Martedì 18 settembre alle 20.45 ci sarà Consiglio comunale a Mariano Comense. Tanta carne al fuoco.
I gruppi di opposizione sono pronti a presentare il conto alla Giunta su una serie di questioni urgenti.

La Lega: impianti sportivi e servizio postale sotto accusa

La Lega vuole sapere con chiarezza con che modalità è avvenuta l’assegnazione degli spazi alle associazioni sportive per l’anno 2018/2019, con alla mano l’elenco dei sodalizi morosi e l’ammontare dei debiti. Il Comune ha accettato il piano di rientro di tutte le società, quindi nessuna sarà esclusa dall’utilizzo delle strutture comunali. Penalizzate le società che utilizzano la palestra della scuola “Monnet”, ancora per qualche settimane interessata da lavori.
Sempre la Lega mette sotto accusa la gestione dei servizi postali inerenti la corrispondenza in uscita del Comune di mariano comense, soprattutto i ritardi nell’arrivo delle comunicazioni ai cittadini.

Il Movimento 5 Stelle: discarica e incrocio di via San Carlo, chiesti controlli

IL M5S torna sul suo cavallo di battaglia la discarica di Cascina Settuzzi e punta il dito contro le modalità dei conferimenti dei rifiuti che servono per completare l’impianto, sottolineando che sono state superate le quantità di rifiuti conferiti giornalmente. Altro tema sollevato dai grillini riguarda la pericolosità dell’incrocio di via San Carlo.

Leggi anche:  Olimpiadi 2026, via all'asse lombardo-veneto

Forza Italia: chi non paga, non si sposa

Forza Italia presenta due mozioni sulla trasparenza e il senso civico. Chiede che i cittadini che non pagano le tasse non si possano sposare in Comune e non possano accedere a nessun servizio amministrativo come il rilascio dello stato di famiglia o della carta di identità.

I progetti da approvare: fusioni e revoca revisori dei conti

Sono rimessi alla approvazione del Consiglio comunale: i progetti di fusione per incorporazione, scissione parziale proporzionale, scissione parziale non proporzionale di Pragma s.p.a., Valbe servizi s.p.a e delle altre S.o.t. in Como Acqua s.r.l.; il progetto di fusione per incorporazione in Lario reti holding s.p.a. delle societa’ Adda acque
srl, consorzio olginate velgreghentino srl e idrolario srl. Si votare anche su una variazione di bilancio e sulla revoca per inadempimento dell’organo di revisione contabile del Comune, dopo il caso della mancata risposta dell’Amministrazione alla Corte dei Conti in merito alla richiesta di verifiche sul bilancio del primo anno di mandato del sindaco Giovanni Marchisio.