Quindici anni di vita politica trascorsi fianco a fianco. Anche l’ex assessore regionale Giorgio Pozzi, marianese doc, scende in campo per ricordare quanto di buono ha fatto Roberto Formigoni da presidente della Regione Lombardia. Formigoni il 22 febbraio ha fatto il suo ingresso nel penitenziario di Bollate dopo che è stato condannato in via definitiva dalla Cassazione a 5 anni e dieci mesi (QUI I DETTAGLI).

Da Mariano Giorgio Pozzi a fianco di Roberto Formigoni

Come mai ora ha deciso di dire la sua per “difendere” Formigoni? “Non mi permetto di giudicare nessuno e tanto meno una sentenza passata in giudicato. Ma vorrei dare un giudizio politico personale su una persona con la quale ho lavorato e che ho frequentato a lungo, vedendo da vicino cosa ha fatto per la Regione Lombardia” ha spiegato Pozzi in un lunga intervista sul Giornale di Cantù. “Formigoni è una persona della Lombardia, che ha stimato sempre chi ha lavorato e si è dato da fare, dai più piccoli ai più grandi imprenditori. Anzi, vista la sua provenienza cattolica, direi che è sempre stato più vicino ai modesti”.

Leggi anche:  Trasporto pubblico gratuito fino ai 26 anni: la proposta di Orsenigo

L’intervista integrale sul Giornale di Cantù da sabato 2 marzo in edicola
DA CELLULARE, SCARICA LA APP DEL GIORNALE PER SFOGLIARE L’EDIZIONE e da Pc clicca qui