Un incontro pubblico per spiegare ai cittadini quanto è stato fatto negli ultimi anni e per ribadire che il Movimento 5 Stelle è pronto a continuare a rappresentare gli interessi dei cittadini.  Ieri, sabato 9 febbraio, i due consiglieri comunali del gruppo Roberto Tagliabue e Carmen Colomo, hanno dialogato con i cittadini in sala civica a Mariano Comense.

A Mariano il Movimento 5 Stelle incontra i cittadini

Un doppio appuntamento, alle 18 e alle 21, durante il quale sono intervenuti anche Fabio Aleotti (consigliere comunale a Como) e Raffaele Erba (consigliere regionale del Movimento 5 Stelle). Dopo la tappa a Perticato della scorsa settimana, il Movimento 5 Stelle di Mariano ha replicato l’incontro con i marianesi illustrando i temi più importanti affrontati durante l’impegno amministrativo degli ultimi cinque anni.

Gli interventi

“Questa serata è la prima parte della nostra campagna elettorale – ha premesso Roberto Tagliabue – Anche questa volta abbiamo pensato di coinvolgere i cittadini perché senza trasparenza e senza partecipazione noi non ci saremmo. Negli ultimi cinque anni siamo sempre stati portavoce e rappresentanti dei marianesi. L’abbiamo sempre fatto e non solo ora a ridosso delle elezioni”. Tra le numerose attività degli attivisti marianesi, tanti ricordano la battaglia sulla discarica. “Qualcuno ci dice che parliamo sempre dello stesso tema – ha aggiunto Carmen Colomo – La verità è che ci piace ricevere delle risposte fino a quando non verrà trovata una soluzione. Se c’è un problema bisogna avere il coraggio di andare avanti finché non si raggiunge un risultato. E la presenza di una discarica a Mariano non ha più senso, ci sono altri modi per smaltire i rifiuti. Non esiste che bisogna abbattere un bosco per far guadagnare qualcuno a discapito della salute dei cittadini”. Alla serata marianese non è voluto mancare Raffaele Erba. Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle ha posto l’accento sui delicati temi ambientali e in particolare sulla necessità di puntare sul reddito energetico. “Il nostro obiettivo è portare avanti idee lungimiranti su temi fondamentali come ambiente, mobilità e sanità – ha spiegato Erba – Per il futuro è necessario puntare sulle fonti rinnovabili altrimenti il prezzo da pagare per risolvere i problemi creati dai consumi sarebbe troppo alto”.

Il reddito cittadinanza

Il consigliere regionale ha parlato anche dei benefici del reddito di cittadinanza, fortemente voluto dal Movimento 5 Stelle. “Il reddito di cittadinanza non è soltanto uno strumento di contrasto alla povertà ma rappresenta un aiuto concreto alle aziende nella fase delle assunzioni. Fino a poco tempo fa, quasi tutto era gestito dalle agenzie interinali con inevitabili costi per le imprese. D’ora in poi vogliamo rilanciare i Centri per l’Impiego perché tanti non funzionano: se è vero che a Lecco l’ufficio è un’eccellenza, a Como è un vero disastro. Attraverso una gestione centralizzata sarà possibile risolvere tutti questi problemi”.

Leggi anche:  Supporto ai lavoratori colpiti da malattie gravi | Il governatore risponde

Temi comuni

Presente in sala civica anche Fabio Aleotti, consigliere comunale a Como del Movimento 5 Stelle. “Questa sera sono qui perché ci sono temi extracomunali da condividere su tutto il territorio. Per esempio ci sono due realtà già costituite, Como Acqua srl e la Multiutility del nord, che hanno bisogno di un controllo. Faremo un monitoraggio delle tariffe sull’acqua e faremo attenzione anche ai possibili effetti inquinanti dello smaltimento della plastica”, ha sottolineato Aleotti.

I numeri

Tornando all’attività del Movimento 5 Stelle di Mariano, ecco alcuni numeri del lavoro svolto nell’ultimo mandato. Tra il 2014 e il 2015, i portavoce hanno effettuato 12 richieste di documenti e accesso agli atti, 18 tra interrogazioni e mozioni, 15 banchetti e raccolta-firme e oltre 25 appuntamenti tra commissioni, colloqui e visite ai lavori in corso. Tra il 2016 e il 2017, le richieste di documenti e accesso agli atti sono state 6, le interrogazioni e mozioni sono state 32, i banchetti pubblici 12 e gli appuntamenti tra commissioni, colloqui e visite ai lavori ben 36. L’anno scorso sono cominciate le celebri “battaglie” sulla discarica di Mariano e sull’amianto all’ex Itis che hanno visto in prima fila i portavoce Roberto Tagliabue e Carmen Colomo. Nel corso della serata, gli attivisti del Movimento 5 Stelle hanno offerto un aperitivo a tutti i partecipanti.