che le sollecitazioni lanciate da questa sede vengano ascoltate e siano tenute in debita considerazione dai nostri rappresentanti governativi, in considerazione anche dell’adesione unitaria di tutte le parti economiche e sociali territoriali”.

Continua la lettura di Infrastrutture per lo sviluppo incontro a Como. Fermi: “Preoccupati per le scelte del Governo” su Giornale di Como.

]]>
https://giornaledicomo.it/economia/infrastrutture-per-lo-sviluppo-fermi-preoccupati-per-le-scelte-del-governo/feed/ 0