Dimissioni Bulgheroni a Casnate: le precisazioni sul futuro dell’amministrazione del paese.

Il post dell’ex sindaco

Venerdì l’ormai ex sindaco di Casnate con Bernate Fabio Bulgheroni ha rassegnato le dimissioni. Diversi i motivi che lo hanno convinto a questa decisione. E’ di questa mattina, però, l’appello dei suoi compagni di maggioranza, che gli chiedevano di ripensarci.

Qualche minuto fa proprio il primo cittadino, dal suo profilo Facebook, ha voluto chiarire la sua situazione amministrativa per far capire ai cittadini quale sarà il futuro della gestione di Casnate con Bernate.

Senza peli sulla lingua, come è suo costume: “Info di servizio dimissioni sindaco – ha scritto – Come cita il TUEL (D.Lgs 267/2000), le dimissioni presentate dal sindaco diventano efficaci ed irrevocabili trascorso il termine di 20 giorni dalla loro presentazione nel caso specifico dal 25 luglio. Termine ultimo per la revoca il 14 agosto. Oltre questo termine il prefetto su proposta del segretario generale procede allo scioglimento del consiglio (quindi TUTTI a casa), con contestuale nomina di un commissario. Commissario che assume poteri di ORDINARIA e STRAORDINARIA amministrazione poiché riassume in sé i poteri di governo (giunta) e di controllo (consiglio comunale). Le elezioni amministrative salvo diversa disposizione del ministero (evento raro) possono essere indette dal 15 marzo al 15 giugno 2020. Ora, per quelli preoccupati di perdere “il treno”: mettetevi il c…uore in pace e non sparate aagate che tanto non ci crede più nessuno. Pace e bene”.

Il sindaco ha voluto precisare: “Il mio post è riferito ad alcuni cittadini che non sanno come funziona la procedura di dimissioni e voto, non certo ai consiglieri comunali. Niente altro”.