“Il Palasport, ma che occasione!”, è questo il tema su cui Vicenzo Latorraca attacca l’Amministrazione comunale canturina.

Cantù la minoranza attacca l’Amministrazione sul Palasport

Queste le parole del capogruppo PD, Unire Cantù, Cantù con noi.

“La Lega, pare, vorrebbe riprovarci dopo i disastri del Palababele, miseramente abbattuto senza neppur aver visto la conclusione dei lavori e dopo il palaturra,
che ancora mostra i suoi pilastri scheletriti, tesi inutilmente verso il cielo. Certo, la formula sembra semplice e anche ripetitiva: le superfici commerciali,
il multisala…ed il gioco sembra fatto! Il Comune dovrebbe metterci la sua parte e già si fanno conti (della serva): il bilancio dovrebbe prevedere un importo superiore ai tre milioni (non importa se sono previsti altri impieghi). Siamo, come al solito, alla totale improvvisazione. Basta una parola magica per superare ogni ostacolo.
Gli amministratori dovrebbero, però, sapere che occorre una programmazione dei lavori pubblici, che esiste una procedura sottoposta alle regole dell’evidenza
pubblica, che urbanisticamente occorre una variante di piano e che, in città, esistono alcune questioni prioritarie di cui il Sindaco e la Giunta non sembrano
preoccuparsi come il traffico e l’inquinamento dell’aria, ad esempio. Naturalmente il Consiglio comunale resta un semplice orpello, ruolo a cui questa maggioranza l’ha relegato. Dal 26 maggio l’aula consiliare non ha ancora trattato un solo argomento di indirizzo politico amministrativo. Restano, ormai solo le colorite suggestioni e la collezione fotografica del Sindaco, tutti i giorni a corredo della cronaca locale”.