Dura presa di posizione di Vincenzo Latorraca sull’Osservatorio sulla Legalità e sicurezza.

A Cantù Latorraca attacca sull’Osservatorio Legalità e sicurezza

Il capogruppo PD-Unire Cantù-Cantù con noi nel Consiglio comunale di Cantù ha scritto alla nostra redazione rivolgendosi direttamente all’assessore Cattaneo.

“Prendiamo atto della finta apertura della Maggioranza rispetto all’Osservatorio sulla legalità e sicurezza. L’osservatorio si è riunito in un’unica occasione. Il messaggio di “apertura” del signor Cattaneo, neo Assessore, esclusa ogni discussione in Consiglio, è il seguente: se intendete ravvedervi, allora nominate il vostro rappresentante, altrimenti noi andiamo avanti. Il garbo istituzionale è evidente. Ma se a questo siamo abituati e ce ne faremo una ragione, preoccupa, invece, l’affermazione secondo cui tutti gli strumenti sono utili, come se si trattasse del circolo degli scacchi e la questione non riguardasse, invece, una preoccupante emergenza per la quale il Tribunale di Como ha dispensato 100 anni di reclusione. Gentile signor Cattaneo, vada pure avanti da solo: vorrà dire che, anche dopo le elezioni, come è stato per la nostra presenza civile in Tribunale, noi ci saremo, mentre la maggioranza spenderà esclusivamente inutili giri di parole. Il noto fumo della Lega”.